Comitato Territoriale

Modena

Uisp ed elezioni amministrative: il messaggio del presidente Baroni

UISP ED ELEZIONI AMMINISTRATIVE

 

 “I valori del centrosinistra sono quelli per cui ci battiamo. Obiettivi: sport sociale e sintonia tra amministrazione e associazionismo”.

 

Le elezioni amministrative del 26 maggio saranno molto importanti e rappresentano un passaggio fondamentale per la stessa tenuta del nostro sistema democratico. Questa scadenza è un banco di prova per capire se e l’auspicio e l’impegno della Uisp andranno nella direzione di convincere più gente possibile a votare. Perché votare è partecipare, è scegliere, è esercitare un diritto che deve servire anche ad orientare le politiche pubbliche.

Vogliamo dare un nostro contributo affinché ciò avvenga nel modo più chiaro possibile: far partire dal basso, da un rinnovato rapporto con le amministrazioni locali, una nuova stagione per vedere definitivamente riconosciuto nei programmi elettorali, anche il valore sociale dello sport. Un tema, lo sport, che ha una rilevanza economico-sociale di primo ordine e che incrocia anche i temi legati alla salute, all’ambiente e al turismo. Per questo ci aspettiamo risposte da chi sarà al governo nella città e nei comuni per i prossimi cinque anni.

La Uisp in queste elezioni non starà a guardare, sarà in campo per favorire l’unità del centrosinistra a Modena così come negli altri comuni dove si vota. Abbiamo scelto di dialogare con il centrosinistra perché è lo schieramento che meglio rappresenta i valori a noi cari, ovvero sport come diritto e pari opportunità, come salute e socialità per tutti i cittadini, anche perché gli altri candidati parlano di sport solo per attaccarlo, come nel caso di Prampolini con le polisportive: ci preoccupa se chi si candida a governare la città considera il sistema sportivo associato delle polisportive un problema invece che una risorsa.

Lo sport di base, quindi, rischia di essere messo in discussione? Forse sì, potrebbe esserci una precisa scelta politica che confina lo sport ad un ruolo marginale.  Nel programma del candidato sindaco Muzzarelli lo sport è invece visto in un’ottica molto vicina a quella dell’Uisp, in un disegno nel quale si punta sullo sport di base, sulla valorizzazione dell’associazionismo sportivo e sul volontariato. Nell’ultima legislatura si è lavorato per favorire la prevenzione attraverso l’esercizio fisico, valorizzare la gestione delle strutture sportive attraverso l’associazionismo, (e qui vogliamo ricordare le proroghe ai diritti di superfice per le polisportive), sono stati investiti diverse centinaia di migliaia di euro per ristrutturare gli impianti esistenti. C’è stato un impegno a puntare su nuovi impianti individuati sui reali fabbisogni dei cittadini.

Dal diritto al movimento ai diritti dei cittadini il nostro sport significa anche e soprattutto inclusione: di tutti, gli stranieri, i diversamente abili. Tutti. Modena è così diventata davvero terra di sport e di sport universale, senza barriere all’ingresso, con una forte regia pubblica da parte degli enti locali che operano con tutti i soggetti facenti parte l’universo sportivo. Una caratteristica unica del nostro territorio che, prima di altri, riconosce che lo sport dà lavoro, crea comunità positiva e, grazie ai suoi presidi, promuove la vivibilità e la sicurezza dei quartieri e degli spazi pubblici.

Per la prossima legislatura riteniamo utile che l’assessorato allo sport che con la guida di Giulio Guerzoni ha davvero lavorato molto bene, acquisti ancora maggior centralità e trasversalità, anche incrociando altre deleghe, come ad esempio quelle della sanità, dell’urbanistica e dell’ambiente. Stringiamo allora sempre più il rapporto tra sport e salute, tra politiche sanitarie preventive e sport come strumento di prevenzione, rivolto a tutti.  

Partecipare al voto, per l’Uisp, vuol dire scegliere una qualità dei programmi legata alla centralità della giustizia sociale e dei diritti di ognuno con lo sport visto come legame unico e imprescindibile. Ma non possiamo nasconderci: anche il nostro mondo deve confrontarsi con la necessità di fare significativi cambiamenti. Se il sistema sportivo modenese è riuscito a superare mille difficoltà e i momenti difficili degli ultimi 10 anni, nei prossimi anni esso si dovrà commisurare con un altro periodo di crisi. Lo sforzo che occorrerà fare sarà quello di valorizzare ancora quel mix di competenze pubbliche, volontariato, associazionismo e imprenditorialità che ha portato lo sport ai livelli che conosciamo. A fianco, c’è un bisogno di rinnovare quel modello trovando sempre più sinergie. Per la Uisp rimane comunque importante non fare passi indietro, ma solo passi avanti e l’investimento pubblico sullo sport deve essere equiparato ad una “funzione fondamentale” in quanto welfare di prossimità. Nelle linee guida del candidato Sindaco Muzzarelli ci riconosciamo in pieno, le condividiamo e non le riprenderemo in questo documento.

Ci permettiamo di fare alcune proposte allo scopo di rafforzare lo spirito di arricchire e rafforzare un manifesto politico già ricco e importante:

  • Sarebbe utile assieme ai soggetti interessati (Spazio Coop, Polisportive, associazioni) pianificare sull’intero arco della legislatura gli interventi volti alla ristrutturazione energetica degli impianti;
  • Il tema dell’impiantistica può essere ulteriormente qualificato: non più impianti specializzati ma spazi polivalenti adatti al gioco, alla libera attività motoria, alla socializzazione attraverso lo sport, anche in ottica di una green economy.
  • Creazione mediante riqualificazione di impianti esistenti, di un centro di eccellenza dello sport per disabili, perfettamente accessibile;
  • Modena palestra a cielo aperto: posizionare nei parchi e nelle aree a verde pubblico delle attrezzature ginniche, di fitness fruibili da tutti;
  • Interessante potrebbe essere la creazione di una piattaforma digitale interamente dedicata allo sport ove ognuno può inserire liberamente informazioni, attività, impianti prezzi ecc. ecc.
  • Mantenere e istituzionalizzare il tavolo sullo sport in modo permanente, in modo che diventi una sorta di Consulta dello Sport più snella.
  • Uisp chiede anche di considerare nei limiti del possibile e nel rispetto delle disposizioni di legge, delle agevolazioni per riconoscere la specificità dello sport, chi gestisce gli impianti in particolare per lo sport sociale, sulle imposte locali (Ica-Tasi-Tari);

 

L'appuntamento con le amministrative rappresenta quindi un passaggio importante per la politica del Paese, poiché arriva in un momento di grave crisi di valori che mina il nostro sistema democratico. Ciò che la Uisp auspica è pertanto una forte spinta partecipativa.

Saranno diversi gli esponenti di spicco dell'associazionismo sportivo che hanno fatto la scelta di impegnarsi e candidarsi per il prossimo Consiglio Comunale di Modena, a loro deve andare tutto il nostro sostegno affinché lo sport e le sue istanze siano sufficientemente rappresentati.

Per queste ragioni la Uisp di Modena invita tutti gli sportivi a votare per i candidati Sindaco del Centro Sinistra e a Modena per Muzzarelli Giancarlo.

 

Modena 03 Maggio 2019

 

                                                                                                              Uisp Comitato Territoriale di Modena

CHIUSURE ESTIVE

Nel periodo estivo la Uisp rimarrà chiusa dal 5 al 16 agosto COMPRESI, riaprendo lunedì 19 agosto.

Si informano inoltre tutti i soci che nei VENERDI di GIUGNO, LUGLIO E AGOSTO gli uffici Uisp chiuderanno alle ore 15.

Portale Associazioni