Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Vincenzo Manco eletto nel consiglio nazionale del Coni

"Dare voce alle tante società sportive di base che fanno parte del nostro mondo". Così il vice presidente Uisp spiega la presenza dell'associazione negli organismi dirigenti dell'ente olimpico

ROMA - Vincenzo Manco, vicepresidente nazionale Uisp, è entrato a far parte nel nuovo consiglio nazionale del Coni. Insieme a lui ci sono gli altri quattro rappresentanti eletti dagli enti di promozione sportiva nel corso dell'assemblea nazionale tenuta al Foro italico lo scorso mercoledì 6 febbraio (Aics, Csen, Csain, Libertas). Giovedì 7 febbraio, con l'elezione dei rappresentanti dei comitati regionali e provinciali del Coni, si è completata la composizione dei 76 membri del consiglio nazionale Coni che il 19 febbraio sarà chiamato a eleggere il nuovo presidente Coni tra Pagnozzi, Malagò e Gambino.

Per riassumere: la Uisp è presente in consiglio nazionale Coni, in 10 consigli regionali e in 6 giunte regionali (Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Valle d'Aosta, Toscana e nella provincia autonoma di Bolzano). Che cosa si prefigge l'Unione Italiana Sport Per tutti con questa presenza così massiccia e qualificata, anche frutto del consenso che gode tra le altre associazioni di promozione sportiva? Lo chiediamo a Vincenzo Manco: "La Uisp è stata protagonista in questi anni, insieme agli altri enti di promozione sportiva, di un impegno forte all'interno del Coni affinchè lo sport per tutti sia finalmente riconosciuto come un valore ormai evidente di progresso e di civiltà. Non solo nell'ambito del sistema sportivo, ma soprattutto come volano intorno al quale costruire politiche pubbliche sociali per un nuovo modello di welfare. Questo è il nostro obiettivo a livello regionale e nazionale".

E facendo un bilancio, Manco prosegue affermando: "Con la presidenza Petrucci e con la sua giunta si sono visti alcuni risultati in questa direzione. Basti pensare, ad esempio, all'istituzione dell'Osservatorio dello sport per tutti e al suo finanziamento. In questa tornata congressuale del Comitato Olimpico la Uisp ha scelto di essere ancora in campo e di mettere al servizio di questo progetto molte donne e uomini che ricoprono incarichi di dirigenza nella nostra associazione. Dirigenti che nelle varie realtà regionali, chi in giunta e chi in consiglio, sono pronti a promuovere sempre di più l'importanza di dare voce alle tante società sportive di base che fanno parte del nostro mondo e che, attraverso la propria proposta sportiva, costruiscono non solo risultati sportivi, ma soprattutto cittadinanza e comunità".

(I.M. - redazione Uisp nazionale)

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp