Nazionale

Sport Civico a Taranto: la Marcia Blu è una comunità in movimento

L'evento di Taranto ha coinvolto oltre 2000 persone, testimoniando la forza dello sport come attivatore sociale. Parla A. Palmigiano

 

Giovedì 4 aprile, in una splendida mattinata di primavera, quasi 2000 cittadini e cittadine di Taranto hanno partecipato alla "Marcia Blu", un evento dedicato alla sensibilizzazione sull'autismo, che conclude - in parte - il progetto Sport Civico dell'Uisp Taranto. Il corteo è partito dall’Istituto Comprensivo Martellotta, partner del progetto, arrivando al Parco Jannelli appena rigenerato, e ha manifestato il rinnovato impegno della comunità tarantina a mantenere vivo lo spirito di inclusione sociale. “Si tratta di una prima volta a Taranto - commenta orgogliosa Antonella Palmigiano, coordinatrice locale di Sport Civico - questo progetto Uisp ha aiutato a rafforzare un senso di coesione e collaborazione: tutti i soggetti di questo progetto erano presenti alla marcia”. (GUARDA IL VIDEO)

Alla manifestazione hanno aderito, infatti, le associazioni sportive e le cooperative che lavorano con le persone anziane e con disabilità intellettive, oltre alle istituzioni. Un ruolo centrale però l’ha avuto proprio l’istituto scolastico, che ha chiamato a raccolta alunni, genitori, insegnanti e collaboratori scolastici: “Noi questo dobbiamo fare, siamo una scuola e dobbiamo creare una generazione più consapevole - spiega Gianni Tartaglia, dirigente scolastico Istituto Comprensivo Martellotta - inziative come questa insegnano alle persone a stare insieme, camminare mano nella mano per creare una società che veda nella diversità una risorsa e non un costo sociale”. 

L’Istituto Martellotta ha infatti aderito con entusiasmo a Sport Civico, supportando i laboratori scolastici che coinvolgono 250 bambini in attività di danza, ginnastica artistica, arti marziali, e baseball, volti a integrare l'educazione fisica nel curriculum scolastico in modo innovativo, promuovendo il rispetto, l'inclusione e il benessere mentale e fisico (GUARDA IL VIDEO). Inoltre, circa 45 bambini stanno già beneficiando dei voucher di Sport Civico, partecipando, al di fuori della scuola, ad attività sportive che hanno imparato a conoscere durante i laboratori. "Grazie alla grande disponibilità delle associazioni sportive, abbiamo prorogato le attività con gli studenti, che verranno spostate gradualmente al parco con la bella stagione", afferma Palmigiano. 

La rigenerazione del Parco Jannelli, anche attraverso l'installazione di attrezzature sportive e la predisposizione di spazi per attività a corpo libero, sta trasformando un luogo che prima era abbandonato a sè stesso in un punto di ritrovo per il quartiere Taranto 2, dov’è situato. L’inaugurazione si è tenuta il 21 dicembre 2023 (GUARDA LE FOTO):Negli spazi del Parco Jannelli abbiamo installato 35 mila euro di attrezzature sportive per tutti, con disabilità e non. Vedere la cittadinanza e le persone del quartiere che usufruiscono liberamente del parco e che svolgono attività fisica ci ha dato grande soddisfazione - spiega Luca Augenti, presidente di Uisp Taranto - Questo, secondo me è il vero senso del progetto: dare uno spazio ai cittadini che potesse essere fruibile, e l'obiettivo è stato pienamente raggiunto”. (GUARDA IL VIDEO)

Nel frattempo si pianificano attività che non si rivolgeranno soltanto ai giovani. "Molte delle persone con disagio psichico dei centri diurni con cui collaboriamo parteciperanno ad attività al parco, come hanno già cominciato a fare. L’intenzione è trasferire al parco le attività che fanno nei centri, come ginnastica,yoga, danza, grazie all'installazione di una pavimentazione apposita. Lo stesso discorso vale con gli anziani, con cui vorremmo organizzare attività all’aperto al parco, oltre a gruppi di cammino", spiega Palmigiano.

Mentre le attività di Sport Civico a Taranto continueranno fino a fine maggio, l'entusiasmo e l'impegno della comunità lasciano presagire un futuro ricco di iniziative all'aperto tra attività fisica e socialità. Questa iniziativa pionieristica, con il suo impegno per la promozione dello sport nei processi di rigenerazione urbana, grazie al lavoro dei comitati territoriali di Taranto, Matera, Roma, Prato, Reggio-Emilia, Padova e Torino, punta a rivitalizzare non solo gli spazi fisici ma anche le relazioni sociali, per creare comunità più coese e impegnate nel benessere collettivo. In questo senso, iniziative come quelle di Taranto, dimostrano che, quando una comunità lavora insieme con passione e impegno, il successo è assicurato. (Lorenzo Boffa)

UISPRESS

PAGINE UISP

AVVISO CONTRIBUTI ASD/SSD

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

Podcast

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP