Comitato Territoriale

Cagliari

Ci ha lasciati Lorenzo Durzu

Ex presidente di UISP Cagliari APS è venuto a mancare stamane. Dirigente di spicco, orgoglio cagliaritano per onesta e competenza, Ce ne parla P. Casu attuale presidente.

 

Nella giornata di oggi è venuto a mancare l'ex presidente della UISP Comtato Territoriale di Cagliari, Lorenzo Durzu, dirigente amato e stimatissimo tra i soci della UISP, non solo a Cagliari. Già vicepresidente di UISP Sardegna APS, all'epoca della presidenza Farina, Lorenzo aveva ricoperto ruoli ed incarichi già alla UISP di Sassari, quando per lavoro residieva nel nord Sardegna e poi ad Oristano quando fu nominato Commissario. Trasferitosi nuovamente nel capoluogo sardo una volta raggiunta la pensione, lui che era di Cagliari come tutta la sua famiglia di origine, entrò nel direttivo UISP cagliaritano diventando presto il presidente e diventando punto di riferimento per tutti.

"Si è da subito distinto tra gli altri per la onestà, competenza, correttezza e lungimiranza in tutto quello che faceva." esordisce così Pietro Casu, attuale presidente di UISP Cagliari APS, con tanta commozione per il triste evento. "Avevo un rapporto speciale con Lorenzo, sin da subito mi volle vicino a se e mi insegnò tutto quello che era necessario per condurre un Comitato UISP e che altri non avevano la pazienza e la voglia di insegnare ai giovani. All'epoca io ero il reggente del Calcio a Cagliari, disciplina che numericamente rappresentava allora la parte più grossa, e nonostante la mia e la sua grande mole di lavoro quotidiana, mi raccomandava sempre di dedicare spazio e tempo per comprendere la macchina organizzativa del comitato, perché sapeva che presto o poi avrei dovuto lasciare la lega. Ma lui era soprattutto uno uispino dentro, la UISP era nel suo DNA, i racconti del suo passato lavorativo ad Alessandria e a Sassari, della sua famiglia, della UISP, erano e rimarranno sempre nei nostri vivi ricordi. Lorenzo amava la UISP e ci teneva che la UISP raggiungesse la parte più fragile della nostra società, e si commuoveva sempre quando le attività che promuovevamo raggiungevano gli anziani, i carcerati, i diversamente abili, i bambini, gli extracomunitari. Era orgoglioso quando partecipammo a Cagliari a progetti che parlavano di razzismo, di contrasto all'omofobia nello sport e di altre violenze di genere."

Continua così Pietro a raccontarci di Lorenzo "E' stato il papà putativo di tutti noi giovani, lui credeva nei giovani, lui credeva nei giovani della UISP di Cagliari, lui esortava spesso a scrollarci di dosso il peso di un passato che non esisteva più, ci esortava a spezzare le corde e le funi, a liberare le ali per imparare a volare. Diffidava dei fanfaroni e millantatori di fumo, delle persone scorrette, delle mele marce. Metodico e pignolo nel suo lavoro infondeva a tutti sicurezza in tutto quello che faceva, la sua esperienza pesava eccome e dava sicurezza a chi gli stava attorno. Il mio ringraziamento, e quello dell'intero Comitato di UISP Cagliari, è incommensurabile e vivrà per sempre, perché lui regalava il suo tempo a chi aveva tempo ed umiltà per imparare, per capire come orientarsi nella giungla sportiva fatta di riforme, normative, legislazioni, statuti, lui era il punto di riferimento delle ASD e dei soci perché era un profondo conoscitore di tutto l'ambiente associazionistico sportivo. Grazie Lorenzo per averci onorato di frequentare una gran bella persona quale eri: sincera, onesta, corretta, paterna, affidabile e vera come pochi! Grazie per averci permesso di volerti bene!"

La UISP Cagliari APS si stringe al lutto della moglie Luisella, del figlio Carlo e dell'amato nipote Matteo al quale vanno le nostre più sentite condiglianze. Riposa in pace.

Riportiamo una intervista rilasciata qualche tempo fa da Lorenzo alla redazione comunicativa di UISP Cagliari, basta darne ampia lettura per capire lo spessore di questo grande dirigente della UISP. 

 

_________________________________________________________________________________________________

 

L'ex presidente del Comitato UISP di Cagliari, Lorenzo Durzu ci ha raccontato la sua esperienza in UISP. Ha appeso al chiodo i panni del dirigente, ma il suo ricordo è vivo ancora tra noi.

Lorenzo Durzu, per i parenti Renzo, è uno di quei dirigenti tutto d'un pezzo, che ha fatto della passione per lo sport e per la UISP una missione personale. E' stato uno dei massimi dirigenti della Sardegna esperto sull'associazionismo sportivo, fenomenale sulle consulenze alle ASD affiliate, sempre prodigo di consigli per i più giovani. Una figura paterna che ha permesso a tanti dirigenti che oggi portano avanti il Comitato UISP di Cagliari di imparare tantissimo.

Il suo lavoro personale, era macchinista ferroviario, l'ha portato a girovagare per il nord d'Italia e la Sardegna portando sempre Cagliari nel suo cuore, la sua città Natale. Poi tanta nebbia in quel di Alessandria e le spole nella Val Padana prima di approdare a Sassari, dove ha iniziato la sua avventura in UISP. E Sassari sappiamo è la locomotiva dell'UISP Sardegna, e quando parliamo di locomotova Lorenzo è in prima fila. Una volta giunto alla pensione il dirigente ha seguito il richiamo di Cagliari e quì ha continuato la sua mission sportiva nel Comitato UISP di Cagliari, dove ha conosciuto altri dirigenti con i quali ha instaurato un rapporto di collaborazione proficua.

Oggi non fa più parte della UISP, ha deciso di fare il nonno a tempo quasi pieno, e di dedicarsi a se stesso ed alla famiglia con più assiduità, ha appeso i panni del dirigente al chiodo, ma il suo ricordo è vivo ancora tra noi.

Lo abbiamo raggiunto ed Intervistato in occasione dei festeggiamenti del 70^ anniversario della nascita della UISP, lui che all'epoca aveva solo 3 anni.
 
Tante generazioni attive si sono succedute nel Comitato UISP di Cagliari che ti ha visto protagonista negli ultimi 8 anni come Presidente, dopo una lunga parentesi nel Comitato UISP di Sassari. Come è nata questa avventura a Cagliari?
L’avventura UISP presso il comitato di Cagliari è nata esclusivamente dalla necessità, per motivi familiari, di fare rientro a Cagliari dopo 36 anni di lontananza per motivi di lavoro, ed è stata possibile soprattutto grazie all’eccellente accoglienza ricevuta dai Dirigenti del Comitato in carica in quel periodo.
 
Che differenze hai trovato tra il Comitato UISP di Cagliari e quello di Sassari? Per un breve periodo sei stato anche Commissario del Comitato di Oristano ed hai vissuto pure l’annessione del Comitato del Sulcis – Iglesiente a quello di Cagliari dopo un breve commissariamento. Problematiche diverse per nulla facili da dirigere, tante realtà dove le diverse risorse umane con cui lavorare avranno inciso sicuramente sui risultati politici del tuo operato.
Penso che non si possano mettere a confronto le differenze dei vari Comitati dell’UISP Sardegna, perché sono convinto che ogni Comitato adegua le proprie attività e il proprio modello di gestione in relazione alla cultura sportiva del territorio nel quale opera. Riguardo al periodo che mi ha visto impegnato anche, come commissario del Comitato di Oristano, nonostante il notevole lavoro da svolgere (si trattava di partire da zero) posso testimoniare che è stata una piacevole esperienza che mi ha permesso di offrire un ulteriore contributo allo sviluppo dell’Associazione e di trasmettere la mia esperienza e la mia passione per l’UISP a nuove persone che stanno continuando a collaborare con l’Associazione. L’annessione del territoriale Sulcis/Iglesiente al Comitato di Cagliari, invece, non era nata sotto una buona stella, poiché quel territorio aveva mal digerito la decisione del Nazionale.
 
Nel tuo percorso dirigenziale ti sei occupato di attività, di tesseramento, di consulenze fiscali alle ASD affiliate senza risparmio di energie. Un impegno totalizzante. Oggi viviamo un periodo di incertezze nello sport in nome di una riforma con più ombre che luci. In che modo lo Sporpertutti promosso dalla UISP di Cagliari può superare senza affanni questo nuovo corso riformatore?
Premetto che non mi azzarderò a esprimere pareri o elargire consigli, come dissi in Congresso, nella vita c’è un tempo per ogni cosa e, io ritengo che il mio tempo alla UISP sia terminato per due validi motivi:
  • l’età anagrafica accompagnata dalle esigenze familiari, che a volte, per rispettare gli impegni assunti con l’UISP, sono state trascurate;
  • perché ritengo che sia indispensabile, per il bene dell’Associazione, agevolare il ricambio generazionale, anche se ha volte, purtroppo, non si ottiene il risultato sperato.
Sei arrivato a Cagliari dopo anni difficili tra un anno e mezzo di commissariamento e qualche anno di traghettamento con la Presidenza di Salvatore Ruggeri. Che differenze organizzative e di attività hai trovato di quel periodo e di quello che da un anno vissuto in questi anni? 
Hai lasciato tanti bei ricordi a Cagliari e un vuoto difficilmente colmabile, quali persone ricordi con affetto nel tuo cammino affrontato alla UISP di Cagliari?
Sicuramente il mio compito alla UISP di Cagliari è stato agevolato sia dall’esperienza maturata nei 14 anni trascorsi alla UISP di Sassari ma, soprattutto dall’aver trovato due settori, Calcio e Tennis, egregiamente gestiti e organizzati, che mi hanno consentito di dedicarmi con maggiore attenzione ai rapporti con le Associazioni affiliate e agevolato non poco nella gestione totale del Comitato. Non sono mancate occasioni di confronti verbali a volte anche accesi, ma posso garantire che è sempre prevalso il buon senso, il rispetto dei ruoli e l’interesse per l’Associazione, quindi ricordo tutti con affetto e simpatia, è chiaro che un particolare rapporto di stima e di rispetto l’ho avuto con l’allora Vice Presidente Pietro Casu, con il quale mi sono confrontato e confidato quotidianamemte, il quale non mi ha fatto mai mancare il suo sostegno nei momenti per me critici, sostegno che tra l’altro non è mai mancato da parte di tutti i Dirigenti in occasione dei Consigli Direttivi del Comitato.
 
Ci racconti un aneddoto simpatico e/o una manifestazione che porterai sempre con te della UISP di Cagliari?
Il progetto che sicuramente ricordo con grande soddisfazione è: IL CALCIASTORIE, ottenuto grazie alla caparbietà e al notevole impegno di Pietro Casu, il quale, attorniandosi di validissimi collaboratori ha ottenuto lusinghieri risultati anche a carattere Nazionale. La manifestazione che mi ha segnato di più è: Vivicittà 2016 che nonostante le molteplici difficoltà organizzative che si sono dovute affrontare, ha ottenuto un grandissimo successo di partecipanti, di pubblico, di giudizi positivi da parte dei media e di riconoscimenti dell’amministrazione cittadina.
 
Un eredità pesante per la nuova classe dirigenziale, rinnovata e ringiovanita a Cagliari. Quali consigli sei disposto a dare loro per svolgere sempre al meglio l’attività proposta e migliorarla sempre più? In quale tipo di attività dovrebbe cimentarsi la nuova classe dirigente in carica?
Come affermato in precedenza, ritengo non opportuno dare consigli perché sono convinto che i nuovi dirigenti non abbiano bisogno dei miei consigli, e tra l’altro ritengo corretto che debbano avere la possibilità di esprimere liberamente le loro idee riguardo ai modelli di sport per tutti che intendono promuovere e indirizzare ai cittadini.
 
Vista a tua grande esperienza che differenze hai trovato nel dirigere un comitato UISP Territoriale e quello Regionale seppur come incarico di vice -presidente?
Non ho trovato differenze tra il ruolo di Presidente del Comitato e di Vice presidente Regionale per il semplice motivo che il mio modus-operandi è sempre stato quello di adoperarmi per lo sviluppo dell’Associazione, quindi dello Sporpertutti, nel massimo rispetto delle decisione democratiche assunte a tutti i livelli, nel rispetto dei ruoli e soprattutto nel massimo rispetto del lavoro altrui.
 
Una persona o un amico dell’Uisp che vorresti ringraziare per gli insegnamenti o per un percorso fatto insieme nella UISP di Cagliari? E quella più carismatica che hai avuto modo di conoscere?
Penso che sia doveroso da parte mia ringraziare tutti i Dirigenti, a tutti i livelli, per quanto ho potuto imparare da Loro grazie alla possibilità che mi hanno offerto coinvolgendomi nelle svariate attività. A proposito di ringraziamenti, consentitemi di ringraziare le collaboratrici degli uffici che grazie alla loro correttezza, disponibilità e puntualità, mi hanno consentito in tutti questi anni di vivere sonni tranquilli.
 
Se potessi tornare indietro un errore che vorresti evitare? Guardando avanti un errore che hai commesso, che rifaresti e consiglieresti ai tuoi eredi in UISP Cagliari?
Errori? chissà quanti ne ho fatto, ma di certo non farei più l’errore di concedere massima fiducia a Pseudo Dirigenti che non l’hanno ricambiata anzi hanno approfittato della fiducia concessa per eludere gli interessi dell’Associazione ed agevolare i propri. Ecco se potessi non rifarei più questo errore, presterei molta più attenzione prima di concedere fiducia.
 
Un saluto e un augurio particolare ai nostri lettori?
Auguro a tutti i Dirigenti, alle Associazioni affiliate, a tutti i soci UISP di poter continuare a promuovere, sostenere e praticare lo Sportpertutti e a difendere tutti quei valori insiti in quel modello sportivo.
Un caro slla strada saluto a tutti.
 
E un caro saluto a te Lorenzo, da parte di tutta la UISP di Cagliari, al quale hai dato organizzazione e riordino e sviluppo di nuove attività, che oggi vanno avanti grazie a quegli insegnamenti. Nel libro della storia della UISP di Cagliari il suo nome è stato scritto e rimarrà indelebile per sempre.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Un servizio al passo coi tempi, un lavoro congiunto tra la Segreteria di UISP Cagliari e i soci e Associazioni Affiliate UISP. 

Per i soli servizi di SEGRETERIA, per APPUNTAMENTI o per generiche INFO, aggiungete alla vostra rubrica il mobile di UISP Cagliari: +39 328 64 15 477 e mandateci un semplice SMS su Whatsapp.

Per le richieste di tesseramento, invece, prosegue il solito canale per email all'indirizzo tesseramento@uispcagliari.it.

Se invece volete raccontateci le vostre storie e mandateci foto o video testimonianza delle vostre attività sportive, dagli impianti sportivi, dalle palestre, dai luoghi aperti dove operate, usate sempre il numero +39 328 64 15 477 o l'email comunicazione@uispcagliari.it e diventate grazie a UISP Cagliari protagonisti della vostra notizia, possibile grazie alla potenza della informazione libera.

La Redazione Comunicazione e Media della UISP Cagliari valuterà di volta in volta interessanti news che parlano della vostre attività nel portale ufficiale dedicato alle società sportive affiliate UISP.

Scriveteci, vi aspettiamo numerosi su Whatsapp.

 

PARTECIPA CON NOI AI CAMPUS ESTIVI MULTISPORT

IL DIVERTIMENTO AL PRIMO POSTO COI MULTISPORT UISP 
Nei Campi Sportivi Multisport Uisp gli ISTRUTTORI SPORTIVI dovranno possedere la giusta esperienza e il desiderio di trasmettere ai giovani i giusti valori dello sport, del movimento, della salute, dell'educazione, dell’impegno, della collaborazione, del rispetto, condividendo le emozioni con i loro coetanei. Hai queste caratteristiche? Contattaci e ti inseriremo nello staff dei nostri Campus Sportivi.
Non sei un istruttore qualificato ma vorresti far parte dello staff degli ANIMATORI / EDUCATORI SPORTIVI? Il divertimento di ogni giovane per noi deve essere parte integrante dei nostri Campus Sportivi UISP, per questo vogliamo curare l’offerta delle attività ludico ricreative rivolte ai ragazzi. Ti trovi a proprio agio con bambini e giovani nella fascia di età dai 6 ai 14 anni? Allora contataci e insieme troveremo come potrai diventarlo con i Corsi di Formazione UISP.
Questi i nostri impegni nel prossimo futuro con i Campus Estivi Multisport di UISP Cagliari APS:
1) a QUARTU SANT'ELENA in collaborazione con la Parrocchia Sacro Cuore Onlus dal 14 giugno al 10 settembre 2021
2) a CARBONIA dal 14 giuno al 10 settembre 2021
3) sul LUNGOMARE POETTO dal 14 giugno al 10 settembre 2021
4) Campus Residenziale a SANT'AGOSTINO (Abbasanta)
  • 1^ turno dalla mattina del 27 giugno alla mattina del 3 luglio 2021
  • 2^ turno dal pomeriggio del 3 luglio al pomeriggio dell'8 luglio 2021

Invia il tuo CV a formazione@uispcagliari.it e chiedi di entrare e partecipare ai Centri Estivi di UISP Cagliari APS.

Per il Comitato UISP:

Per il Comitato UISP e le ASD:

 

Comitato Territoriale Cagliari

Viale Trieste, 69
09123 Cagliari (CA)
Tel: 070/659754 - Fax: 070/7344749
e-mail: cagliari@uisp.it
C.F.: 92012120926

 

CENTRI ESTIVI MULTISPORT

PAGINA WEB DELEGAZIONE SULCIS IGLESIENTE

BANDI

SERVIZI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE AFFILIATE UISP

PIATTAFORMA WEB SERVIZI ALLE ASD UISP

Servizi UISP per le Assiciazioni e le Società Sportive affiliate

MARSH-UISP: SOLUZIONI ASSICURATIV/DENUNCE SINISTRI

MARSH UISP: SOLUZIONI ASSICURATIVE E DENUNCE SINISTRI

Informazioni, Soluzioni Assicurative Marsh varie, Denuncia sinistri

SPORT.ELLO CONSULENZE ALLE ASD E AI SOCI

Sportello Consulenze alle Associazioni e ai Soci UISP

Informazione e Assistenza Gratuita