Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Diritto allo sport: un corso per l’inclusione

A Bologna, da ottobre a febbraio, un ciclo di incontri per specializzarsi sul rapporto tra attività motoria e disabilità
di Francesco Mazzanti

BOLOGNA - Lo sport è in grado di costruire relazioni che oltrepassano le differenze e contrastano l'isolamento derivante dalla malattia. Anche per queste ragioni, la Uisp Bologna e la onlus Sportfund organizzano un corso di specializzazione per operatori sportivi sulla disabilità che si svolgerà nella sede Uisp di Bologna, negli impianti sportivi e nelle aree verdi della provincia bolognese, da ottobre a febbraio. Gli incontri avranno come focus l’attività motoria in tre differenti contesti: l’acqua, la palestra e l’outdoor.

L’obiettivo della specializzazione è l’approfondimento della parte teorica: le conoscenze da acquisire riguardano gli aspetti medici, psicologici e legali. Inoltre, alcune ore saranno concesse alla didattica applicata e a un tirocinio formativo che avrà, tra gli argomenti principali, l’inquadramento delle varie disabilità e l’approfondimento della relazione e dell’educazione. Alla fine della formazione, il tecnico sarà in grado di mettere in pratica delle proposte motorie per stimolare l’autonomia e le abilità delle persone con disabilità.

Il corso si rivolge ai tecnici già in possesso di un brevetto di primo livello o ai laureati in Scienze motorie e si svolgerà nei fine settimana, per un massimo di 80 ore teoriche e 25 di tirocinio pratico. Al termine degli incontri, dopo un esame, verrà rilasciato un attestato di specializzazione con validità su tutto il territorio nazionale. Grazie alla partecipazione di Sportfund è possibile iscriversi al prezzo calmierato di 60 euro da aggiungere agli 11 euro della tessera Uisp.

Uisp-a-mente

FuoriArea.Net

La Uisp in tasca

Progetto Cuore