Struttura di Attività Nazionale

Discipline Orientali

Il Settore

IL SETTORE TUINA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Tuina è il Massaggio Energetico Tradizionale Cinese.

 - Massaggio in quanto trattasi di una manipolazione e palpazione dei tessuti attraverso delle manovre quali frizione, percussione, rotolamento, impastamento, pressione, ecc.

-      Energetico in quanto considera che il corpo umano sia attraversato da una rete di canali (i meridiani) dove scorre una corrente vitale, detta Qi, dalla quale dipende la nostra forza, salute e benessere; il Tuina interviene sui meridiani e sul Qi che vi scorre.

-      Tradizionale perché si ispira alla Medicina Tradizionale Cinese.

-  Cinese perché le sue radici affondano nella cultura cinese, nella teoria dello yin e dello yang e negli antichi testi classici quali per esempio I Jing.

 

In Cina è un trattamento terapeutico che si pratica all’interno delle strutture ospedaliere ed ambulatoriali, viene insegnato nei corsi di Medicina Tradizionale.

In Occidente ed in Italia ha un contenuto olistico e bionaturale, ossia viene praticato, come il Qigong ed il Neigong, per la salute ed il benessere, per migliorare la condizione e l’equilibrio delle energie del corpo, ma non ha un contenuto medico e terapeutico.

La palpazione, come metodo per scoprire nel proprio o nell'altrui corpo se c'è qualcosa che non funziona, risale alla preistoria.

La leggenda attribuisce il Tuina al mitico Imperatore Giallo (Huang Ti); i primi scritti su di esso, però, risalgono alla dinastia Shang (1520 - 1066 a.C. circa) e consistono in alcune iscrizioni sui gusci delle tartarughe riferiti ad un massaggio praticato dagli sciamani. Il Tuina divenne una disciplina indipendente durante la dinastia Sui (581 - 618 d.C.), durante la quale furono istituite quattro specializzazioni della Medicina Tradizionale Cinese: medicina interna, agopuntura, massaggio, malattie delle emozioni.

Col prevalere del neo-confucianesimo durane la dinastia Song (960 - 1279 d.C.) il Tuina fu escluso dall'insegnamento ed ostacolato a causa della visione pudica del corpo che non doveva essere mostrato e tanto meno toccato. Sotto la dinastia Ming ( 1368 - 1644 d.C.) venne reintrodotto nella Accademia imperiale e si sviluppò notevolmente, anche in campo pediatrico. L'ultima dinastia imperiale cinese, la Qing (1644 - 1911 d.C.) ostacolò il Tuina che però si diffondeva nelle campagne cinese come terapia alternativa.

Nel 1953 Mao Zedong fece nascere 27 facoltà di Medicina Tradizionale Cinese nelle 27 provincie della Cina e a Shanghai nacque la prima scuola di Tuina. Oggi a Shanghai vi è una delle più grandi Università di Medicina Cinese con più di 1000 professori ed ospedali annessi. Durante la Rivoluzione culturale il Tuina, come la Medicina Tradizionale Cinese, venne ostacolato e limitato a tre patologie: ernia del disco, le distorsioni e la lombalgia. Dal 1979 le facoltà di MTC hanno istituito specializzazioni nel Tuina e sono nate numerose associazioni e scuole. Attualmente il Tuina è diffuso negli ambulatori ospedalieri ed è insegnato all'università.

Come si è detto in Occidente il Tuina è un trattamento manuale energetico per la salute ed il benessere che si basa sulla Medicina Tradizionale Cinese, lavora sui meridiani energetici e si può integrare con gli esercizi di Qigong e Taiji, con l'agopuntura, la fitoterapia e la dietetica, ma anche con alcune eterodosse tecniche occidentali che intervengono con le mani sul tessuto connettivo, sulle fasce, basti pensare solo alle tecniche nate con Ida Rolf o i trigger point.

Il Tuina è una palpazione dei tessuti molli ed un intervento sui meridiani per attivare l'energia del Sangue e del Qi; l’operatore approccia i tessuti con una pressione, frizione, impastamento, scivolamento ecc. e deve sentire la condizione del tessuto, se è rigido o rilassato se è dolorante o resistente se è caldo o freddo se è idratato o secco se è forte o debole, deve muoversi lungo i canali o fermarsi in alcune zone. Nel trattamento e nel contatto si usano prima di tutto le mani ed in particolare: il palmo o le eminenze tenar ed ipotenar, per intervenire in parti ampie, nel movimento vanno evitate iper-estensioni del polso ed essere sensibili alle aree più tese; il pugno viene impiegato per una azione più mirata ed incisiva ad un livello di pressione variabile, per aree contratte si procede più cautamente e varia anche la velocità del movimento; le dita e le nocche si utilizzano per lavorare sui punti e su zone specifiche oppure su parti sensibili come il viso il collo e le coste; il pollice e i polpastrelli delle dita, per effettuare numerose manovre quali pressione, frizione ecc., in piccole aree o singoli punti, spesso l'altra mano serve da supporto per prevenire l'iper-estensione delle articolazioni dell’operatore; il gomito e l'avambraccio vanno usati per portare una compressione con forza da iniziare però sempre lentamente e con attenzione alle risposte del paziente, comunque la zona da trattare va sempre prima ispezionata con la mano o con le dita perché il gomito e l'avambraccio sono poco sensibili.

I metodi e le tecniche di base sono molte, ogni scuola ne privilegia alcune, se si dovessero prendere in considerazione anche le varianti o le composizioni non basterebbe un trattato per descriverle tutte. Ogni manipolazione è seguita dal termine fa che significa modalità di trattamento, metodo, tecnica, norma: per esempio la manovra gun fa indica la tecnica di rotolamento.

                                

 

Perché un settore Tuina all’interno dell’ADO-UISP ?

 

Il tuinaista ADO-UISP non fa trattamenti terapeutici, è un operatore olistico per la salute ed il benessere sulla base delle discipline orientali cinesi.

Ciò che accomuna tutti i praticanti di discipline orientali ADO-UISP, e quindi anche noi del Tuina, è l’educazione ad uno stile di vita salutare e rispettoso del rapporto dell’uomo con la natura. Il benessere e la salute indicano una condizione equilibrata delle energie del corpo e della mente, indicano un rapporto quotidiano con noi stessi, con gli altri e con l’ambiente con l’intento di stare bene.

Tramite il massaggio Tuina l’operatore individua una condizione energetica, un quadro del Sangue e del Qi, e lavora per indicare e facilitare un percorso ed una via verso uno stile di vita più sano, più equilibrato del praticante, per migliorare il suo benessere e la sua salute fisica e mentale. La nostra pertanto non è e non può essere una terapia per esempio per il “mal di schiena”, ma un trattamento energetico che attraverso la manipolazione, gli esercizi e le diverse metodiche olistiche risvegli nel praticante le sue risorse e gli indichi una mappa della propria salute energetica ed una strada per migliorarla.

Quindi il settore Tuina dell’ADO-UISP promuove il Tuina come un percorso, un viaggio per ritrovare la propria salute ed il proprio benessere; è un percorso con la guida di un operatore all’inizio (e/o di tanto in tanto) che deve affrontare la condizione delle energie del praticante attraverso il massaggio, ma che dovrà risvegliare le sue risorse di Sangue e Qi, facilitando la traccia di una mappa della salute per dare al praticante infine la possibilità di occuparsene quotidianamente attraverso tappe fatte di esercizi, auto massaggio, massaggio, meditazione, qigong, neigong, taiji, ecc.; il tutto per sviluppare la salute attraverso uno stile di vita più piacevole nel rapporto con se stessi, con gli altri e con la natura.

Il lavoro del settore Tuina ADO-UISP si svolge in tre direzioni:

 

-      per la formazione di Operatori Tuina ADO-UISP che, attraverso una approfondita conoscenza dei fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese, apprendano le tecniche del massaggio energetico cinese con l’intento di favorire il benessere e la salute psico-fisica dell’uomo: gli Operatori Tuina ADO-UISP lavorano tramite il massaggio e l’insegnamento dell’automassaggio affinché i praticanti possano sviluppare un proprio percorso di risveglio e sviluppo delle proprie energie e di un miglioramento del loro stile di vita;

-      per la formazione di Istruttori Tuina ed Insegnanti Tuina ADO-UISP attraverso un percorso mirato all’approfondimento del Tuina come disciplina olistica promotrice di stili di vita finalizzati al benessere ed alla salute.

-      per l’aggiornamento degli Operatori Tuina, degli Istruttori ed Insegnanti Tuina attraverso incontri periodici, seminari e meeting dove si combini lo studio teorico alla pratica effettuata insieme; inoltre si ampli l’orizzonte della conoscenza ad altre discipline olistiche;

 

 SCHEMA DEL SETTORE TUINA ADO-UISP

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Settore Tuina ADO-UISP si compone di Scuole affiliate, Operatori Tuina, Istruttori ed Insegnanti Tuina.

Le Scuole Tuina le Associazioni e gli Operatori Tuina oggi operanti in Italia che vogliano affiliarsi all’ADO-UISP dovranno presentare domanda documentata (il modulo è scaricabile dal sito ADO) al Responsabile del settore dove:

 

-      espongano i curriculum dei componenti la Scuola;

-      accettare le linee fondamentali del programma per Operatore Tuina ADO-UISP;

-      accettare il Regolamento del Settore Tuina ADO-UISP (scaricabile dal sito ADO).

Il Responsabile potrà proporre al Consiglio Nazionale ADO-UISP l’affiliazione della Scuola che qualora venga approvata è condizionata al pagamento di una quota annuale di adesione al Settore Tuina ADO-UISP o all’affiliazione alla UISP .

Le Scuole Tuina ADO-UISP possono organizzare e promuovere corsi per Operatori Tuina ADO-UISP in base al Regolamento nazionale.

Qualora i docenti della Scuola non posseggano ancora la qualifica di Istruttori o Insegnanti Tuina ADO-UISP dovranno incontrare il Responsabile del Settore e presentare il corso, la struttura, il programma ed il curriculum dei docenti, per ottenere l’accettazione; inoltre i docenti dovranno iniziare il percorso per divenire Istruttori Tuina come previsto dal Regolamento.

 

I Corsi per Operatore Tuina ADO-UISP sono di competenza delle Scuole affiliate, con un monte ore di almeno 480 ore sulla base di un programma completo approvato dal Responsabile del Settore Tuina ADO-UISP.

Al termine del corso  si dovrà sostenere un esame teorico e pratico ed il giudizio finale sarà di competenza di un Insegnante ADO-UISP di un’altra scuola.

Il superamento dell'iter formativo qui descritto consente di conseguire la qualifica di Operatore Tuina riconosciuto dall'ADO-UISP. Al termine del processo formativo la Scuola affiliata ADO-UISP dovrà inviare al Responsabile del Settore elenco dei candidati OPERATORI TUINA ADO-UISP per il conseguimento del Diploma.

 

Nel programma del Corso per Operatore Tuina ADO-UISP la Scuola affiliata dovrà comprendere almeno le seguenti materie:

 

CULTURA

Medicina Tradizionale Cinese : le linee fondamentali.

Anatomia e fisiologia : elementi di fisiologia degli apparati e di anatomia.

TECNICHE DI MASSAGGIO

Tecniche di massaggio : tecniche di massaggio tuina, massoterapiche occidentali per il massaggio, decontratturante, sportivo, rilassante e linfodrenante.

Tecniche di auto massaggio : tecniche di auto massaggio per l'operatore ed il praticante.

DIAGNOSI ENERGETICA

Valutazione dei polsi : valutazione energetica degli organi-visceri mediante la palpazione del polso.

Valutazione della lingua : valutazione energetica degli organi-visceri mediante l'osservazione della lingua e del suo trofismo.

PROTOCOLLI DI MASSAGGIO

Protocolli tuina : protocolli per eccessi e vuoto di yang, deficit di yin e fuoco, stasi di sangue e Qi; massaggio generale nei disturbi del Qi; tuina sui meridiani tendino-muscolari.

TECNICHE COMPLEMENTARI AL TUINA

Moxabustione : tecniche di utilizzo della moxa, la moxa per le disarmonie.

Coppettazione : tecniche ed utilizzo delle coppette.

Guasha :  tecniche di base sull'uso della spatola secondo le metodiche cinesi.

 

TECNICHE CORPO MENTE

Qi Gong : insieme di pratiche per operatori e praticanti finalizzate alla stimolazione del benessere fisico, emotivo e mentale.

Percezione corporea : tecniche di sviluppo dell' "intelligenza corporea" dell'operatore che gli consentano un migliore utilizzo del proprio corpo durante i trattamenti.

Meditazione : tecniche introspettive che migliorino la capacità di "ascolto" e concentrazione dell'operatore.

 

La formazione ed i Corsi per Istruttore Tuina ADO-UISP sono di competenza del Responsabile del Settore ed in collaborazione con le Scuole affiliate.

La formazione di un Istruttore Tuina ADO-UISP si articola nei seguenti passaggi:

-      due anni di tirocinio come Operatore Tuina ADO-UISP;

-      corso tecnico presso Scuola affiliata ADO-UISP;

-      partecipazione agli Stage annuali comuni per insegnanti;

-      esame finale.

Ai Corsi per Istruttore Tuina ADO-UISP possono partecipare Operatori Tuina ADO-UISP che abbiano almeno due anni di tirocinio come operatori. Il corso per Istruttore Tuina ha carattere teorico-pratico e si sviluppa secondo un iter di durata variabile ed anche sotto forma di seminari.

I docenti ai corsi di formazione dovranno essere scelti dal Responsabile del Settore tra coloro che godono della qualifica di Insegnate Tuina ADO-UISP.

L’esame finale avverrà nel corso dello Stage annuale comune degli insegnati e la commissione sarà scelta dal Responsabile del Settore Tuina.

 

Agli aspiranti Operatore Tuina ed Istruttore Tuina verranno consegnati all’inizio dell’iter un Libretto personale dove indicare il percorso formativo.

 

La formazione degli Insegnanti Tuina ADO-UISP è di competenza del Responsabile del Settore e si articola nei seguenti passaggi:

-      due anni di tirocinio come Istruttore Tuina ADO-UISP;

-      tesi scritta su argomenti attinenti le discipline bionaturali e la propria pratica Tuina;

-      partecipazione agli Stage annuali comuni per insegnati;

-      esame tecnico consistente nella discussione della tesi e nella prova pratica di una lezione di tuina.

L’esame finale avverrà nel corso dello Stage annuale comune degli insegnati e la commissione sarà scelta dal Responsabile del Settore Tuina.

 

Su proposta del Responsabile del Settore Tuina il Consiglio Nazionale ADO-UISP costituisce per ogni anno un Albo con elenchi così suddiviso:

1.   Albo Operatori Tuina ADO-UISP

2.   Albo Istruttori Tuina ADO-UISP

3.   Albo Insegnanti Tuina ADO-UISP

 

Per ogni anno l’iscrizione all’Albo è condizionato al pagamento di una quota individuale di iscrizione.


PER CHI HA CONSEGUITO DIPLOMA OPERATORE TUINA PRESSO ALTRE SCUOLE

Il Settore Tuina ADO UISP definisce il percorso col quale chi abbia già conseguito un diploma di Operatore Tuina presso altre scuole desideri ottenere anche il diploma di Operatore Tuina dell’ADO-UISP.

A questo proposito l’Operatore Tuina dovrà:

- presentare domanda al Settore Tuina ADO-UISP (scaricabile dal sito ADO) allegando il diploma in possesso, monte ore e programma svolto, con il quale ha superato il precedente esame per il diploma Operatore Tuina;

-     presentarsi ad un colloquio teorico-pratico di valutazione del profilo del candidato presso una commissione ADO-UISP composta almeno da un medico, un esperto tuina ed un esperto qigong; durante il colloquio il candidato dovrà portare anche una scheda relativa ad un trattamento effettuato con valutazione secondo la Medicina Tradizionale Cinese, illustrare la modalità di trattamento con meridiani, punti, manovre e motivazioni, infine eseguire il massaggio tuina.

La commissione, al termine del colloquio e dopo aver valutato la documentazione allegata, potrà decidere di rilasciare al candidato, previa approvazione del Consiglio Nazionale ADO-UISP, il diploma di Operatore Tuina ADO-UISP oppure, al fine di completare il profilo del candidato con gli standard ADO UISP, sarà richiesto al candidato di frequentare i moduli necessari per completare la sua preparazione  e quindi ripetere il colloquio finale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Campionato Nazionale Judo 2017
Campionato Nazionale di Karate 2017
Campionato Nazionale Judo 2016
Campionato Nazionale Karate 2016
Stage Judo 2017

Stage Tecnico/Agonistico Nazionale di Judo

Il we del 18 e 18 marzo a Riccione ha visto una partecipazione record (346) alla edizione 2017 del consueto Stage Nazionale di Judo. Molto partecipate sia le lezioni tecniche che quelle agonistiche. quest'anno per una serie di disguidi non abbiamo ospitato docenti esterni, nonostante questo la risposta è stata importante e i Tecnici che hanno svolto le lezioni hanno soddisfatto le aspettative. E' stata anche l'occasione per conferire al M° Claudio Coppari il 6° DAN.

GTS (Gruppo Tecnici Shotokan)

Sabato 17 giugno 2017 a San Lazzaro (BO) si è tenuto il 3° appuntamento del GTS UISP. E' stata l'occasione per rivedere i programmi di kyhon d'esame DAN, il Kumite "formale" e il M° Caprioli ha proseguito lo studio dei Kata con Bassai Dai e Enpi. I Tecnici hanno avuto modo di confrontarsi su alcuni temi didattici e tecnici. Biavati ha presentato il modulo (sperimentale) per la rilevazione dello status dei candiati all'esame. L'idea è quella di esaminare all'inizio e a metà dell'anno il cadidato, per segnalare le lacune e aiutarlo nel recupero.

Campionato Judo 2017
Campionato Karate 2017