Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Lo "sportpertutti" abbraccia l'Emilia

Sarà inaugurato sabato 28 settembre il PalaMedolla, nel modenese ferito dal terremoto di sedici mesi fa. Esempio di solidarietà, ricostruzione e riqualificazione sostenibile

Il nuovo PalaMedolla RadioBruno

della redazione nazionale Uisp


MEDOLLA (MO) - Sarà una bellissima giornata, sabato 28 settembre. Per la Uisp, certo, ma anche e soprattutto per la bassa modenese e per tutte le popolazioni colpite dal terremoto del maggio 2012. Dopo quasi un anno di sforzi economici e organizzativi Medolla, nella provincia di Modena, avrà finalmente il suo nuovo palasport, costruito a fianco della vecchia palestra grazie alle idee e ai contributi concreti di Uisp - Unione Italiana Sport Per tutti, RadioBruno, Ecopneus, Sit In e tanti altri soggetti, dal Sassuolo Calcio all'Aci, passando per Banca Etica, Buon Ristoro, Modena Corre e il coordinamento podistico modenese. Le attività motorie e sportive saranno sostenute grazie al progetto "Equipe Emilia polisportiva modenese area nord". Appuntamento alle ore 12 per la conferenza stampa di presentazione e dalle 15 del pomeriggio taglio del nastro e attività sportive sino al tramonto. Tutto si terrà nel nuovo PalaMedolla, in via della Rimembranza, a Medolla (Modena).
 
"Sin dalle prime scosse del maggio 2012, il volontariato sportivo e la Uisp si sono messe a disposizione della popolazione emiliana colpita dal terremoto grazie alle proprie polisportive, agli operatori e agli educatori che hanno aiutato bambini ed anziani ad andare avanti nelle tendopoli" dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp. "Per molti di loro l'attività sportiva è stata sinonimo di sorriso e di normalità. Oggi raggiungiamo un traguardo ancor più importante con l'inaugurazione del PalaMedolla e diamo un segnale concreto insieme ad importanti partner, che ringraziamo. Lo sportpertutti si dimostra interlocutore credibile nel rapporto con le comunità territoriali, con le istituzioni e con le reti sociali".
 
PalaMedolla RadioBruno, è questo il nome provvisorio della tensostruttura che sabato 28 settembre sarà inaugurata alla presenza di istituzioni civili e sportive e dei tanti soggetti che hanno contribuito a riportare alla normalità la vita del piccolo comune in provincia di Modena. Il progetto del PalaMedolla incrocia un percorso nazionale avviato dalla Uisp per la riqualificazione sostenibile dell'impiantistica sportiva che si inserisce in un più grande progetto che è quello della campagna "Riduco, Riciclo, Riuso", per la quale la Uisp ha trovato in Ecopneus un partner. Per questo la pavimentazione del palazzetto di Medolla è stata ricavata dal recupero, riciclo e riuso della materia con la quale sono costruiti i pneumatici fuori uso (pfu). La giornata di festa conclude il viaggio della "Coppa Uisp della solidarietà" che in estate aveva unito vari eventi nazionali Uisp che si erano svolti in Emila, dai Mondiali Antirazzisti alle finali nazionali di calcio, pallavolo, pattinaggio e nuoto.

Questo è il programma della giornata del 28 settembre: alle ore 12 è prevista una conferenza stampa nella quale saranno spiegate nel dettaglio la genesi e la destinazione della nuova struttura medollese. Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco di Medolla Fabio Molinari, il presidente nazionale Uisp Vincenzo Manco, il direttore generale di Ecopneus Giovanni Corbetta e rappresentanti di Radio Bruno, che ha promosso una importante raccolta fondi. Saranno presenti inoltre tutti i soggetti che hanno partecipato alla realizzazione del PalaMedolla.
 
Dalle 15, poi, il via a una festa di sport e solidarietà che servirà non solo per inaugurare la tensostruttura, ma anche per mostrarne ai cittadini la polifunzionalità. Il taglio del nastro ufficiale è previsto per le ore 15,30, mentre alle 16 ci sarà la prima esibizione sportiva di ginnastica ritmica, a cura della Polisportiva La Torre Medolla. Alle 16,30 un torneo di pallavolo femminile con le società della bassa, ovvero Pallavolo Massese, Pallavolo San Felice e Pallavolo Medolla. Alle 18 sarà la volta del basket, uno degli sport più diffusi nella zona medollese: i ragazzi delle società La Torre Medolla, Pallacanestro Team Medolla, Basket Uisp Bomporto e Basket San Felice si sfideranno in una girandola di schiacciate e tiri da tre. Infine la giornata si concluderà alle 19 con la partita amichevole di basket tra il Pallacanestro Team Medolla e il Passala Basket di Rimini: un match dai mille significati, poiché proprio la società romagnola fu una delle più attive nei giorni immediatamente successivi al sisma, inviando nella tendopoli di Medolla i propri volontari per allietare le giornate dei più giovani con un'animazione sportiva divertente e continuativa che nessuno ha dimenticato, in paese.
 
Nel corso di tutto il pomeriggio gli stand gastronomici, lo spazio di giocomotricità Uisp per bambini e l'animazione di RadioBruno renderanno ancora più divertente l'evento, trasformandolo in una vera e propria festa di solidarietà e aggregazione, come nella migliore tradizione della Uisp e di questi territori pieni di vita nonostante le difficoltà.

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp