Comitato Regionale

Emilia-Romagna

SPPF Sport in prison - A Bologna la conferenza di presentazione dei primi risultati

Il convegno sarà luogo di confronto sugli strumenti per i progetti negli istituti penitenziari.

 

 

Venerdì 28 ottobre la Sala Tassinari di Palazzo d'Accursio (BO) ospiterà il convegno SPPF Sport in prison, a plan for the future, progetto europeo Erasmus Plus dedicato alle popolazioni delle carceri dei cinque paesi coinvolti: Italia, Croazia, Bulgaria, Olanda e Belgio. 

Uisp Aps è partner del programma che si pone l'obiettivo di promuovere una connessione più concreta tra la prigione e l’esterno coinvolgendo servizi sociali, società sportive, volontari. Il consorzio SPPF intende - quindi - fornire a tutti i paesi europei e alle parti interessate, gli strumenti e le procedure necessarie per sviluppare buone pratiche, utilizzando lo sport in carcere come un ponte di collegamento con altri settori della società.

La conferenza sarà luogo di confronto sui primi risultati del progetto e sugli strumenti per il lavoro negli istituti penitenziari coinvolti. Per l'occasione interverranno, tra gli altri, Roberta Li Calzi - Assessora allo Sport e al Bilancio del Comune di Bologna, i garanti dei detenuti delle due realtà italiane coinvolte - Bologna e Firenze, oltre a Tiziano Pesce - Presidente Uisp Nazionale. 

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili nella pagina dedicata sul sito di Uisp Nazionale, mentre per rimanere aggiornati sullo svolgimento della conferenza è possibile seguire le comunicazioni del comitato territoriale Uisp di Bologna

 

(Immagina: Uisp Nazionale)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
SPORT POINT - Consulenza accessibile per lo Sport

PartecipAzione: AssociAzioni in-formazione

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Il calendario degli appuntamenti di formazione per istruttori Uisp

Forum Terzo Settore Emilia-Romagna

Il sito del Forum del Terzo Settore Emilia-Romagna

#EppurMiMuovo: lo sport a casa con LepidaTV

Lo sportpertutti a casa tua: la Uisp Emilia-Romagna e le sue proposte di attività motoria durante il lockdown