Nazionale

L'impegno Uisp: fare e comunicare lo sport sociale e per tutti

1 dicembre a Roma con Giunta nazionale insieme a Conferenza presidenti regionali. La relazione del presidente Pesce e il nuovo piano di comunicazione

 

Si è tenuta a Roma venerdì 1 dicembre, con inizio alle ore 20.30, la riunione della Giunta Nazionale convocata congiuntamente alla Conferenza dei Presidenti dei Comitati Regionali Uisp. La riunione si è svolta presso la Sala Capitolina dell'Eurostars Roma Aetherna, dove, nel pomeriggio, si erano tenuti i lavori del Living Lab Nazionale del progetto SportPerTutti. All’ordine del giorno: 1) Comunicazioni del presidente;  2) Rapporto UISP/Svimez-Sport e Salute; 3) Piano di Comunicazione Uisp; 4) Varie ed eventuali. 


Presenti alla riunione i componenti la Giunta Nazionale: Tiziano Pesce, Patrizia Alfano Antonio Adamo, Lorenzo Bani, Salvatore Farina, Enrica Francini, Massimo Gasparetto, Simone Menichetti, Simone Ricciatti, Sara Vito, il segretario generale Tommaso Dorati, il responsabile comunicazione e stampa Ivano Maiorella, il responsabile Impiantistica Sportiva Mauro Rozzi, gli ulteriori presidenti regionali Vincenzo Bonasera, Orlando Giovannetti, Antonio Marciano, Giuseppe Marra.

Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp, ha ricordato il perdurare della crisi internazionale, con le guerre in Ucraina e nella Striscia di Gaza. L’Uisp ha testimoniato il suo impegno per la pace e per il rispetto dei diritti umani, aderendo e partecipando alle iniziative indette da AOI-Associazione delle Ong Italiane e Amnesty International, insieme al Forum del Terzo settore.

Pesce ha poi ricordato la difficile situazione che continua ad attraversare la Toscana a seguito dell’alluvione che ha sconvolto un mese fa alcuni comuni soprattutto del territorio tra Firenze e Prato. Il punto è stato poi ripreso, tra gli interventi, da Lorenzo Bani, presidente Uisp Toscana, che ha annunciato azioni specifiche di solidarietà e sostegno alle società sportive colpite più pesantemente.

Tiziano Pesce, dopo aver ricordato Giulia Cecchettin e le altre donne vittime di femminicidi, ha poi fatto una sintetica carrellata dei numerosi appuntamenti che hanno caratterizzato il mese di novembre e hanno visto l’Uisp protagonista in molte città italiane, con iniziative dedicate al contrasto della violenza sulle donne, tra cui la Partita della parità e del rispetto a Bologna.

Pesce ha ricordato anche le molteplici iniziative promosse dal Forum del Terzo settore alle quali l’Uisp ha partecipato, a cominciare dal convegno sulla finanza sostenibile promosso da Cantieri Viceversa (21 novembre), alla due giorni dedicata al tema delle competenze, nell’Anno europeo dedicato, sino all’Assemblea nazionale del Forum, aperta da una tavola rotonda che ha visto protagonisti Bonomi, Borgomeo, Vittadini e Pallucchi (29 novembre) funzionale ad una riflessione e analisi interna sul ruolo del terzo settore alla luce delle trasformazioni economico-sociali in atto. Pesce ha anche riferito del Consiglio nazionale Coni riunito lo scorso 21 novembre nel corso del quale è stato approvato il nuovo Statuto che recepisce i punti eccepiti da parte dell’Autorità di governo.


Tiziano Pesce ha ricordato gli appuntamenti degli Organi dirigenti nazionali in agenda nel mese di dicembre 2023: Giunta nazionale Uisp il prossimo 6 dicembre con al centro la predisposizione del Bilancio Consuntivo 2022-2023 e Consiglio Nazionale il 16 dicembre (in modalità on line) per la sua approvazione. In queste occasioni verrà presentato e approvato anche il Bilancio sociale Uisp.

Novembre è stato anche il mese nel quale si sono svolti alcuni eventi che hanno rappresentato la conclusione di progetti nazionali o loro azioni specifiche, a cominciare dal Living Lab nazionale e dall’evento di chiusura del progetto SportPerTutti, in corso di svolgimento in questi stessi giorni. Pesce ha poi parlato degli eventi pubblici tenuti in occasione di Sport Impact Lab e del Pitching Day che si è svolto a Roma il 10 novembre e della presentazione del Rapporto finale su “Impianti e servizi sportivi in Italia” curata da Uisp e Svimez, con il sostegno di Sport e salute, che si è tenuta a Roma il 23 novembre.

A proposito del Rapporto Uisp-Svimez, che rappresentava il secondo punto all’ordine del giorno, Tiziano Pesce ha sottolineato sia l’eco mediatica riscontrata dall’evento pubblico, con la partecipazione del presidente di Sport e salute Marco Mezzaroma di Luca Bianchi, direttore della Svimez; di Serena Affuso e Gaetano Vecchione, curatori della ricerca, e di Beniamino Quintieri, presidente ICS - Istituto per il Credito Sportivo, sia la qualità scientifica del lavoro svolto, che ha consegnato al mondo sportivo e politico una fotografia allarmante sulla carenza di impianti sportivi nel Mezzogiorno e sulle differenze che esistono tra Nord, Centro e Sud Italia. Il Rapporto ha inoltre evidenziato che la stragrande maggioranza degli impianti sportivi è di proprietà pubblica e questo aspetto pone responsabilità pesanti agli amministratori degli enti gestori.

Per questo motivo l’Uisp deve farsi interprete della situazione e deve essere capace di elaborare proposte, visto che in molte città gestisce impianti e strutture sportive e quindi conosce le difficoltà e i problemi che esistono, soprattutto nel rapporto con gli enti proprietari, per la stragrande maggioranza Comuni. C’è bisogno di un nuovo modello gestionale e di un vero e proprio nuovo “piano regolatore” per l’impiantistica sportiva, come ha poi sottolineato anche Mauro Rozzi, responsabile Impiantistica sportiva Uisp, invitato a partecipare alla riunione e che ha relazionato approfonditamente su questo punto specifico.

Il terzo punto all’odg, Piano di comunicazione Uisp, è stato illustrato da Ivano Maiorella, responsabile nazionale comunicazione e stampa, che ha sottolineato il ruolo della comunicazione che deve saper accompagnare e raccontare l’associazione nelle sue varie fasi storiche, secondo le necessità che man mano affiorano e le priorità che vengono individuate. Un ruolo di servizio per lo sviluppo dell’associazione e per accrescere la sua notorietà, ma anche un contributo alla comunicazione sociale nel suo complesso: lo sport è terzo settore e per questo deve saper realizzare una nuova narrazione che rimuova in maniera convincente i pregiudizi e le amnesie da parte del sistema dei media, rispetto allo sport sociale, di base e per tutti.

Per questo la strategia Uisp e il suo sistema integrato di comunicazione (sito internet, social network, editoria, conferenze stampa) rappresentano un contributo alla più generale strategia di comunicazione sociale dell’intero terzo settore (un esempio ne è il protagonismo nel Giornale Radio Sociale, del quale l’editore è il Forum del Terzo Settore), impegnato a “farsi spazio” in una mutata considerazione dell’intero comparto, sempre più strategico per i mutamenti sociali, economici e politici del Paese. Oggi la coprogrammazione e la coprogettazione rappresentano le priorità del sistema di comunicazione Uisp, ad ogni livello, nazionale, regionale, territoriale, di attività. A questo si aggiungono le funzioni di raccordo, di ufficio stampa, di documentazione (video, foto, audio) e di consulenza sulle tematiche specifiche che vengono svolte istituzionalmente. Il sistema di comunicazione Uisp deve essere in grado di raggiungere e addizionare vari pubblici, di varie età e condizioni socioculturali: per questo va definito come “integrato”, capace di utilizzare le innovazioni tecnologiche e la transizione digitale, di soddisfare i bisogni nei nuovi media e di quelli più tradizionali.

È stata annunciata la ripresa del percorso degli incontri nazionali della rete dei comunicatori Uisp regionali, territoriali e dei Settori nazionali di Attività (da riorganizzare e rafforzare dopo il tunnel del covid19): il prossimo incontro è stato fissato per lunedì 19 e martedì 20 febbraio 2024 a Roma, con modalità organizzative da definire. Il 19 febbraio verrà dedicato ad un approfondimento interno di strumenti e meccanismi di funzionamento. Nelle prossime settimane verranno creati gruppi di lavoro per individuare le priorità e formulare alcune prime proposte. Il 20 febbraio verrà organizzato un corso sulla comunicazione sociale e lo sport, con l’attribuzione di crediti formativi, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio.

Dopo aggiornamenti del segretario generale Tommaso Dorati sullo stato della sede nazionale, ancora parzialmente sotto sequestro a seguito del violento incendio del 2 giugno scorso, la riunione alle ore 23:00 è terminata. (a cura di I.M. e T.D.)

UISPRESS

PAGINE UISP

AVVISO CONTRIBUTI ASD/SSD

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP