Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Premiazioni finali Primo è l'Ambiente

Alla presenza dei rappresentati delle istituzioni cittadine, regionali e dei rappresenti di Uisp e Punto 3 srl, si è svolta la premiazione del concorso "La tua idea di sostenibilità diventa realtà".

 

dalla redazione Uisp Emilia-Romagna

 

BOLOGNA – Si è aperta con la distribuzione delle ciliegie, offerta gentilmente dagli organizzatori della Formigine for run 5,30, la premiazione del concorso Primo è l'Ambiente. I progetti messi in campo da Piacenza a Rimini - in occasione di manifestazioni e gare sportive dalla maratona al nuoto, dal beach tennis al basket– hanno vinto la prima edizione del concorso e sono stati premiati, mercoledì 12 giugno, dall’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo.

"Avete messo in campo grandi idee e oggi ne avete presentate di nuove in un percorso compiuto insieme alla Uisp Emilia-Romagna che allo sportpertutti ci permette di aggiungere l'aggettivo sostenibile. Il lavoro è stato intenso - ha dichiarato l'assessora Paola Gazzolo alla conferenza che si è tenuta nella sala B della terza torre in via della Fiera 8 a Bologna - lo abbiamo seguito da vicino in linea con lo spirito del protocollo sullo sport sostenibile firmato insieme alla Uisp. È un percorso che deve andare avanti e legare questa esperienza a quella dell'agenda 2030, puntando ad allargare la partecipazione e le alleanze."

"La Uisp ha sviluppato le linee guida per indicare alle società sportive come organizzare sport sostenibile. Un simile progetto - ha spiegato Mauro Rozzi, presidente Uisp Emilia-Romagna - ci consente oggi di rendere protagoniste le società raccogliendo il loro contributo per sviluppare ulteriormente le nostre idee. L'obiettivo che ci siamo prefissati è quello di uscire dalla fase progettuale e far sì che la sostenibilità sia una costante nell'organizzazione delle manifestazione sportive."

Ecomedaglie in terracotta o totalmente compostabili, pacchi gara e premi con prodotti tipici a km0, stoviglie biodegradabili o riutilizzabili, biciclette come apripista invece delle moto, isole ecologiche per la raccolta differenziata: queste alcune delle idee che hanno dato vita ai 13 progetti amici dell’ambiente. Sette di questi progetti hanno visto il coinvolgimento di scuole secondarie di secondo grado nelle azioni di educazione alla sostenibilità.

"Chi si occupa di sostenibilità ha spirito di cambiamento - ha detto Cesare Buffone, responsabile degli eventi sportivi di Punto3 srl - e ragiona uscendo dagli schemi. È quello che abbiamo visto accadere in questa prima esperienza, ed è quello che si dovrà fare ancora di più soprattutto in tema di economia circolare."

"È l'occasione per creare un gruppo di lavoro virtuale - ha dichiarato Manuela Claysset, responsabile Uisp del progetto Primo è l'Ambiente - che faccia da guida a nuove esperienze di sostenibilità in tutto il mondo sportivo" classe.

Un sentito ringraziamento va inoltre ai rappresentanti delle istituzioni cittadine di Castello d'Argile, Formigine, Rubiera e Russi presenti all'incontro di mercoledì.

FuoriArea.Net

Differenze in Gioco

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp