Comitato Regionale

Emilia-Romagna

L'ambiente in Comune

Dopo aver organizzato un raduno cicloturistico ecosostenibile la Uisp ed Ervet tornano a Bagnacavallo (RA) per parlare di manifestazioni sportive a basso impatto ambientale. L'appuntamento è per il 10 marzo a Palazzo Vecchio

della redazione Uisp Emilia-Romagna


BAGNACAVALLO (RA) - Raccolta differenziata, distribuzione dell'acqua di rete, utilizzo di stoviglie in mater-bi, prodotti alimentari a chilometro zero. Sono questi gli accorgimenti che hanno reso ecosostenibile il raduno cicloturistico svoltosi il 14 febbraio a Bagnacavallo, in provincia di Ravenna. Per far sì che l'esperimento non si esaurisca in una giornata ma possa costituire invece un esempio per altre manifestazioni il 10 marzo si terrà un incontro nella sala di Palazzo Vecchio di Bagnacavallo per fornire un piccolo vademecum per al realizzazioni di eventi sportivi dal basso impatto ambientale. L'incontro, organizzato dalla Uisp Bassa Romagna assieme a Ervet, società che opera per lo sviluppo territoriale della Regione, e al Comune si rivolgerà a tutte le società sportive e le associazioni interessate al tema della sostenibilità ambientale.

Punto di partenza saranno i dati raccolti durante il cicloraduno: più di 100 litri di acqua di rete trasformata in the, 175 kg di cibo prodotto da aziende locali, 2.200 stoviglie interamente compostabili e una raccolta differenziata che ha sfiorato il 100%. "L'incontro - anticipa Manuela Claysset, responsabile Uisp delle politiche ambientali - sarà contemporaneamente un momento educativo e formativo rivolto a tutte le realtà del territorio. Partendo dai numeri della nostra ultima iniziativa, si passerà alle diverse esperienze di manifestazioni ecosostenibili promosse dalla Uisp mostrando come sia possibile organizzare un qualsiasi tipo di evento sportivo nel rispetto dell'ambiente naturale".

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp