Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Giocare alla pari

La Uisp Ravenna-Lugo organizza un ciclo di 4 incontri per parlare di corpo, linguaggio e pregiudizi, alla luce di ciò che insegna lo sport.

 

della redazione Uisp Emilia-Romagna

RAVENNA - Quattro incontri, per parlare di corpo, linguaggio, pregiudizi e parità di genere. Questo il fulcro del progetto di Uisp Ravenna-Lugo intitolato "Si può giocare alla pari? Sport e contrasto alle discriminazioni di (ogni) genere", presentato ufficialmente il 15 marzo in videoconferenza e che prosegue adesso, dal 24 marzo al 13 aprile, ogni mercoledì sera alle 18 su Zoom. "Un evento che giudichiamo di grande importanza, perché detterà l'inizio di un percorso di sensibilizzazione sulla questione di genere nello sport, per una piena cultura del movimento", commenta Gabriele Tagliati, presidente della Uisp Ravenna-Lugo.

Il calendario degli appuntamenti di sensibilizzazione parte quindi il 24 marzo con l'incontro "Di quale corpo parliamo", che vedrà la partecipazione di Francesca Vitali, psicologa dello sport dell'Università di Verona, e di Marwa Mahmoud, consigliera e presidente della Commissione Pari opportunità del Comune di Reggio Emilia. A coordinare la giornalista Barbara Gnisci. Il 31 marzo, sempre alle 18, "Le parole giuste: linguaggio e discriminazione di genere nello sport", con Mara Cinquepalmi, giornalista e segretaria dell'associazione Giulia, e Manuela Claysset, responsabile delle politiche di genere Uisp. Il 07 aprile ci si dedicherò al tema "Atlete, arbitre, allenatrici: un viaggio tra passione e pregiudizi" con Asia Petrucci, ex arbitra e laureata in Scienze motorie, e le testimonianze di Terry Goldini, pugile, Mara La Neve, kick-boxer, e Manuela Benelli, ex giocatrice della Teodora e allenatrice, tutte coordinate dalla giornalista Silvia Manzani. Chiusura il 13 aprile con l'appuntamento "Operare sul campo per promuovere parità di genere, contro i pregiudizi", con Michela Capris, preparatrice atletica, Cristian Serra, educatore e formatore delle discipline orientali Uisp, e il presidente della Uisp Ravenna-Lugo Gabriele Tagliati alla moderazione.

Il percorso è primariamente indirizzato a figure di allenator*, istruttor*, educator* del mondo sportivo, docenti della scuola e dell'associazionismo, a numero chiuso e su iscrizione obbligatoria. Il ciclo di incontri sarà anche occasione per la promozione di Olympia, la Carta europea dei diritti delle donne nello sport, affinché possa essere recepita dall'Amministrazione comunale di Ravenna, come già accaduto per molti Comuni italiani. Il lavoro ha un intreccio di percorsi tesi a fornire conoscenze e strumenti per, a partire dal corpo, riconoscere, fare indagine e intervenire nelle questioni di genere che ostacolano l'accesso con pari opportunità alle attività motorie/sportive, mettendo in discussione gli stereotipi di genere, facilitando una concezione di promozione del benessere psicofisico, dell'inclusione, in generale di una più libera fruibilità della cultura del movimento.

Gli appuntamenti fanno seguito alla presentazione del 15 marzo, dal titolo "A partire dal corpo", per riconoscere le differenze e promuovere una diversa cultura del rispetto nell'ambito sportivo. L'evento, che è stato coordinato dalla giornalista Silvia Manzani, ha visto gli interventi di: Ouidad Bakkali, assessora Istruzione e Politiche e cultura di genere; Roberto Fagnani, assessore allo Sport; Josepa Idem, campionessa olimpica ed ex senatrice; Alice Greppi, calciatrice Ravenna Woman FC; Matteo Tomeo, calciatore Ravenna FC; Manuela Claysset, responsabile politiche di genere Uisp. L'intera iniziativa è parte integrante del progetto Pluriverso VI edizione - Sport e fairplay relazionale (con sviluppo pluriennale) ed è promosso dalla rete delle associazioni Femminile Maschile Plurale Aps, Uisp Ravenna-Lugo, Psiche Digitale, Psicologia Urbana e Creativa APS e vede la compartecipazione del Comune di Ravenna, Assessorato alle Culture e politiche di genere insieme all'assessorato allo Sport, con adesione al progetto Concittadini dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Il calendario degli appuntamenti di formazione per istruttori Uisp

Differenze in Gioco: contro la violenza di genere

#EppurMiMuovo: lo sport a casa con LepidaTV

Lo sportpertutti a casa tua: la Uisp Emilia-Romagna e le sue proposte di attività motoria durante il lockdown

FuoriArea.Net

PartecipAzione: AssociAzioni in-formazione

Forum Terzo Settore Emilia-Romagna

Il sito del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna