Comitato Territoriale

La Spezia e Val di Magra

Bicincittà : Farinata

Si dice che la nascita della farinata risalga al tempo degli antichi Romani (scribilitia) cui accennano gli antichi editti comunali che regolavano rapporti e compensi dovuti dai clienti che si recavano ai forni pubblici. Ma una leggenda narra che sarebbe nata, come spesso succede, 
per caso, su una nave genovese intorno al 1284: dopo aver sconfitto i Pisani nella battaglia della Meloria, la flotta genovese fu colpita da una tempesta che fece rovesciare l’olio ed i sacchi di farina di ceci, che si bagnarono con l’acqua.
I parsimoniosi genovesi non vollero ovviamente buttare quell'impasto dorato e lo misero ad asciugare al sole, steso come una focaccia, e lo poi lo cucinarono.
Il risultato fu così apprezzato da tutti, che tornati a casa la ricetta fu perfezionata e si diffuse velocemente.

 

La Pia, è un antico locale spezzino dove si può gustare la vera fainà. Nella loro biografia si legge: «È nel 1887 che la Signora Pia apre uno “scragno” in Via del Prione per la vendita di farinata, di focaccia e castagnaccio; cibo per la “povera gente”: operai, manovali, carrettieri, artigiani. La Spezia in quegli anni ne era piena. Il banco “tira” e La Pia diventa il punto di riferimento di tanti spezzini. In fondo, con qualche centesimo, si poteva avere “‘n toco de fugaza, na feta de faina’ o na feta de patona” … 

 

UISPRESS

PAGINE UISP

SELEZIONE STAMPA

Progetti uisp - banner

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE