Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Lo sport interroga la società

Ieri a Bologna, al cinema Nosadella, si è svolta la presentazione del Manuale di sociologia dello sport e dell'attività fisica, il primo libro italiano che affronta lo sport dal punto di vista sociale

La sala del cinema Nosadella durante la presentazione del Manuale di sociologia dello sport e dell'attività fisicadi Carla Naddeo


BOLOGNA - Un luogo di aggregazione, come un cinema, ha ospitato ieri la presentazione di un libro che raccoglie le ricerche di studi sociologici applicati allo sport, sistematizzati da due professori e sociologi italiani: Stefano Martelli e Nicola Porro. L'eccezionalità del tema ha permesso l'allestimento di una tavola rotonda - organizzata da Unibo e Uisp Emilia-Romagna - composta da autorità locali, da personalità di ambito sportivo e, ovviamente, dai due autori. Folto il pubblico presente nella sala del cinema Nosadella a Bologna, principalmente composto da studenti dei corsi di sociologia dell'università Alma Mater, partecipi ma non del tutto silenziosi.

Fulvio Cammarano e Pierpaolo Donati, rispettivamente professore di storia e sociologia all'università di BolognaLa sala cinema ha visto avvicendarsi nell'esposizione professori e assessori che, nonostante il brusio di sottofondo, hanno espresso la propria opinione e condiviso la propria esperienza. A seguito della domanda "Cosa c'è di sociale nello sport?", Pierpaolo Donati, sociologo dell'università di Bologna, ha lasciato la parola ai suoi colleghi. Dai quali è stato più volte sottolineato un aspetto chiave dello sport: il suo profondo legame con il territorio da cui deriva una simbologia condivisa che genera forte senso di appartenenza. Fulvio Cammarano, professore di storia all'università di Bologna, ha sottolineato, infatti, come lo sport abbia una connotazione storica e politica: "A partire dall'unità d'Italia - ha detto - lo sport nazionale si è ispirato al modello dell'educazione militare che mira al controllo e alla disciplina, ma anche al senso di appartenenza". Anche il modo di raccontare lo sport è cambiato nel tempo. Secondo Ivo S. Germano, sociologo dell'università del Molise: "La cronaca sportiva ha lasciato spazio al gossip, una forma più violenta di resoconto sportivo che d'informativo e culturale non ha più nulla". L'intervento di Mauro Rozzi, presidente della Uisp Emilia-Romagna, ha evidenziato poi i limiti che lo sport presenta ogni giorno. Rozzi ha esposto la necessità di una maggiore presenza delle istituzioni nelle società sportive e ha indicato come, spesso, la medicalizzazione dello sport tolga energie e attenzione all'aspetto sociale e relazionale dell'attività motoria. Anche Marco Pondrelli, assessore allo sport della Provincia di Bologna, ha indicato un altro evidente problema: la diffusa violenza, contrapposta, invece, all'ideale dell'attività fisica come espressione di professionalità e opportunità di aggregazione. "Bisognerebbe recuperare e stimolare lo sport - ha detto l'assessore - come attività amatoriale e dilettantistica".

L'autore del Manuale di sociologia dello sport, Nicola PorroChiudendo la conferenza, Nicola Porro ha richiamato l'attenzione sull'evoluzione dello sport nel tempo: "Nell'antichità lo sport aveva un originario contenuto di violenza - ha dichiarato - che solo con la modernità viene incanalata". Parole che forse hanno stimolato una riflessione anche tra gli studenti più distratti, rievocando gli episodi di violenza sportiva che la cronaca racconta quotidianamente. Sono questi un sintomo di involuzione culturale e sociale? "Di sicuro sono in contrasto con una realtà a me molto vicina per questioni personali, dato il mio legame con la Uisp. Un ente del quale voglio sottolineare il legame con uno sport 'altro', espressione di una cultura basata sul collettivismo e sull'associazionismo. Questo sport diverso, in Italia, è purtroppo fortemente limitato, anche da una realtà unica al mondo: la delega totale della gestione dello sport al Coni".

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
SERVIZIO CIVILE: Mettiti in gioco con Uisp!

 

UP! Uisp Podcast - Sport, politica e attualità

SPORT POINT - Consulenza accessibile per lo Sport

PartecipAzione: AssociAzioni in-formazione

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Il calendario degli appuntamenti di formazione per istruttori Uisp

Forum Terzo Settore Emilia-Romagna

Il sito del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna

#EppurMiMuovo: lo sport a casa con LepidaTV

Lo sportpertutti a casa tua: la Uisp Emilia-Romagna e le sue proposte di attività motoria durante il lockdown