Comitato Territoriale

Firenze

Minori a rischio emarginazione, il progetto Fondazione Cassa di Risparmio Firenze e Uisp

La povertà educativa si contrasta con le esperienze. Il racconto del campus estivo rivolto a minori che vivono situazioni di marginalità.


Lucia non era mai andata in vacanza ed aveva trascorso le precedenti estati a casa, alla tv, giocando al cellulare oppure nei parchi pubblici e nei centri commerciali. Quest’anno la sua famiglia ha avuto lo sfratto esecutivo e si sono trasferiti da uno “zio”. Filippo è un bambino con bisogni speciali, che ricerca con grande impegno l’attenzione delle persone che ha intorno, ma purtroppo lo fa in maniera maldestra e per questo a scuola viene isolato dagli altri bambini. La mamma di Carlos ha fatto tre cicli di chemioterapia durante l’inverno scorso ed ha tratto da lui la forza di andare avanti, come da un adulto, anche se Carlos ha solo 11 anni. Cristina non era mai stata in piscina e quando ha visto le enormi vasche per la prima volta, nonostante l’emozione e la curiosità, ha chiesto di iniziare dalla vasca dei bebè. Andrea scrive sul suo quaderno, quello che gli hanno dato gli educatori per raccontare in pochissime stringate parole o attraverso i disegni le nuove esperienze di ogni giorno al campus, “Andrea lo zingaro” e racconta spesso di un mondo fatto di famiglie numerose dove i cugini e gli zii si confondono e alcuni babbi sono in carcere. Serena invece dopo una settimana è dovuta andare a casa: nonostante un po’ di paura quando si avvicinava la notte, del resto è la prima volta lontana da casa, si trovava bene ed aveva fatto amicizia con tutti, ma la mamma aveva bisogno di lei a casa per accudire i fratellini più piccoli.

GUARDA IL VIDEO RACCONTO

Il programma “Estate Insieme-Vacanza Singolare”, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e realizzato da UISP Firenze, ha permesso nel mese di luglio e agosto che 12 bambine e 16 bambini dai 10 ai 12 anni vivessero una “vacanza singolare” di 13 giorni, densissima di attività presso il “Borgo di Elisa”, immerso nella bellezza rurale del Mugello: rafforzamento della lingua e della cultura italiana, esercizio delle competenze logiche e matematiche, ma anche intelligenza emozionale, imparare a stare insieme, giochi e sport. Accompagnati da educatori e psicologi, i bambini hanno condiviso apprendimenti ed emozioni con altri coetanei, provenienti dalle zone più “calde” della provincia di Firenze.

Pensato dalla Fondazione CRF sulla base dell’esperienza tedesca “Deutschsommer” (estate tedesca) il campus estivo residenziale ha voluto sperimentare per la prima volta in Italia un modello di intervento di contrasto alla povertà educativa ed integrazione attraverso il rafforzamento delle competenze disciplinari e trasversali per bambini provenienti da contesti difficili, di nazionalità non italiana o di doppia nazionalità (circa il 70% dei partecipanti).

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA 

È ormai un dato consolidato quello che rileva la stretta correlazione tra povertà economica e povertà educativa: queste si alimentano reciprocamente e si trasmettono di generazione in generazione.  I bambini e le bambine coinvolti nel progetto di campus estivo provenivano da famiglie esposte ai più comuni rischi di povertà educativa quali i nuclei migranti fragili, famiglie dove i genitori hanno livelli ridotti di scolarità, nuclei provenienti dai compi nomadi, da contesti di marginalità occupazionale o povertà economica, di disagio abitativo, nuclei monoparentali, conflittuali o attraversati da gravi crisi legate a particolari condizioni sanitarie, di sospesi con la giustizia.

Le caratteristiche di innovatività del campus rispetto ad altre esperienze simili si ritrovano nella ricchezza delle figure professionali coinvolte, dalla psicologa al mediatore culturale, nella centralità strategica della componente didattica con la misurazione attraverso test ad hoc delle competenze in entrata ed in uscita, nell’utilizzo del corpo e delle emozioni, oltre che delle capacità cognitive e, non ultimo, nel coinvolgimento dei genitori e delle famiglie che sono state ampiamente coinvolte prima della partenza ed hanno partecipato alla giornata di chiusura del campus. Secondo Boga, una mamma romena, queste sono le opportunità di apprendimento e di miglioramento che permettono ai bambini rimasti indietro a scuola di “sentirsi come gli altri”, non meno intelligenti o capaci.

Secondo Gabriele Gori, Direttore Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, questo progetto ha l’obiettivo di mettere in rete tutta la comunità educante del territorio, in primis le scuole, per garantire un apprendimento di qualità a tutti i bambini e le bambine, senza distinzione. La Fondazione, che ha fatto del contrasto alla povertà educativa una priorità nel suo intervento nel territorio toscano sia con programmi di supporto economico diretto ai giovani studenti, sia attraverso la formazione di dirigenti scolastici e docenti ed ora anche attraverso Estate Insieme intende valorizzare l’esperienza “Estate Insieme” come modello di collaborazione tra Scuole, Famiglie e Comunità locale. UISP Firenze, ente con più di 20 anni esperienza nella gestione di campi estivi, ha infatti coinvolto una rete composta da Associazioni e Cooperative attivi sul territorio fiorentino: cooperativa Di Vittorio, Associazione di volontariato Ieri, oggi e domani, consorzio Martin Luther King, associazione Nosotras e Anelli Mancanti: Associazione interculturale di Firenze, UISP Solidarietà Firenze , nonché altre realtà sportive locali.

AVVISO OBBLIGO
CERTIFICAZIONE MEDICA CORSI PISCINA E PALESTRA
Ricordiamo che in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa vigente, per la nuova stagione sportiva è necessario consegnare, all’iscrizione in piscina e in palestra, un certificato medico per attività non agonistica. Non è prevista certificazione medica per i corsi AFA (Attività Fisica Adattata).
DECRETO 28 FEBBRAIO 2018: Non saranno più sottoposti ad obbligo di certificazione medica, per l'esercizio dell'attività sportiva in età prescolare, i bambini di età compresa tra 0 e 6 anni, ad eccezione dei casi specifici indicati dal pediatra.
 

-------------------------------------------

  • Cercasi istruttori di nuoto con qualifica (UISP o FIN) e assistenti bagnanti.
    I soggetti saranno inseriti all'interno degli impianti sportivi gestiti da UISP.
    Si richiede disponibilità immediata.
    Per candidarsi inviare curriculum a: mceccantini@uispfirenze.it

  • Cercasi personale laureato in scienze/motorie per potenziamento attività adulti e anziani e nelle scuole. Inviare curriculum a nuovistilidivita@uispfirenze.it 

  • UISP Calcio cerca arbitri di qualsiasi età per incontri di calcio a 11 e a 5 per la stagione sportiva 2019/2020. Inviare candidatura a calcio@uispfirenze.it 

  • La Palestra Golden Club di Calenzano cerca istruttori di nuoto. Inviare curriculum a palestragoldenclub@gmail.com

  • La Genziana A.s.d cerca insegnante di hip-hop per corso bambino; tecnici di ginnasta artistica o ex ginnaste per insegnare a corsi propedeutici e di base; insegnanti per corsi Primi passi e di Psicomotricità. Inviare il curriculum a: lagenziana.asd@gmail.com 

 -------------------------------------------

Si comunica che la Palestra UISP di Scandicci sarà chiusa nei giorni 9 novembre, 30 novembre e 1° dicembre per consentire lo svolgimento di alcuni corsi di formazione.

 -------------------------------------------

Si comunica che attualmente la Piscina del Liceo Leonardo Da Vinci è chiusa per lavori di ristrutturazione. Pertanto l'attività è sospesa.

 

PIATTAFORMA SERVIZI ASSOCIAZIONI SPORTIVE

 

SCRIVICI PER INFORMAZIONI E SUGGERIMENTI

VANTAGGI PER I SOCI UISP

ASSICURAZIONE E DENUNCE SINISTRI

Assicurazione e Denunce sinistri

CERTIFICAZIONE MEDICA E SEDI CONVENZIONATE

Convenzioni visite medico sportive

FORMAZIONE E BANDI

formazione_bandi5

BIBLIOTECA DELLO SPORTPERTUTTI

biblioteca dello sportpertutti

UISPRESS AGENZIA DI INFORMAZIONE NAZIONALE

uispress agenzia di informazione nazionale

PAGINE UISP