Comitato Territoriale

Cagliari

Il grande calcio emigra in Ogliastra

Roman Café Sestu, UISP Mandas, Bar Caffè Matta Settimo e Serbariu 1998 Carbonia sugli scudi nelle Finali Regionali svoltesi in Ogliastra. La Torre Carbonia partecipa al Calcio Sociale.

 

Nel weekend di grande calcio amatoriale, per la seconda stagione consecutiva nel cuore dell'Ogliastra, c’è spazio soprattutto per tanto calcio sociale. Una gara promozionale di Calcio Camminato e la 2^ gara della 8^ edizione del Campionato Regionale "Un Calcio ai Pregiudizi" rivolto agli utenti dei Dipartimenti di Salute Mentale della Sardegna, che ha visto la partecipazione tra gli altri di una squadra del Territoriale di Cagliari, La Torre Carbonia del factotum Mario Valluzzi.

Dodici squadre cagliaritane, invece, per le Finali Regionali, la sintesi dell’attività della scorsa stagione sportiva, qualcuna che vi partecipa in sostituzione di altre aventi diritto. Si sfidano con i pari quota delle squadre provenienti dai territoriali di Nuoro e Sassari il cui tasso tecnico è altissimo. Nei campi si è giocato veramente a calcio, grazie alle sassaresi Caracas Sassari, Ale Castiglia e Mesu e Rios Ozieri e alle nuoresi Stella Rossa Tertenia e Amatori Calcio Barisardo, squadre che hanno confidenza col pallone, società organizzate che hanno dato filo da torcere alle squadre campidanesi.

Si è vinto in tutte e quattro le competizioni, bravura tanta ma anche un pizzico di fortuna che non guasta mai, ma questo è un dettaglio di prestazione che interessa poco, benché si partecipi per vincere. La verità che è stata la partecipazione la vera vincitrice di questa edizione, dove famiglie intere, provenienti da tutta l’isola, hanno seguito i calciatori amatoriali per tutti i campi sportivi, passeggini e mamme ovunque, bambini che giocavano negli spalti e dentro il campo tra un tempo e l’altro, trombette, t-shirt o felpe col nome della propria squadra, l’orgoglio di rappresentare il proprio paese, la propria comunità, il proprio territoriale UISP. Disciplinare quasi immacolata, Fair Play tra i partecipanti, tutte le gare in programma si sono disputate, anche quelle dove il risultato non regalava nulla, frutto della formula ma soprattutto della voglia di esserci a tutti i costi, due gare in 12 ore, tre in 18, sudore e fatica, non c’era tempo nemmeno per lavarsi la casacca.

Nella massima categoria Senior Open di calcio a 11 per la quarta volta consecutiva vince il titolo regionale il Roman Café Sestu (3-1), una famiglia più che una squadra, quattro gare e quattro vittorie contro Dinamo Sardara (3-2), Stella Rossa Tertenia (5-1), Cosmos Villagrande (8-3) nel girone eliminatorio e il Real Putzu Decimoputzu nella finalissima di domenica pomeriggio. Questi ultimi avevano un girone di ferro contro la OMI Rinascita (3-2) e le due squadre sassaresi, Caracas Sassari (3-2) ed Ale Castiglia Portotorres (3-1), che si sono dimostrate veramente competitive e fortissime.

Nella Coppa Regionale trionfa (2-0) la UISP Mandas (secondo titolo in due anni) sulla esordiente Pol. Villasalto. Cammino più sofferto quello dei mandaresi, che nel girone eliminatorio relegano con più difficoltà il S’Arcaxiu Siliqua (3-2) e soffrono tremendamente contro il Mesu e Rios di Ozieri (1-1), superato solo dopo la lotteria dei rigori (6-5), ed infine l’Avis Bono (5-1). Più facile, almeno nei risultati, il compito del Villasalto, supera ai rigori (per 27 quelli battuti) il Serbariu 1998 Carbonia nella lunghissima trasferta di Carbonia, poi Amatori Barisardo (4-1) e Avis Bono (3-0) battuti con tante reti e subendo poco, prima della finalissima di Jerzu che li ha visti conquista il titolo di vice campioni regionali.

Nella Coppa Amatori il Bar Caffè Matta vince il suo secondo titolo regionale dopo quello di Alghero, allora fu il Fonni a contendergli il titolo ai rigori, quest’anno è stata l’Olimpique Intermedia di Lanusei superata con un risultato più rotondo (5-1). Nelle semifinali i settimesi ai rigori avevano superato il Frailis Viaggi Tortolì (0-0), in una gara per nulla facile.

Infine, sorpresa nella categoria Over 40, dove i favoriti per il titolo, il Real Putzu Decimoputzu, si fanno sorprendere subito dopo il fischio d’inizio, il resto della gara è rimediare allo svarione difensivo, vi riescono ad una manciata di minuti dal termine (1-1), che è valsa la lotteria dei rigori. Il Serbariu capitalizza entusiasmo e determinazione a mille, ne sbaglia uno in meno e porta a casa il suo primo titolo regionale.

Ed ora tutti al Nazionale, portafogli permettendo. Vada come vada è stata una due giorni di sport alla quale hanno partecipato tantissimi ragazzi extracomunitari, che vengono più spesso inseriti nei gruppi amatoriali con l’intento di integrazione tanto caro alla UISP.

Ed ora ci si rituffa nel campionato locale, dove ci aspettano l’ultima gara di campionato e la fase finale dei Play Off, delle Coppe e delle Supercoppe. Vinca il migliore. Vinca la Partecipazione. Vinca lo Sport.

 

Per il Comitato UISP:

Per il Comitato UISP e le ASD:

 

Comitato Territoriale Cagliari

Viale Trieste, 69
09123 Cagliari (CA)
Tel: 070/659754 - Fax: 070/7344749
e-mail: cagliari@uisp.it
C.F.: 92012120926

 

Partnership

BANDI

PAGINA WEB DELEGAZIONE SULCIS IGLESIENTE

SERVIZI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE AFFILIATE UISP

PIATTAFORMA WEB SERVIZI ALLE ASD UISP

Servizi UISP per le Assiciazioni e le Società Sportive affiliate

MARSH-UISP: SOLUZIONI ASSICURATIV/DENUNCE SINISTRI

MARSH UISP: SOLUZIONI ASSICURATIVE E DENUNCE SINISTRI

Informazioni, Soluzioni Assicurative Marsh varie, Denuncia sinistri

SPORT.ELLO CONSULENZE ALLE ASD E AI SOCI

Sportello Consulenze alle Associazioni e ai Soci UISP

Informazione e Assistenza Gratuita