Struttura di Attività Nazionale

Giochi

Burraco

BurracoIl nuovo sito del Burraco Uisp

Il burraco: storia, evoluzione e obiettivi

Il "burraco" è un gioco tradizionale di carte della famiglia della "pinnacola" che nasce nel 1940 in Uruguay e viene importato in Italia, in Puglia per la precisione, nella prima metà degli anni '80.

Per poter giocare si utilizzano due mazzi di carte francesi (52 carte + 2 jolly) e si gioca prevalentemente in 2 o in 4, sebbene sia più diffuso il gioco a 4 giocatori.

L'etimologia del nome "burraco" proviene dal portoghese e significa "setaccio". Il significato si ricollega infatti all'azione di filtro che si fa trattenendo le carte utili ad aprire i giochi e scartando quelle che non servono.

Dalla Puglia il gioco si è diffuso nelle altre regioni italiane, fino a far contare oggi circa 3 milioni di giocatori. Nel corso degli anni le regole del gioco continuano a essere soggette a continui  cambiamenti in rapporto alla crescita di professionalità dei giocatori.

Oggi il gioco del burraco viene praticato soprattutto in due modi:

  • amatoriale
  • agonistico sportivo

Sempre più si va diffondendo la mentalità e l'esigenza di riconoscere a questo gioco una connotazione sportiva, tanto da organizzare veri e propri campionati sportivi anche a livello nazionale, sebbene a tutt'oggi non esista nessuna federazione di burraco riconosciuta.

 

Calendario 2016/2017

Peace Games