Nazionale

Vivicittà prosegue: dopo i 20.000 del 3 aprile si corre a Bari e Mestre

Domenica 3 aprile si è corso in 30 città italiane e a Suceava, al confine tra Romania e Ucraina. Domenica 10 appuntamento a Bari e Mestre

 

Domenica 3 aprile lo sport si è vestito dei colori della pace e ha riempito trenta città italiane, quattro in Europa e il piccolo centro di Suceava, al confine tra Romania e Ucraina: i colori arcobaleno di 20.000 podisti hanno dato vita a Vivicittà, la corsa organizzata dall’Uisp, giunta alla 37^ edizione.

Ma Vivicittà non si ferma, ed è già pronta a tornare protagonista in diverse città italiane: domenica 10 aprile si correrà la 10 km a Bari, mentre Mestre scenderà in strada con la camminata ludico-motoria. Inoltre, sabato 9 aprile si correrà nell’istituto penale minorile di Quartucciu a Cagliari e nel carcere di Voghera.

La Gazzetta del Mezzogiorno di giovedì 7 aprile ha dedicato un approfondimento alla manifestazione di Bari,  valorizzando una lunghissima storia fatta di sport, ambiente, sani stili di vita e solidarietà. La corsa di Bari è stata presentata con una conferenza stampa giovedì 31 marzo, sono intervenuti la presidente del comitato Uisp, Veronica D'Auria e molti ospiti istituzionali. GUARDA IL SERVIZIO DELLA TGR RAI PUGLIA

L'appuntamento è per il 10 aprile alle 9.30 con partenza da Parco Due Giugno e un tragitto che attraverserà la città arrivando fino al lungomare. Sarà possibile partecipare alla corsa competitiva o non competitiva di 10,3 km oppure ad una passeggiata ludico-motoria di 4 km. "Non è solo una corsa sportiva - ha detto Veronica D'Auria - ma una maratona di solidarietà, della non discriminazione, per sani stili di vita, per l'ambiente e per la salute. Sul podio ci sono anche i valori". "Vivicittà è la corsa dei baresi - ha ricordato l'assessore comunale allo Sport, Pietro Petruzzelli - ed è bello che da qui si riparta, anche con un importante messaggio di pace". All'ultima corsa, nel 2019, hanno partecipato in circa 5 mila, tra atleti professionisti, runners e dilettanti di ogni età. Dopo tre anni, l'hashtag scelto per l'edizione 2022 è #weareback.

L'Uisp Venezia organizza domenica 10 aprile la corsa a Mestre e, come nelle scorse edizioni, punta ad abbattere l’impatto ecologico che la partecipazione dei podisti avrà sulla città. Per questo, anche nell’edizione 2022 proseguirà, in collaborazione con l’amministrazione comunale, la piantumazione di alberi in numero congruo ai partecipanti alla corsa, per compensare l’impatto ambientale. La partenza è fissata alle 9.30 da Forte Marghera, con due percorsi, di 6 e 10 km.

I vincitori dell'edizione2022 di Vivicittà sono Léonce Bukuru (29’37”), atleta del Burundi appena 20enne, con un curriculum di tutto rispetto, che ha corso a Pescara, e Gloria Venturelli (34’28”), che si è aggiudicata la prova femminile vincendo a Reggio Emilia. Particolare successo di partecipanti hanno registrato le camminate ludico motorie, con persone di tutte le età ed intere scolaresche.

“Vivicittà messaggera di pace ha dato vita ad una catena umana che dall’Italia è arrivata sino al confine con l’Ucraina – ha detto Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp – una giornata che ha dimostrato la forza dello sport sociale e per tutti al servizio di valori fondanti: convivenza sociale, solidarietà, accoglienza”.

Vivicittà si è corsa anche a Suceava, cittadina rumena al confine con l’Ucraina, che in queste settimane ha accolto tanti bambini e famiglie in fuga dalla guerra: una delegazione Uisp ha portato aiuti e medicinali. Si è corso al chiuso, per problemi di freddo e maltempo, nell’impianto “Sport si tineret-Sport e giovani”, come avvenne nel 1995 a Sarajevo, città martire nella guerra dell’ex Jugoslavia, quando si corse nel palazzetto dello sport Skenderija, al riparo dalle bombe.

E' stato un Vivicittà davvero speciale anche quello che si è svolto oggi a Roma, dove la storica corsa dell'Uisp è tornata a distanza di tanti anni. Un gruppo di runners è partito dalla periferia della capitale e ha raggiunto il Campidoglio.

GUARDA LA DIRETTA FACEBOOK REALIZZATA DALLA REDAZIONE UISP

Vivicittà è organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti, con il contributo del Dipartimento per lo sport-Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il patrocinio del Ministero della Giustizia e del Ministero della Transizione ecologica. Marsh, broker assicurativo, si conferma partner istituzionale. Media partner storici della manifestazione podistica sono: Corriere dello Sport e Rai Radio 1. Ricordiamo la collaborazione della Fidal-Federazione italiana atletica leggera, da sempre al fianco di Vivicittà, e i partner green della corsa: Lifegate e Agenda 21. Il partner internazionale è Fsgt-Fédération sportive et gymnique du travail, associazione di sport per tutti francese.
 

VIVICITTA’ 2022 – PRIMI 10 UOMINI

1 Leonce Bukuru (Burundi) 00:29:37, ha corso a Pescara
2 Stefan Gavril (Romania) 00:29:53, Torino
3 Alessandro Bossi (Italia) 00:30:40, Salice Terme (Pavia)
4 Andrea Bergianti (Italia) 00:30:51, Reggio Emilia
5 Federico Rondoni (Italia) 00:30:55, Reggio Emilia
6 Mike Kipruto (Kenia) 00:31:26, Pescara
7 Lorenzo Dell’Orefice (Italia) 00:31:28, Pescara
8 Valerio Ottoboni (Italia) 00:31:34, Salice Terme (Pavia)
9 Samuele Angelini (Italia) 00:31:44, La Spezia
10 Emanuele Fadda (Italia) 00:32:06, Siena

VIVICITTA’ 2022 – PRIME 10 DONNE

1 Gloria Venturelli (Italia) 00:34:28, Reggio Emilia
2 Rosa Alfieri (Italia) 00:36:15, Reggio Emilia
3 Roberta Scabini (Italia) 00:36:44, Salce Terme (Pavia)
4 Sarah Martinelli (Italia) 00:37:02, Reggio Emilia
5 Valentina Facciani (Italia) 00:37:14, Riccione
6 Martina Facciani (Italia) 00:37:14, Riccione
7 Valentina Violi (Italia) 00:37:26, Reggio Emilia
8 Murdolo Giorgia (Italia) 00:37:40, Torino
9 Caterina Mangiolini (Italia) 00:37:45, Ferrara
10 Carla Cocco (Italia) 00:37:46, Latina

 

Vivicittà 2022

Le immagini dalle città

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Archivio video

Partner istituzionale