Nazionale

Presentato a Bologna il 1° Campionato di calcio camminato Uisp

Un modo diverso di intercettare chi abbandonava il calcio, per rendere questo sport sempre più “sociale”. Parlano V. Manco, A. Baldi e R. Rodio

 

Una nuova mentalità per lo sport, in cui la prestazione atletica non sia necessaria per la buona riuscita del gioco. L’Uisp ha portato in Italia il calcio camminato. Il presidente nazionale Uisp Vincenzo Manco, il responsabile nazionale Calcio Uisp Alessandro Baldi e il responsabile della comunicazione Calcio Uisp Roberto Rodio hanno presentato oggi in conferenza stampa a Bologna questo fenomeno in grande ascesa, illustrando alcuni aspetti del primo campionato di calcio camminato Uisp.

GUARDA IL VIDEO

Al Calcio Uisp nazionale non bastavano il calcio giovanile, il calcio a 5 femminile e maschile, il calcio a 7, il calcio a 11 ed il calcio a 11 over 40...  No, perché per essere un calcio davvero sociale, l’Unione Italiana Sport Pertutti ha fatto ritornare in auge un vecchio motto, quello del “chi va piano va sano e va lontano”, intraprendendo anche la strada del calcio camminato.

Come intercettare persone che una volta “appese le scarpette” al chiodo decidevano di non praticare più attività fisica? Come convincere chi invece l’attività fisica voleva praticarla, stando in compagnia e senza rischiare di farsi male? Semplice: con il calcio camminato.

Sia chiaro, il calcio camminato non è un’invenzione della Uisp. Partito come walking football nel 2011 in Inghilterra, in seguito ad un sondaggio tra i tesserati di vari circoli di Over 50 ai quali veniva chiesto quale attività avrebbero voluto svolgere, nacque l’idea di creare un nuovo gioco, più fedele possibile al calcio che conosciamo e pratichiamo, per consentire di scendere in campo anche a persone più avanti con l’età o con diminuite capacità fisiche.

“La Uisp si impegna per offrire sport fuori dai canoni delle discipline codificate, con una grande apertura alle novità”. Con queste parole Vincenzo Manco indica la nascita del 1° Campionato di calcio camminato. “Una delle tante iniziative legate al settantesimo anniversario di fondazione dell’Uisp – prosegue Manco – ispirata al principio di far muovere più persone possibili, per una cultura del benessere. Non dimentichiamo che lo sport è un diritto di cittadinanza, con il quale è possibile contrastare l'emarginazione e la solitudine”.

Dunque uno sport adatto anche a chi non è più giovane e ha problemi di mobilità, con il quale è possibile divertirsi in amicizia mentre ci si prende cura della propria salute. “I dati statistici sui livelli di sedentarietà sono preoccupanti – spiega Alessandro Baldi – per questo cerchiamo in ogni modo di garantire lo sport per tutti, ai giovani come agli anziani. Vogliamo che lo sport sia a disposizione di tutti nonostante i limiti imposti dall'età. Per questo motivo le squadre di calcio camminato sono composte da over 50 con due fuori quota di  minimo 45 anni”.

Per scaricare il regolamento nazionale del calcio camminato Uisp clicca qui

“Due le date fondamentali per il calcio camminato in Italia – spiega Roberto Rodio – marzo 2016, momento in cui la Uisp per la prima volta in assoluto porta in Italia il calcio camminato, e settembre 2017, data in cui il Calcio nazionale, con il suo responsabile Alessandro Baldi promuove la disciplina su altri otto territori (oltre ai 3 già esistenti), partita poi ad inizio 2018”.

Lanciato da Uisp già nel marzo del 2016 per la prima volta in Italia (GUARDA IL VIDEO), il calcio camminato si è sviluppato con tre campionati territoriali continuativi a Bologna, Reggio Calabria e Milano. Da nord a sud, insomma, tre realtà apparentemente senza connessione tra di loro, ma che in realtà rappresentavano l’esigenza diffusa di una pratica sportiva che racchiude tante esigenze in un’unica disciplina. 

Nel 2018 la Struttura di sttività calcio Uisp nazionale accelera la diffusione del fenomeno del calcio camminato promuovendo la disciplina su altri otto territori, avviando un campionato autonomo nei Comitati territoriali di Bolzano, Cagliari, Enna, Fermo, Perugia, Pordenone, Torino e Verona.

In totale undici campionati, che hanno dato vita quest’anno al 1° Campionato di calcio camminato Uisp: le 11 squadre vincitrici di ogni singolo campionato, assieme ad una squadra composta da dirigenti dell’Uisp Nazionale, si affronteranno a Pesaro (Pu) nella prima edizione delle Finali nazionali di calcio camminato che andranno in scena da giovedì 21 a domenica 24 giugno, inserite all’interno delle Finali nazionali delle altre categorie di calcio praticate da Uisp.

Riuscire a conciliare l’attività sportiva alla socializzazione è un obiettivo importante che l’Uisp si prefigge in tutte le sue attività, valorizzando i princìpi dell’integrazione e dello sport non adattato ma adatto a tutti, nessuno escluso. E allora… Che il calcio camminato si diffonda! (Redazione calcio Uisp)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP