Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Uno sport educativo

Presentato a Bologna il 28 ottobre il manifesto della Conferenza episcopale Emilia-Romagna sull'attività sportiva. Mauro Rozzi, presidente regionale Uisp: "Un altro strumento a disposizione del lavoro comune degli enti di promozione"

di Mario Reginna

 

BOLOGNA - Un incontro tra due mondi tradizionalmente lontani, seppur accomunati dalla medesima - è il caso di chiamarla così - vocazione. È quanto avvenuto nel corso della presentazione del "Manifesto dello sport educativo", svoltasi nella mattinata di lunedì 28 ottobre nella sala Santa Clelia della Curia di Bologna. All'evento - organizzato dalla Conferenza episcopale dell'Emilia-Romagna (Ceer) e dalla Commissione regionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport - oltre a Filippo Diaco, in veste di presidente del Coordinamento degli enti di promozione sportiva della regione, ha preso parte infatti anche la Uisp, con il presidente del comitato di Bologna Fabio Casadio e quello del comitato regionale Mauro Rozzi. "La nostra è stata una presenza - ha affermato Rozzi - particolarmente gradita e più volte sottolineata durante la conferenza. Per noi è stato un piacere, ancor più che un dovere istituzionale, l'aver seguito i lavori, riconoscendo l'importanza del 'Manifesto' per tutti i protagonisti attivi della pratica motoria e dello sport".

Il documento descrive lo sport come "una grande risorsa educativa a disposizione della persona umana, un 'bene educativo' di cui nessuno dovrebbe fare a meno, soprattutto i ragazzi che - ha detto nella sua relazione introduttiva monsignor Carlo Mazza, vescovo di Fidenza e delegato della Ceer per la Pastorale dello sport - attraverso la sua pratica crescono e diventano adulti e bravi cittadini. L'orizzonte di riferimento di questo testo è uno sport che sappia educare ai fondamenti etici della vita e consideri la persona nella sua dimensione unitaria, corpo, anima, spirito". Come unitario è anche lo spirito che oramai anima i principali enti di promozione sportiva presenti in Emilia-Romagna, riunitisi di recente nel Coordinamento rappresentato da Diaco. "La sensazione è che sul livello regionale il superamento di vecchie opposizioni sia ormai un dato di fatto. Il coordinamento degli enti né è la prova, come i recenti momenti di confronto collettivo che abbiamo avuto anche in tema di certificazione medico-sportiva. Questa è la strada da percorrere, anche se la traduzione di questo lavoro in ambito territoriale - dove c'è forse un po' di campanilismo e ci si confronta forse più sull'attività che sulle tematiche di politica sportiva - è ancora da sviluppare".

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
SERVIZIO CIVILE: Mettiti in gioco con Uisp!

 

UP! Uisp Podcast - Sport, politica e attualità

SPORT POINT - Consulenza accessibile per lo Sport

PartecipAzione: AssociAzioni in-formazione

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Il calendario degli appuntamenti di formazione per istruttori Uisp

Forum Terzo Settore Emilia-Romagna

Il sito del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna

#EppurMiMuovo: lo sport a casa con LepidaTV

Lo sportpertutti a casa tua: la Uisp Emilia-Romagna e le sue proposte di attività motoria durante il lockdown