Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Rinascita Nuoto Team Romagna

Il presidente Nicolò Napoli racconta la sua società, che ha formato atleti che si sono distinti ai campionati nazionali e che accoglie al proprio interno sia lo sport di alto livello che quello di base

La partenza di una gara di nuoto Uisp

dallo speciale "I campioni dello sportpertutti"

 

RAVENNA - Rinascita Nuoto Team Romagna è una società che ha formato atleti che si sono distinti ai campionati nazionali e che accoglie, al proprio interno, sia lo sport di alto livello che quello di base. Ce ne parla il presidente Nicolò Napoli: "Noi contiamo circa 80 atleti, 60 master e 100 giovani. Da tempo ci siamo aggregati a una realtà più grossa, il Circolo Nuoto Uisp Bologna, che è tra le prime sette società a livello nazionale. Questo ci permette di inserire i nostri atleti di spicco in un circuito nazionale di rilievo. Ovviamente gli atleti più giovani, o tutti coloro che non riescono a ottenere determinati tempi, possono comunque gareggiare nel circuito Uisp semi-amatoriale, tesserati alla nostra società. I bambini della fascia 6/8 anni partecipano all'attività preagonistica: questo ci consente di individuare qualche ragazzo che ha una buona acquaticità e una spiccata disposizione al nuoto. Cerchiamo di integrare lo sport di base e quello di alto livello grazie a ragazzi che, dopo aver conseguito importanti risultati (è il caso di Anna Castellari), continuano a partecipare alle nostre attività, come utenti o come istruttori delle diverse fasce. Prestiamo particolare attenzione all'avviamento dei più giovani, il cosiddetto 'gruppo pilota', formato dai bambini che vengono dai corsi di nuoto Uisp e che, dall'anno seguente, diventano tesserati Rinascita.


Almeno il 20/30% del nostro bilancio viene destinato all'eccellenza, settore che funziona grazie anche all'enorme contributo dei genitori, alcuni dei quali continuano a collaborare come volontari anche quando i figli hanno ormai lasciato la disciplina. Organizziamo anche dei meeting a livello nazionale che registrano una grande affluenza (si pensi che l'ultimo ha fatto il tutto esaurito), con la partecipazione anche delle forze armate. Alcuni dei nostri atleti, infatti, scegliendo di proseguire con la carriera agonistica, vengono inseriti nei Carabinieri o nella Guardia di Finanza. Ovviamente con le forze armate non intratteniamo rapporti diretti perché queste hanno istituito una società nazionale autonoma. Tuttavia la crisi sta penalizzando il settore agonistico, in particolar modo per le trasferte più onerose che iniziano a essere evitate da molti genitori. Inoltre, a causa dell'aumento dei costi d'acqua, noi stessi abbiamo dovuto ritoccare il prezzo del tesseramento. Per quanto riguarda invece i rapporti con la federazione, posso dire che abbiamo un'ottima intesa perché siamo una società federale pur partecipando da sempre ai campionati italiani Uisp".

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp