Comitato Territoriale

Cirie Settimo Chivasso

Avviamento allo Sport Secondarie

AVVIAMENTO ALLO SPORT PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

PREMESSA

Dagli ultimi dati disponibili, relativi al 2014, si nota che rispetto al 2010 cresce in Italia il numero dei ragazzi che svolge attività fisica (un’ora di attività più di 3 giorni a settimana) in tutte le fasce di età (11, 13 e 15 anni), in particolare, l’aumento è più sensibile tra i maschi 11enni (ragazzi dal 47,6% al 57,3% – ragazze dal 35,3% al 42,3%). I dati sulla sedentarietà, tuttavia, evidenziano in tutte le fasce di età l’aumento della percentuale di adolescenti che passano 3 o più ore al giorno a giocare con il pc, lo smartphone o il tablet. Tale incremento risulta maggiore tra le ragazze, e soprattutto per le 11enni dove il valore è addirittura raddoppiato (da 8,7% a 16,5%). Per quanto riguarda sovrappeso e obesità si osservano valori che diminuiscono nelle femmine con l’aumentare dell’età e restano significativamente maggiori nei maschi, e che si attestano al 13,5%, 11,9% e 10,3% nelle ragazze e al 19%, 19,8% e 20,8% nei ragazzi di 11, 13 e 15 anni, rispettivamente.

Dati dell’Istituto Superiore della Sanità

DESTINATARI

I destinatari del progetto sono i ragazzi delle Scuole Secondarie di Primo Grado

OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI

I moduli didattici proposti sono finalizzati al raggiungimento di obiettivi formativi generali (culturali, epistemologici, sociali ed etici) e specifici di apprendimento (trasversalità di apprendimenti, sviluppo motorio e della salute):

  • Incentivare l’attività sportiva, favorendo il movimento all’utilizzo del tablet o di altri dispositivi elettronici
  • Offrire a tutti i giovani la possibilità di praticare anche attività sportive diverse da quelle che si possono trovare all’interno delle ore scolastiche, alla ricerca del proprio talento;
  • Arrivare ad acquisire competenze motorie e sportive e ad affinare i gesti tecnici specifici attraverso la sperimentazione delle diverse discipline sportive, incentivando l’autostima;
  • Utilizzare lo sport come mezzo di prevenzione dello stress e per imparare a gestire meglio le emozioni, soprattutto in una fase delicata come quella della pre-adolescenza.

METODOLOGIA

Le proposte di movimento sono offerte con l’obiettivo di incrementare il naturale sviluppo fisico, cognitivo ed emotivo dei destinatari. Non solo cercando di incontrare i loro interessi proponendo attività sportive più “particolari”, ma svolgendo anche ogni attività in condizioni di sicurezza, con la supervisione dell’insegnante di classe.

 

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Calendario STOP Bullismo e Cyberbullismo 2022

Progetto RIMA

Rassegna stampa

Archivio fotografico

Pagine UISP

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER