Settore di Attività Nazionale

Ciclismo

Decreto Legge 19/05/2020 n.34 e misure per l’ambiente

Proviamo a fare il punto del bonus bici-mobilità

 

Lo scorso 19/05/2020 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale serie generale n.128 il DL 34 quello che viene definito “Decreto Rilancio"

Tra i tanti provvedimenti di rilancio in questa fase 2 che sono approvati, ci sono anche misure in favore dell’ambiente che sono contenute nel Capo VII, in particolare andiamo a prendere in esame le misure a favore della mobilità e dell’acquisto di una bici, materia per noi importante e che sono contenute nell’articolo 229

Abbiamo già parlato della necessità di concepire, anzi ripensare alla mobilità ed i trasporti sono un tema fondamentale per mantenere il distanziamento.
Per evitare l’alto numero di spostamenti in auto che vengono effettuati entro la fascia dei 5 chilometri; si va verso l’incentivazione dell’uso della bicicletta e della mobilità dolce in generale.

Partiamo dal concetto generale
Il cosiddetto “Decreto Rilancio” prevedendo uno stanziamento di 120 milioni di euro per agevolare la nuova mobilità e prevede un «buono mobilità»
Questo dovrebbe coprire il 60% della spesa sostenuta per l’acquisto  (come specificato nel decreto) per l'acquisto di biciclette,  anche a pedalata assistita, nonchè di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, fino ad un valore massimo di 500 euro.
Il bonus è retroattivo e valido anche per gli acquisti avvenuti a partire dal 4 maggio scorso e varrà fino al 31 dicembre 2020.
Va detto che il buono mobilità è personale e può essere richiesto per una sola volta

Vediamo ora di capire chi ne ha diritto
Possono usufruire del bonus mobilità tutti i cittadini maggiorenni residenti nei Comuni con popolazione superiore a 50 mila abitanti, anche quelli dei capoluoghi di Regione, delle Città metropolitane  e dei capoluoghi di Provincia.
Quindi appare chiaro che occorre essere residenti, questo non gioca a favore dei pendolari fuori da quei contesti.
Restano da vedere iniziative regionali che si stanno muovendo ad integrare questa azione.

E adesso andiamo al punto successivo, ovvero come viene erogato il bonus
Per ottenere il contributo è necessario conservare il documento giustificativo di spesa, insomma la fattura, dopodiché serve necessariamente disporre di un identità digitale Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) per accedere all’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente non appena sarà on line e si otterrà il rimborso con i limiti sopra indicati
In alternativa alla procedura di rimborso della spesa sostenuta
Il buono mobilità potrà essere utilizzato anche attraverso una sorta di buono spesa "digitale"
In sostanza accedendo sempre con l'dentità digitale, si potrà generare direttamente un buono spesa tramite l’applicazione web.
Occorrerà indicare sulla piattaforma, il mezzo che si desidera acquistare quindi il relativo costo e verrà generato il buono spesa elettronico da consegnare al venditore, il quale a sua volta dovrà poi accedere alla procedura per il rimborso.

Pare lecito pensare che tutto questo smanettare non sarà di semplice esecuzione, intanto serve obbligatoriamente disporre dell'identità digitale poi resta da verificare con quante complicazioni, eventuali controlli incrociati acquirente/venditore e con quale celerità il rimborso oppure il buono spesa saranno disponibili.

Qualche chiarimento lo ha pubblicato lo stesso Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a questa pagina

 

 

 

 

Facebook Uisp ciclismo

BIKE CARD Tutorial

La Direzione Nazionale UISP ha comunicato a tutti i livelli che in data 20 gennaio 2020 è stato sottoscritto, nel rispetto delle prerogative di ciascun organismo, il rinnovo della Convenzione UISP - FCI per il 2020

Alla data del 21/01/2020 hanno sottoscritto la Convenzione 2020 con la Federazione Ciclistica Italiana i seguenti Enti di Promozione Sportiva:

AICS, ACSI, ASI, CSAIN, CSEN, CSI, ENDAS, LIBERTAS, OPES, US ACLI, UISP​.

Per agevolare le procedure, è possibile verificare la presenza del ciclista nel database della Bike Card, accedendo alla procedura on line direttamente da questo link oppure tramite l’immagine sottostante

Non ammessi UISP

Formazione UISP Ciclismo

Social UISP Ciclismo
Facebook Uisp ciclismo