Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Il futuro del Coordinamento Pallavolo. Un'intervista a Paolo Belluzzi

La testimonianza del coordinatore regionale sui temi dell'attività, del modello organizzativo e dell'innovazione.

"L'assemblea del nostro coordinamento si è distinta per una grande partecipazione da parte di ben sette realtà territoriali. Sono stati tre gli ambiti di discussione. In primis la ricerca di maggiore corrispondenza del percorso Uisp all'interno del sistema nazionale della Lega. Non sempre infatti nelle rassegne nazionali le nostre specificità trovano risalto. Noi crediamo che in questi contesti, fatto salvo il loro valore aggregativo, debbano poter concorrere per il titolo nazionale solo gli atleti e le società sportive che abbiano seguito con continuità il cammino dell'associazione. Ci siamo poi concentrati sulle strategie di sviluppo attraverso la collaborazione con la Csit. Il terzo tema riguarda invece l'attività del beach volley. La nostra idea è di investire in maniera continuativa in quelle che preferiamo definire 'attività di pallavolo sulla sabbia' con una vocazione amatoriale. Questo per recuperare posizioni nel settore e consolidarci sia in relazione agli appuntamenti Csit che in merito allo sviluppo dei campi indoor. Si è poi parlato della formazione dei tecnici, che è stata del tutto assente nell'ultimo triennio se non per il settore arbitrale.

Per quanto riguarda il nostro modello organizzativo, ragioniamo ormai da diversi mesi in maniera congiunta con il coordinamento della pallacanestro e speriamo di realizzare il progetto di un'area di giochi sportivi indoor partendo dalla sinergia politica, organizzativa e metodologica di volley e basket, con lo scopo di allargare poi quest'area ad altri sport di squadra con caratteristiche assimilabili.

Stiamo poi cercando di rinforzare il concetto di team, dialogando molto di più con i presidenti delle singole società sportive. Esse devono comprendere che la Uisp, veicolando contenuti di carattere pedagogico e sociologico, rappresenta un'opportunità per legare i membri della propria associazione. Questo perché il gruppo sportivo è qualcosa che va al di là del semplice concetto di operatori, allenatori ed atleti".

FuoriArea.Net

Differenze in Gioco

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp