Comitato Territoriale

Senigallia

Il Comitato UISP a Senigallia dal 1969

Il comitato Uisp di Senigallia compie nel 2009 quaranta anni, ecco una breve descrizione delle nostre attività nel corso di tutti questi anni. Portare avanti l'idea che anche lo sport sia un diritto per tutti, uno dei diritti di cittadinanza che dovrebbero essere garantiti a tutti i cittadini, nessuno escluso, questa è stata la nostra missione. Con la nostra opera abbiamo cercato di dare la possibilità a quante più persone possibili di praticare uno sport, di crescere in salute e in un ambiente sano. Adesso che i soci nella zona di Senigallia sono circa 10.000 manteniamo fermi i nostri principi e guardiamo al futuro con fiducia

 1969 - 1979

            La storia del comitato Uisp di Senigallia ebbe inizio nel 1969 quando un gruppo di appassionati senigalliesi venne a conoscenza, quasi per caso, dell'esistenza, ad Ancona, di una associazione che si occupava dell'organizzazione di attività sportive rivolte a giovani, lavoratori ed anziani. Immediatamente partirono i primi contatti e, nel giro di breve tempo, viene organizzato il I° Torneo dei Lavoratori, il primo "Torneo Aziendale" riservato ad operai ed impiegati delle ditte di Senigallia e dintorni al quale parteciparono 9 squadre. Il 24 maggio del 1969 venne giocata la prima partita e al termine del torneo la finale fra il GS Montesi e il Gs Messersì  vide prevalere quest'ultimo. Da allora il torneo aziendale crebbe di anno in anno fino ad interessare oltre trenta squadre rappresentanti sia delle aziende locali che delle realtà circolistiche di Senigallia, delle frazioni e dei comuni dell'entroterra.

            Il calcio fu senz'altro lo sport protagonista delle prime fasi di vita del comitato senigalliese: dal 1971 venne organizzato il torneo "Piccoli Azzurri" dedicato ai giovanissimi dagli 10 ai 13 anni e quello delle frazioni riservato agli juniores, dando modo a tanti ragazzi di Senigallia e del suo entroterra di socializzare e praticare uno lo sport.

Sempre nel 1971 il comitato UISP fece nascere al suo interno la prima squadra di calcio femminile cittadina che, negli anni successivi, partecipò ai campionati regionali e ai campionati italiani Uisp.

            Parallelamente aumentavano le attività che il comitato UISP organizzava per gli associati facendosi portavoce di una diffusa richiesta di sport che veniva da tutti gli strati della popolazione soprattutto in un periodo in cui il benessere economico della fine degli anni sessanta aveva cominciato a far nascere nuovi "bisogni" rispetto a quelli primari e di base.

            Nel 1971 vengono organizzate le prime manifestazioni di ruzzola e boccetta iniziando quell'operazione di recupero e rilancio dei giochi della tradizione popolare che continua tutt'oggi. Diverse squadre affiliate al comitato Uisp di Senigallia cominciano a partecipare alle gare del circuito provinciale e addirittura già nel 1975 viene organizzato il primo campionato regionale di boccetta.

            Un altro sport che, nei primissimi anni di vita trova spazio all'interno del comitato, è il ciclismo, sport popolare per eccellenza con numerosi partecipanti sia come amatori che come cicloturisti. Gia nel 1975 tutti i gruppi sportivi aderenti all'UISP che praticano ciclismo si raccolgono per dar vita ad una Lega Ciclismo al cui interno vengono organizzate manifestazione cicloturistiche o competizioni dedicate ad amatori.

            Sul finire del decennio, grazie alla costruzione di diverse piscine sia private sia quella comunale del Vivere Verde (la "piscina del pallone") il comitato UISP organizza i primi corsi di nuoto, all'inizio presso la piscina dell'hotel Continental poi in quella del Vivere Verde. Dato l'innegabile successo di questa attività dedicata ai più piccoli nel 1978 si organizza il primo "Torneo di Nuoto" riservato ai piccolissimi.

            Le presenza a Senigallia del Circolo Tennis del Ponterosso diede lo spunto per organizzare un torneo internazionale che richiamava giocatori da paesi dell'est Europa che si confrontavano con i migliori tennisti locali, inoltre i corsi estivi presso i campi del Vivere Verde diedero l'occasione a molti giovanissimi di impratichirsi sulla terra rossa.

            Nel 1979 il comitato Uisp inizia ad occuparsi anche di podismo mettendo in piedi una corsa commemorativa denominata "maratona del Partigiano" con partenza a Senigallia ed arrivo ad Arcevia - Monte Sant'Angelo.

            La collaborazione con l'Arci vede il comitato Uisp in prima fila nell'organizzazione di manifestazioni di carattere artistico e culturale come la Rassegna "Segno, Colore, Fotografia, Film" riservata ai bambini delle scuole che, nel 1975/1976 venivano chiamati ad esprimersi con disegni foto e filmati su temi di carattere locale.

 

1980 - 1989

             Il secondo decennio di storia del comitato Uisp di Senigallia vede gli instancabili dirigenti alle prese con l'organizzazione di un numero sempre maggiore di attività, tentando di allargare il più possibile la base partecipativa ai giovani, ai giovanissimi e agli anziani, categorie che fino ad allora non avevano grandissime possibilità di fare sport al di là delle già avviate realtà agonistiche.

            Il torneo aziendale è ormai cresciuto e conta l'iscrizione di quasi trenta squadre, parallelamente vengono organizzati altri tornei soprattutto nei centri dell'entroterra come Ostra, Arcevia, Castel Colonna, che contano l'iscrizione di numerose squadre locali.

            L'attività del nuoto è cresciuta sia per ciò che riguarda i corsi sia per l'organizzazione di manifestazioni. Dal 1986 la piscina del Vivere Verde sarà affiancata alla nuova del Molinello per l'organizzazione della scuola nuoto. La costituzione della Lega Nuoto all'interno del Comitato Uisp permette mettere in piedi un circuito di gare che collega tutte le piscine del circondario, nasce così il Campionato Regionale di Nuoto riservato a ragazzi e bambini dai 6 ai 18 anni al cui successo contribuirà in maniera determinante il Gruppo Arbitri Nuoto formatosi all'interno del Comitato. Nel 1983 il primo impegno di rilevanza nazionale per il Comitato senigalliese è l'organizzazione dei campionati Italiani di Nuoto presso la piscina di Pesaro, una delle più importanti manifestazioni a livello giovanile con la partecipazione di oltre mille atleti. La responsabilità dell'organizzazione sarà di nuovo affidata al comitato di Senigallia nel 1986 e nel 1990.

            La palestra Fagnani venne utilizzata con continuità per corsi di fitness e ginnastica dedicati a persone di tutte le età. I corsi consentirono ad una platea sempre più ampia, soprattutto fra i meno giovani e gli anziani, di iniziare una pratica sportiva trovando così il modo di mantenersi in forma e in salute.

            In questo decennio cominciano i primi eventi a livello nazionale organizzati in contemporanea da tutti i comitati territoriali. Nel 1986 nasce Bicincittà per sensibilizzare i cittadini all'uso della bicicletta in ambito urbano. Una pedalata non competitiva che in una domenica di maggio coinvolgeva e coinvolge tutt'ora centinaia di persone.

                        Nel corso degli anni molti circoli si sono via via affiliati al comitato Uisp tanto che si può dire che in quasi tutte le frazioni fosse ormai presente un'associazione legata all'Uisp che organizzava attività sportive per i suoi soci. Diversi bocciodromi che diedero vita ad una serie di tornei e manifestazioni anche a livello regionale.

            Nel 1984 con lo scopo di mettere insieme tutta l'attività circolistica il Comitato di Senigallia organizza il primo Palio delle Frazioni una serie di manifestazioni delle attività più varie, dalle carte al podismo, dalla gimkana ciclistica alla gastronomia, dal nuoto alle bocce e alla ruzzola a cui partecipavano tutti i circoli e che rappresentava una formidabile occasione di aggregazione per tutti i cittadini.

            Sul finire del decennio il comitato Uisp organizza il primo centro estivo dedicato a bambini e ragazzi presso i bagni 104 di cui inizia nel 1989 la gestione diretta. Dal mese di giugno fino ad agosto centinaia di bambini hanno trascorso momenti di gioia e divertimento guidati da tanti animatori ed istruttori formati dal Comitato Uisp.

 

1990 - 1999

             È il decennio della grande crescita del Comitato in termini di associati e di società affiliate. Non solo a Senigallia, ma anche nell'entroterra aumentano le realtà associative che vedono nel comitato senigalliese un solido appoggio e supporto per le loro attività. Ormai quasi cinquemila persone sono interessate in qualche modo alle attività del Comitato Uisp o di società affiliate a testimonianza di un lavoro costante e continuo sul territorio da parte di dirigenti e tecnici.

            La gestione diretta del centro balneare (bagni 104) consente una più organica gestione degli spazi e delle attività permettendo a tantissime famiglie di far trascorrere ai propri figli un periodo di gioco e socializzazione al mare seguiti da personale specializzato.

            Per le istituzioni e gli Enti Locali il comitato Uisp diventa un importante interlocutore tanto che ottiene la gestione di numerosi centri estivi comunali presso la sua struttura sul lungomare, dando, in questo modo, l'opportunità a tanti giovani di fare un'esperienza lavorativa utile per la loro formazione professionale e umana.

            L'associazione dei Comuni Co.Ge.S.Co individua il Comitato Uisp come gestore del suo Centro Balneare, riservato alle colonie dei bambini e ai cittadini residenti nei comuni dell'entroterra che fanno parte dell'associazione di comuni.

            Parallelamente il comitato ottiene la gestione dell'ostello sito presso le colonie dell'ex-Gil. Una struttura recuperata interamente e resa disponibile per il turismo sportivo, un'opportunità di sviluppo e di crescita per una città a forte vocazione turistica come Senigallia sino ad allora poco sfruttata, ma che ha permesso di far conoscere la nostra città a tante persone grazie allo sport e alle innumerevoli occasione di incontro come gare e manifestazioni.

            L'attività in piscina si allarga sempre più oltre ai corsi  nuoto, che ormai vedono la partecipazione di centinaia di bambini, anche alle scuole sia di Senigallia che del comprensorio. Viene dato il via a nuove attività, come l'acquagym e l'acquafitness, e nuovi corsi come il nuoto sincronizzato, i corsi nuoto per adulti e per disabili permettendo ad una platea veramente ampia di utilizzare la nuova piscina del Molinello che si è andata ad affiancare alla storica Piscina di Vivere Verde.

            L'attività in palestra si arricchisce oltre che di corsi fitness sempre più vari e articolati anche del corso di ginnastica ritmica che vede la partecipazione di tantissime bambine che si cimenteranno anche in competizioni agonistiche  ottenendo eccellenti risultati.

            Il torneo aziendale di calcio è una realtà ormai consolidata che aggrega tutti i fine settimana invernali centinaia di atleti e dirigenti impegnati a fondo nella conquista del prestigioso titolo e gli si affianca il torneo notturno estivo con una formula diversa, ma la stessa voglia di stare insieme e praticare sport.

            Le gare di ruzzola e rulletto tengono ben viva una tradizione che, anche grazie all'opera del Comitato Uisp, è ben lungi dall'essere abbandonata.

            Bicincittà assume via via un ruolo sempre importante più per la sua capacità di aprire le porte dello sport all'interesse per l'ambiente e per la qualità della vita.  Mentre le gare per amatori e cicloturisti raccolgono sempre più partecipanti sia quelle su strada che quelle di ciclocross.

 

 

2000 - 2011

             È il decennio del definitivo consolidamento del Comitato Uisp. Dalla vecchia sede di via Perilli si trasferisce nella nuova di via Tevere, più ampia e funzionale e sicuramente più adatta a gestire tutte le attività e le iniziative che ogni anno vengono portate avanti. Infatti nessuna delle attività intraprese negli anni passati è stata interrotta o tralasciata, dal calcio al ciclismo, dalla ruzzola al nuoto, dai corsi nuoto ai centri estivi, ma se ne sono via via aggiunte di nuove.

            Basti pensare al Giocagin. Una manifestazione, come Bicincittà,  promossa dall'Uisp Nazionale e organizzata dai Comitati territoriali nelle loro città. Così dal 2002 palestre, gruppi sportivi e società affiliate hanno l'occasione di far esibire, in una giornata presso il Palazzetto dello Sport, sempre gremito per l'occasione, i loro gruppi di ballo, ginnastica ritmica e artistica, fitness e danza sportiva. Naturalmente il Giocagin dà anche l'opportunità di raccogliere fondi per cause di solidarietà dando modo di combinare due degli obiettivi fondamentali della nostra associazione, sport e solidarietà, in modo che lo slogan "Sport per tutti, nessuno escluso" sia tradotto nella pratica con fatti e azioni concrete.

            Nel 2004 il comitato Uisp vince la gara per la gestione del Centro Ponterosso, tre campi da tennis che hanno fatto la storia dello sport senigalliese fino agli anni settanta, che sono andati incontro ad anni di abbandono e trascuratezza e che il comitato Uisp si assume l'onere e l'onore di riconsegnare alla città. Vengono fatti ingenti investimenti per il recupero strutturale e il centro viene dotato di una piscina mobile estiva in cui effettuare attività di idrobike e acquagym, inoltre uno dei campi viene coperto con un pallone pressostatico in modo da consentire lo svolgimento delle attività di fitness, calcetto e tennis anche nei mesi invernali.

            Nel 2005 viene finalmente inaugurata la piscina delle Saline e il comitato Uisp viene individuato dall'amministrazione comunale con l'accordo delle altre società sportive come gestore dell'impianto vista la sua affidabilità e le sue capacità dimostrate nel corso degli anni. Si occupa anche della inaugurazione del tanto atteso e sofferto impianto sportivo, con la collaborazione delle altre società natatorie cittadine: Senigallia Nuoto, Polisportiva Senigallia, Nuoto Master e Cima Sub. Come testimonial della giornata viene scelto Filippo Magnini, emergente nuotatore marchigiano che dopo pochi mesi si rivelerà come sprinter più forte al mondo vincendo ben due titoli mondiali sui 100 stile libero. Il ricco ed entusiasmante programma ideato per l'occasione fa accorrrere un numero così elevato di persone da impedire a tanti di entrare nell'impianto riuscendo comunque a gustarsi lo spettacolo dalle ampie vetrate.

            Avere nel proprio territorio un impianto come la nuova piscina consente, grazie alla fitta rete di contatti e relazioni che il Comitato ha intrattenuto nel corso degli anni con numerose realtà in tutta Italia, di poter organizzare eventi di rilevanza nazionale come il Trofeo delle Regioni (oltre trecento atleti, dal Piemonte alla Sicilia), la tappa della Coppa Italia Master (quattrocento nuotatori dai venti agli ottanta anni), la finale del campionato italiano amatori di pallanuoto con le migliori squadre di tutta Italia a sfidarsi in vasca. Le attività per i soci si ampliano sempre più così come gli spazi e le opportunità di sfruttare una risorsa come la piscina per quante più persone possibili, compresi i neonati per i quali vengono introdotti degli appositi corsi.

            Gli associati crescono a livello esponenziale sfiorando nel 2008 la quota di 10.000, basti pensare che il territorio su cui insiste il comitato comprende una popolazione di circa 70.000 persone per rendersi conto di quanto sia diffuso e presente.

            Dal 2009 prosegue la crescita nel numero di società e soci affiliati che nel 2011 raggiungono la quota di 11700 a testimonianza di un'attività che si fa sempre più capillare e vicina al territorio

           

 

Scopri tutte le associazioni affiliate

Trova la tua disciplina preferita tra le attività proposte dalle associazioni affiliate!

 

Corso Nuoto Neonatale

I corsi per i bambini dai 3 ai 46 mesi

Nuoto neotale