Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Un percorso sostenibile

Si è svolta martedì 2 novembre la premiazione delle prime 7 società vincitrici della seconda edizione del concorso “Primo è l’ambiente”.

 

dalla redazione Uisp Emilia-Romagna

BOLOGNA - Alla presenza dei rappresentati delle istituzioni regionali e dei rappresenti di Uisp e Punto 3 srl, si è svolta la premiazione delle prime 7 società partecipanti al concorso che premia lo sport sostenibile.

"Trentasei manifestazioni sportive candidate a distinguersi come eventi sostenibili - spiega Manuela Claysset, responsabile Uisp del progetto - è questo il risultato della chiamata effettuata con la seconda edizione del concorso, ideato dalla Uisp Emilia-Romagna e organizzato con la collaborazione di Punto 3 srl e con il finanziamento della Regione Emilia-Romagna. Un grande successo di partecipazione che vede premiate 13 società sportive, l'occasione per creare un gruppo di lavoro virtuale che faccia da guida a nuove esperienze di sostenibilità in tutto il mondo sportivo".

"Un simile progetto - ha spiegato Enrico Balestra, presidente Uisp Emilia-Romagna - ci consente oggi di rendere protagoniste le società raccogliendo il loro contributo per sviluppare ulteriormente le nostre idee. L'obiettivo è far sì che la sostenibilità sia una costante nell'organizzazione di tutte le  manifestazione sportive".

Ecomedaglie in terracotta o totalmente compostabili, pacchi gara e premi con prodotti tipici a km0stoviglie biodegradabili o riutilizzabili, biciclette come apripista invece delle moto, isole ecologiche per la raccolta differenziata: queste alcune delle idee che hanno dato vita ai progetti amici dell’ambiente.

"Le iniziative -  ha detto Gianmaria Manghi Capo della Segreteria politica della Presidenza della Regione Emilia Romagna - sono perfettamente aderenti alle Linee guida per gli eventi sportivi sostenibili della Regione Emilia-Romagna, finalizzate a illustrare come organizzare eventi sportivi a ridotto impatto ambientale, valorizzandone i benefici sociali, economici e ambientali. Un forte impegno della Regione nella convinzione che lo sport detenga una fondamentale funzione educativa e formativa anche in campo ambientale".

"Tutti i partecipanti di questo concorso - ha detto Elena Bosi del Servizio giuridico dell'ambiente, rifiuti, bonifica dei siti contaminati e servizi pubblici ambientali dell'Emilia-Romagna - hanno dimostrato davvero grande impegno e attenzione, sviluppando e mettendo in pratica idee innovative importanti da potenziare e portare avanti".

"Chi si occupa di sostenibilità ha spirito di cambiamento - ha spiegato Cesare Buffone, responsabile degli eventi sostenibili di Punto 3 Srl - e ragiona uscendo dagli schemi. È quello che abbiamo visto in questa esperienza, ed è quello che si dovrà fare ancora di più soprattutto in tema di economia circolare e cambiamenti climatici".

 

 

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Il calendario degli appuntamenti di formazione per istruttori Uisp

Differenze in Gioco: contro la violenza di genere

#EppurMiMuovo: lo sport a casa con LepidaTV

Lo sportpertutti a casa tua: la Uisp Emilia-Romagna e le sue proposte di attività motoria durante il lockdown

FuoriArea.Net

PartecipAzione: AssociAzioni in-formazione

Forum Terzo Settore Emilia-Romagna

Il sito del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna