Comitato Territoriale

Trentino

Sport ed economia circolare: l'esperienza del campo di Roncegno

Sport protagonista dell'economia circolare a Trento con i campi Ecopneus. Prosegue la collaborazione con l'Uisp. Parlano G. Pisano ed E. Angeli

Al 2030 manca meno di un decennio ma quanto sono lontani i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile che l'ONU ha definito nell’Agenda 2030? Un progetto fotografico promosso da Banca Generali vuole raccontare lo stato dell’arte di questo lungo cammino attraverso le immagini, che spesso parlano più di mille parole, con la loro capacità di emozionare, spiegare, ma anche spronare all'azione. “BG4SDGs – Time to Change” è il nome del progetto affidato al fotografo Stefano Guindani: per ciascuno obiettivo, Guindani proporrà l’azione negativa dell’uomo sull’ambiente e sulla comunità, ma anche la sua capacità di recuperare, scoprendo soluzioni innovative e sostenibili. Come accade con l'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 12, dedicato a “Consumo e produzione responsabili”: proprio in questi giorni sono state svelate le prime foto del progetto, che immortalano il lavoro di Ecopneus, consorzio che raccoglie e tratta i pneumatici fuori uso, e storico partner dell’Uisp.


Grazie al lavoro di Ecopneus, infatti, la gomma riciclata da PFU-Pneumatici Fuori Uso può diventare pavimentazione per piste di atletica, campetti da calcio e da basket, spazi di vita comunitaria nelle città. Come accaduto a Ronzone, piccolo comune della provincia di Trento, in Val di Non, in cui è stato realizzato un un campo da basket che è stato fotografato da Stefano Guindani. Giorgio Pisano, responsabile sviluppo mercati Ecopneus, racconta la soddisfazione di essere presenti in questo importante lavoro fotografico: “A Ronzone siamo arrivati grazie alla passione per il basket del sindaco, che ha scelto di riqualificare un terreno con la nostra pavimentazione, facendolo tornare a disposizione dei suoi cittadini. Il nostro consorzio gestisce la filiera di un rifiuto, cioè la raccolta e il trattamento del pneumatico a fine vita, e siamo presenti su tutto il territorio nazionale per trasformarlo in materiali rigenerati. La gomma che viene estratta dagli pneumatici, in particolare, trova largo uso nel settore sportivo: in questo modo sviluppiamo una specifica forma di economia circolare, perchè la gomma non può essere riutilizzata per produrre gli stessi prodotti, come accade per il vetro o l’alluminio, ma trova tante applicazioni che permettono di restituire ai cittadini il contributo che pagano a questo scopo al momento dell’acquisto di un pneumatico”. 

Sempre in provincia di Trento, ma a Roncegno, è stato realizzato un intervento frutto della solida collaborazione tra Uisp ed Ecopneus: si tratta di un campo polivalente, che è stato inaugurato il 15 settembre e quindi è già a disposizione di tutta la comunità. “Ogni anno partecipiamo al Festival dello sport di Trento, allestendo la piazza con i nostri campi in gomma riciclata da PFU: alla fine dell’evento del 2019, insieme alla Uisp, abbiamo deciso di donare uno di questi campi al comune di Roncegno, che si è occupato della preparazione del fondo necessario per l’installazione. Questo tipo di interventi sono proprio quelli che danno valore aggiunto al nostro lavoro - spiega Pisano - perchè da un rifiuto si riesce a dare vita ad un prodotto utile e sicuro per lo svolgimento di attività sportive e sociali per tutti. Per questo l’Uisp è un partner importante per noi: siamo due realtà no profit che condividono valori e un approccio basato sulla trasparenza. I nostri progetti mettono al centro la sostenibilità e le ricadute sociali: nel lungo percorso che ci ha visto fianco a fianco, l’Uisp ci ha aiutato a far conoscere le nostre applicazioni e a sviluppare nuovi ambiti di intervento, per una partnership che continua”.

L’intervento di Roncegno nasce da una riflessione sui beni comuni che il Comitato Uisp di Trento porta avanti da molti anni. “Abbiamo pensato di recuperare uno spazio inutilizzato attraverso il lavoro con altre realtà del territorio che desse vita ad un patto di collaborazione per la gestione e la cura del sito - spiega Egon Angeli, presidente Uisp Trento - In questo modo una spianata di cemento è diventato un campo da basket molto bello, la cui inaugurazione è stata posticipata rispetto alle previsioni a causa delle difficoltà legate alla pandemia, ma finalmente il 15 settembre abbiamo potuto festeggiare la nascita di un nuovo luogo di aggregazione sociale e sportiva”.

Ecopneus collabora da anni con l’Uisp e conosce le esigenze e i valori alla base dello sport sociale e pertutti. “Roncegno è un piccolo comune ma rappresentativo del senso che possono acquisire interventi di micro territorialità - prosegue Angeli - è importante la prossimità delle proposte, soprattutto in luoghi in cui non si può contare su investimenti degli sponsor. Con questo approccio, sostenibile e sociale, possiamo essere presenti sul territorio, con spazi più o meno strutturati, pensati per raggiungere anche le piccole comunità. Il nostro obiettivo è cogliere opportunità attivando le risorse del territorio, i soggetti sociali che fanno evolvere le cose e se ne prendono cura. Non dobbiamo mai dimenticare che tutti gli interventi, anche quelli strutturali, hanno bisogno di investimenti nella quotidianità, di essere supportati e sviluppati sul territorio, noi lo facciamo anche attraverso l’impegno dei nostri operatori sportivi che hanno una forte sensibilità sociale. Tutte queste energie unite concorrono a moltiplicare il benessere delle comunità e dei cittadini”. (Elena Fiorani)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

UISPRESS
SELEZIONE STAMPA
COMUNICAZIONI
Orari di apertura - Solo su appuntamento
Lun - Merc 14.00 - 19-.00  
Mart - Giov - Ven  11.00 - 13.00