Comitato Territoriale

Cirie Settimo Chivasso

IL COMITATO AL TORNEO PER LA LIBERAZIONE

Da sempre, l’Unione Italiana SportPertutti unisce i valori della pratica sportiva a quelli della libertà, della democrazia, dell’antifascismo e dell’antirazzismo, all’insegna dell’integrazione sociale e della parità.

Valori che oggi più che mai è importante trasmettere alle nuove generazioni, anche attraverso lo sport, soprattutto in un momento storico in cui i valori sembrano perdersi sempre di più. In occasione della 74a Giornata della Liberazione, la UISP ha deciso di rinnovare il suo impegno a fianco dell’ANPI e delle organizzazioni che hanno organizzato manifestazioni unitarie nelle diverse città italiane. Il 25 aprile 2019 sono infatti state promosse iniziative sportive diffuse su tutto il territorio nazionale, con attività diversificate e adatte a persone di tutte le età e di qualsiasi condizione fisica, sia per i principianti che per gli atleti professionisti. Tra le tante iniziative citiamo quella del Comitato Regionale UISP Valle d’Aosta, che anche quest’anno ha organizzato il Torneo per la Liberazione – 4° Memorial Donato Rosset, a cui ha partecipato anche una rappresentanza del nostro Comitato, composta dai giovanissimi atleti della Categoria Primi Calci e dalle calciatrici della Categoria Esordienti dell’US Borgonuovo Settimo. Questi ultimi hanno sfidato il CGC -Centro Giovani Calciatori- Aosta e la squadra francese dell’USEP -Union Sportive de l'Enseignement du Premier degré- di Bonneville presso lo Stadio Mario Puchoz di Aosta. Buona la prova dell’affiliata del nostro Comitato, che si è classificato al secondo posto vincendo contro la formazione del Bonneville, ma perdendo contro la squadra del CGC Aosta. A tutti i partecipanti è stata regalata una maglietta in ricordo dell’evento e alla società del Borgonuovo Settimo è anche stata consegnata una grolla. Alla manifestazione non poteva mancare il presidente del nostro Comitato Ferruccio Valzano e la vicepresidentessa Lisa Sella, sempre in prima linea quando si tratta di trasmettere valori importanti non solo ai più giovani, ma anche agli adulti. Un esempio ne è stato Vivicittà, svoltasi il 31 marzo, con l’organizzazione di una camminata ludico-motoria per spingere i settimesi e non solo a riappropriarsi della propria città e a ritrovare il piacere di passeggiare all’aria aperta. Oppure con la manifestazione Liber* di Muoversi, promossa dalla Commissione e dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Caselle Torinese nella Giornata Mondiale contro l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, a cui il Comitato ha aderito con entusiasmo per portare con forza il suo “no” contro ogni forma di violenza e di discriminazione, non soltanto verso il genere femminile.

 

Archivio fotografico

Rassegna stampa

Promozione alla salute