Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Partenza in quarta per la scherma Uisp. A Sportilia un torneo di rievocazione storica

"Partire in quarta" è espressione proverbiale della scherma, solo erroneamente attribuita invece al gergo automobilistico, che richiama una posizione esplicitamente votata all'attacco.

Un'esibizione di scherma storicadi Vittorio Martone


BOLOGNA - "Partire in quarta" è espressione proverbiale della scherma, solo erroneamente attribuita invece al gergo automobilistico, che richiama una posizione esplicitamente votata all'attacco. Ed è proprio in quarta che parte il calendario delle attività del settore scherma Uisp. Dopo alcuni stage e meeting svoltisi agli inizi di marzo e dopo i campionati disputatisi il 23 aprile a Chieti, l'Emilia Romagna ospiterà dall'8 al 10 maggio i Campionati italiani di scherma storica presso il centro Sportilia di S. Sofia, in provincia di Forlì.

Samuele Biagiotti, coordinatore del settore "Scherma e rievocazioni storiche", ha avuto un ruolo fondamentale nell'organizzazione di questo evento che si preannuncia come la massima espressione italiana dell'attività schermistica di rievocazione. "Siamo sicuramente molto soddisfatti - afferma Samuele - d'aver realizzato una manifestazione unica nell'intero panorama della scherma italiana. Quello delle rievocazioni storiche è infatti un settore in crescita che vede l'Uisp ed i suoi circoli molto attivi". L'evento di questo weekend servirà anche per la selezione degli atleti che parteciperanno ad un meeting internazionale previsto nel mese di settembre e che vedrà la partecipazione, oltre naturalmente all'Italia, di Germania, Francia e Svizzera. "Inoltre - sottolinea Samuele - la manifestazione ospiterà anche delle esibizioni di scherma "filippina", una particolare tipologia di arte marziale filippina che abbiamo semplificato nelle regole e nelle prassi per renderla praticabile da tutti in totale sicurezza".

La manifestazione, che vedrà la partecipazione di tecnici, atleti e dirigenti di tutto il mondo delle associazioni di promozione sportiva, è stata resa possibile grazie alla collaborazione ed al supporto della sala d'arme Achille Marozzo, principale società di scherma dell'Emilia Romagna, e del maestro Marco Rubboli, responsabile regionale del sottosettore "Scherma antica".

"Durante il torneo - segnala Rubboli - saranno presenti diverse specialità di scherma antica, per una panoramica che va dalla spada sola alla spada e daga e dalla spada accompagnata da scudi come la "rotella" e il "brocchiero" fino al combattimento con le lance che si definisce all'arma in asta. Sarà un evento importante che vedrà la presenza di oltre cento atleti provenienti da diverse associazioni di scherma storica di tutto il centro nord". E se questo interessante movimento è ancora poco diffuso nel sud del paese "è nostro interesse che attraverso simili manifestazioni - continua Rubboli - si riesca a crescere, allargandosi ad altri settori della scherma Uisp e promuovendo sempre di più i percorsi amatoriali per la riscoperta di questo sport".

Il torneo storico del prossimo weekend si svolgerà in costume e con ricostruzioni delle armi antiche effettuate con materiali moderni. A latere di questa "passerella" bisogna però ricordare il lavoro di ricerca storica che le associazioni impegnate in questo settore portano avanti con grande dedizione. "Questo è un aspetto molto importante del nostro lavoro - evidenzia Rubboli in conclusione - e siamo contenti della collaborazione con l'Uisp che potrà permetterci di ragionare su nuove e interessanti prospettive di crescita".

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Il calendario degli appuntamenti di formazione per istruttori Uisp

Differenze in Gioco: contro la violenza di genere

#EppurMiMuovo: lo sport a casa con LepidaTV

Lo sportpertutti a casa tua: la Uisp Emilia-Romagna e le sue proposte di attività motoria durante il lockdown

FuoriArea.Net

PartecipAzione: AssociAzioni in-formazione

Forum Terzo Settore Emilia-Romagna

Il sito del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna