Settore di Attività Nazionale

Discipline Orientali

Origini del Jutaijutsu

Il Maestro dell’attuale Soke Sensei della Yoshin Ryu, Cesare Turtoro, e massima autorità del Jutaijutsu in Italia, si chiamava Luigi Ferrari Trecate, di origini piemontesi. Militare di carriera, alto ufficiale dell’Esercito Italiano, si congedò dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale per dedicarsi all’insegnamento dell’Educazione Fisica in un noto Liceo della Città di Torino.
Lasciò l’Esercito anche perché ferito ad una gamba da una mina anti-uomo durante una missione in Jugoslavia: venne operato con mezzi di fortuna e decorato alla fine del conflitto.
Proprio l’Esercito fu il tramite per la sua formazione nelle Arti Marziali ed anche negli anni successivi alla guerra continuarono i rapporti di collaborazione con i giapponesi per le discipline marziali.

Insegnò Arti Marziali a qualche decina di giovani italiani, fino alla fine degli anni ’70. L’unico erede al quale consegnò un suo diploma con i passaggi di Grado ottenuti negli anni '60 e '70, in originale e controfirmati, è Cesare Turtoro.

Nel 1978 lo autorizzò ad iniziare la costruzione di una Scuola, la Yoshin Ryu, che diffondesse l’Arte di cui era stato portatore insieme ai suoi compagni nipponici.

Il diploma del Maestro Cesare Turtoro, che lo autorizza all’insegnamento, è stato depositato in copia presso la Sede Nazionale della Lega Arti Marziali, oggi Area Discipline Orientali della UISP.
Oggi l’insegnamento del Jutaijutsu del Maestro Cesare Turtoro (marchio depositato presso la Camera di Commercio di Torino) è autorizzato solo ed esclusivamente dal Maestro stesso.

VIDEO DI PRESENTAZIONE DISCIPLINE ORIENTALI UISP

 

VIDEO DISCIPLINE ORIENTALI UISP (versione lunga)

Campionato Nazionale di Judo 2018
Campionato Nazionale di Karate 2018
Campionato Nazionale di Karate 2019
Campionato Nazionale di Judo 2019
Formazione

Percorso per la Qualifica di Insegnante

Riccione 24/27 ottobre 2019

Il Coordinamento Nazionale delle Discipline Orientali UISP (approvato dal Settore Formazione Nazionale UISP) dal prossimo ottobre proporrà un corso nazionale per la formazione Insegnanti, per la parte comune (materie trasversali), come opportunità per i regionali in difficoltà ad organizzarlo nel proprio territorio.
La modalità della parte didattica disciplinare rimane invariata, come definita dal Settore di riferimento.

Programma e modalità

Modulo d'iscrizione

--------------------------------------------------

Notizie dal Territorio

Judo, Tai Chi e Natura

Domenica 23 giugno, a conclusione dei festeggiamenti per i 30 anni di Judo dell’ASD Aurelio SG di Roma, i dirigenti dell’Associazione hanno organizzato per gli indomiti che continuano a resistere in palestra, una serata evento presso il Parco Natura “Volo Alto”, un’oasi naturale  a pochi chilometri dal caos di Roma. Alle 19.30, dopo aver montato il tatami, è iniziata la lezione di judo tenuta dal sottoscritto, che ha visto i  giovani allievi impegnati sia nello studio di tecniche che nel randori e, contemporaneamente, è iniziata una lezione di Tai Chi per i genitori dei judoka, tenuta dal Maestro Bruna Moratti che, oltre ad essere un ottimo insegnante di Tai Chi e Chi Kung, è una cara amica che si rende sempre disponibile e partecipa con passione a queste iniziative. Grande l’entusiasmo di tutti i partecipanti alla lezione. Alle 20.30, terminate le lezioni di Judo e Tai Chi, è iniziata la lezione di cottura della carne sul barbecue tenuta da Claudio Catenaro, Presidente dell’Aurelio SG, da Mattia Locatelli, da Andrea Saltarel e da Christian Pignocchi, tre dei genitori più attivi dell’Associazione. Terminata la cena con i dolci fatti dalle mamme, è iniziata la suggestiva visita notturna degli animali del parco, soprattutto volatili come i grifoni, le cicogne e i gufi, con la possibilità di accarezzarne alcuni come il riccio, il cincillà ecc. accompagnati da una guida che ha descritto in modo eccellente gli animali e le loro abitudini arricchendo le spiegazioni con tanti particolari interessanti e coinvolgenti. Al termine della visita abbiamo continuato a dilungarci con chiacchiere, ricordi e progetti andando ben oltre l’orario di chiusura previsto. Un ringraziamento a tutti coloro che si sono impegnati per la riuscita della serata compresi Alessandro e tutto lo staff del Parco Volo Alto per la competenza, la disponibilità e per averci sopportato fino a mezzanotte passata.                                                                                                   Claudio Bufalini