Comitato Territoriale

Pisa

Women up


Progetto presentato all'Unione Europea nel mese di Aprile 2020 ed in fase di valutazione


Background

La parità tra donne e uomini è un principio fondamentale dell’Unione europea.
Ma ancora oggi lo sport e la sua gestione continuano ad essere un oggetto nel quale prevalgono fortemente gli uomini e la mascolinità.

Nonostante alcune eccezioni atleti professionisti, dirigenti e allenatori sono uomini. Sebbene la partecipazione femminile allo sport stia gradualmente aumentando, le donne rimangono sottorappresentate negli organi decisionali delle istituzioni sportive, sia a livello locale e nazionale, sia a livello europeo e mondiale.

La discriminazione di genere e la segregazione sono ancora fortemente presenti in molteplici aspetti dello sport in tutta Europa.

Il progetto, nato per continuare il percorso già realizzato con AGES – Addressing Gender Equality in Sport (Decision n. 2018-3438/001-001) ha la finalità di stimolare una riflessione collettiva europea sul valore sociale della donna per promuovere un cambiamento nei comportamenti che sono alla radice della discriminazione e della violenza di genere. Una delle strade percorribili per rafforzare la parità di genere nello sport consiste nel promuovere l’integrazione di una dimensione di genere (gender mainstreaming) nelle politiche, ma anche cercare di destrutturare stereotipi e pregiudizi di genere presenti nello sport.

Le protagoniste del mondo sportivo incontrate nel corso del progetto AGES hanno tutte insistito sulle notevoli difficoltà con cui hanno avuto accesso e sono state riconosciute negli organi decisionali. Grazie alle azioni previste dal progetto si intende sensibilizzare l’opinione pubblica e migliorare l’accesso delle ragazze e delle donne a tutti gli sport.

Alcune strategie per rafforzare l’equilibrio di genere e incentivare la presenza delle donne nello sport sono l’organizzazione di workshop pubblici tematici, somministrando programmi di formazione ad hoc per gli addetti sportivi e avviando campagne di sensibilizzazione che incoraggino le donne a rimanere nello sport e a sensibilizzare le giovani generazioni a contrastare i ruoli di genere prescrittivi.

Lo sradicamento degli stereotipi di genere è fondamentale ai fini dell’eliminazione delle barriere che limitano l’accesso delle donne allo sport prima e alle posizioni di vertice poi.


Obiettivi del progetto

  • Sostenere e incoraggiare l’attività sportiva tra i giovani e in particolare tra le donne, contribuendo ad abbattere le barriere mentali e gli stereotipi legati al genere attraverso opportunità di socializzazione attorno ai valori etici e solidali dello sport
  • Preparare, testare e promuovere un sistema europeo per segnalare episodi di discriminazione di genere nello sport di base coinvolgendo fans, allenatori, atleti, sostenitori
  • Accrescere la consapevolezza e la conoscenza di atleti, allenatori, organizzatori e dirigenti riguardo il ruolo dell’attività fisica e dello sport nella vita delle donne attraverso seminari e iniziative educative con l’obiettivo di approfondire il valore dell’attività fisica in termini d’istruzione, salute, benessere, qualità della vita e inclusione sociale
  • Rafforzare la cooperazione europea tra istituzioni e organizzazioni attive nel campo dello sport e dell’attività fisica per migliorare la condivisione d’informazioni e buone pratiche e massimizzare il potenziale di trasferimento dei principali risultati di progetto, garantendo così un impatto efficace sui target group e sulle comunità di riferimento
  • Accrescere la conoscenza e la consapevolezza dei responsabili politici, delle organizzazioni sportive, degli enti pubblici e delle istituzioni e dell’intera comunità sul ruolo dello sport nel promuovere l’inclusione sociale, contribuendo allo sviluppo delle politiche europee
  • Consolidare la cooperazione tra i partner attivi nel settore dello sport al fine di promuovere l’attività fisica, la partecipazione sportiva, l’accessibilità e l’inclusione sociale nelle giovani generazioni


Risultati e impatto previsto e potenziali benefici a lungo termine

La protezione e la promozione dei diritti delle donne e delle ragazze e la parità di genere, in tutte le sfere, rappresentano, oggi, una priorità.

Questi aspetti sono prerequisiti essenziali per uno sviluppo sostenibile equo e inclusivo e rappresentano altresì importanti valori e obiettivi. Sono inoltre una condizione preliminare indispensabile per la pace e la sicurezza in Europa.

Con questo progetto si intende portare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla necessità di garantire la parità di genere nello sport e su come potenziare l’affermazione di donne e ragazze in questo settore (come atlete e come dirigenti).

 

 

 

 

AREA RISERVATA SOCIETÀ

AppUISP

ASSICURAZIONI E DENUNCE SINISTRI

CERTIFICAZIONE MEDICA E SEDI CONVENZIONATE

PAGINE UISP - Iscriviti alla newsletter

VANTAGGI PER I SOCI UISP

MONDIALI ANTIRAZZISTI