Settore di Attività Nazionale

Giochi

Vent’anni di sport per tutti!

Era il 10 dicembre 1990, quando l’allora presidente Uisp Gianmario Missaglia - causa imprevisto - inviò Erasmo Lesignoli - a quell’epoca dirigente - a coordinare la nascita della Lega Giochi Tradizionali ad Orvieto. Un’intuizione, quella di Missaglia per la creazione di questa Lega.

E, come spesso sono le intuizioni di coloro che sanno “sentirle”, a distanza di vent’anni non si può che confermare quanto fu giusta.

La Lega Giochi e Sport Tradizionali nacque con appena cinquecento iscritti e quattro discipline: ora conta trentamila tesserati, raccoglie ottanta discipline, è presente in otto regioni e nelle restanti svolge attività di coordinamento.

“Sono la memoria storica della Lega” – dichiara sorridendo Erasmo Lesignoli – “Missaglia mi mandò a coordinare la nascita di questa Lega e, dopo 6 mesi, fui chiamato alla presidenza”. Da allora Lesignoli ne è il Presidente. I risultati parlano da soli.

La Lega Giochi e Sport Tradizionali recupera i giochi popolari, quelli più semplici, quelli legati allo “sport del sorriso”, entrando nei cortili, nelle piazze, recuperando le tradizioni e mantenendole vive nei territori di origine o portandole a spasso per il nostro bel paese facendole conoscere a tutti. “Siamo flessibili, adattabili ad ogni luogo” continua Lesignoli soddisfatto. “Ma siamo anche un team di lavoro che guarda al futuro attraverso i nuovi mezzi di comunicazione, pensando al turismo, mettendoci in discussione, spostando il nostro limite per fare ogni giorno meglio, ed apportare quei piccoli cambiamenti che migliorano il nostro operato”.

“Il 3,4, 5 giugno a Pesaro, sarà l’occasione per festeggiare il ventennale, per giocare, ma anche per confrontarci tra noi.” Per questo, sabato 4 giugno, alle ore 15.30 si terrà un convegno dal titolo: “Organizzare e promuovere un evento: strategie di marketing”. Intervengono oltre al Presidente Lesignoli, Paolo Regina docente di marketing, Pamela Tavalazzi organizzatrice d’eventi e staff comunicazione Lega, Simone Cavallini web master e staff Lega.

Questo ventennale, volutamente organizzato in questa regione perchè l’unica ad avere, proprio a Pesaro l’Assessore al Gioco, è un evento dentro l’evento, perché si svolge all’interno del 1° Festival Antirazzismo.

Oggi tutti i documenti internazionali affermano il diritto al gioco del bambino che viene proclamato come bisogno prevalente dell’infanzia; ma questi documenti dovrebbero contenere lo stesso diritto anche per l’adulto che mai come nei nostri tempi, ha la necessità di riappropriarsi del gusto del gioco, della lentezza del gioco, dell’attesa, dell’ordine e delle regole.

La Lega Giochi Tradizionali è l’anello di congiunzione tra lo sport popolare e lo sport per tutti, tra le generazioni più giovani e quelle più mature.

Fonte: Staff Comunicazione Lega Giochi Tradizionali UISP
Pamela Tavalazzi – pamela@studiotavalazzi.com

 

Calendario

Peace Games