Struttura di Attività Nazionale

Acquaviva

...

19-20 maggio il Gruppo Canoa Ravenna e Trail Romagna organizzano La discesa dei fiumi uniti.

...

Il 5-6 maggio Acquaviva organizza il primo Raduno UISP sul Sesia. Vi aspettiamop per due giorni intensi con discese e workshop per Kayak ed Canadese guidate da istruttori UISP. Ci sarà poi tanto altro, che stiamo definendo.

...

Specializzati in conduzione SUP in mare e sempre di più in fiume Tre nuovi Tecnici Base Stand Up Paddle e SURF entrano nel comparto Acquaviva UISP (riconosciuto dal CONI)  Dopo trenta ore di corso intensivo (organizzato a Grosseto) con momenti formativi teorici e di pratica sia in mare che fiume, i partecipanti al corso hanno ottenuto l'abilitazione alla figura di Tecnico Base.

...

La S.D.A. Acquaviva ed il comitato provinciale di Grosseto, in collaborazione con il centro formazione Terramare, organizza un corso per la qualifica di Tecnico base SURF/SUP.

Cartellino tecnico

27 gennaio 2018

Incendi boschivi

16 gennaio 2018

Utilizzo sito appoggio

11 dicembre 2017

UISP e la scuola

6 dicembre 2017

Sul sito appoggio trovate i calendari con i corsi e gli aggiornamenti tenuti dai centri formazione. I raduni Nazionali e i  raduni/eventi organizzati delle associazioni iscritte alla UISP - Sport d'Acquaviva. Il team Acquaviva.

SITO APPOGGIO

 

 

DOMANDE E RISPOSTE

Risposte alla domande più frequenti

Regole per accedere ai corsi per i tecnici

Regole per essere un centro formazione UISP

Perché pagaiare in Acquaviva-UISP è diverso?

Perché l'Acquaviva-UISP pone al centro delle proprie attività il tema dell'identità e dell’appartenenza alla UISP: tema che si declina nei cento modi e cento tempi diversi che caratterizzano i club, le associazioni e i singoli soci sul territorio ma che, sempre e ovunque, si concretizza nell’inclusione (disabilità, immigrazione, disagio sociale, ecc.), nella partecipazione attiva e nell’attenzione all’ambiente.
Perché non è riconducibile al primato dell’etica del risultato, propria dello sport di prestazione assoluta, ma è, invece, riconducibile alla tutela della salute, all'attenzione alla qualità della vita di ciascuno, al primato dell'educazione e della socialità.
Perché non è il fine ma il mezzo per la ricerca della felicità propria e di tutti a cominciare dai più deboli:

  • disabili fisici e sociali
  • immigrati
  • poveri.

Perché è partecipazione alla tutela dei “luoghi in azione” siano essi le sorgenti dei torrenti d’alto corso o i parchi acquatici cittadini o, ancora, i canali e i tratti fluviali urbani da troppo lasciati all’incuria e al degrado.