Settore di Attività Nazionale

Discipline Orientali

REGOLAMENTO

SETTORE TAICHI CHUAN/TAIJI QUAN – CHI KUNG/QI GONG

Sezione 1: Finalità e struttura organizzativa

Art.1 - Definizione e scopi
Il Settore TCC/TJQ-CK/QG promuove lo studio e la diffusione delle discipline di sua competenza e la formazione di insegnanti qualificati e riconosciuti. E' parte integrante dell'e Discipline Orientali dell'Unione Italiana Sport per Tutti (DO-UISP) e ne concorre interamente alla vita associativa e democratica.

Art.2 - Costituzione
Il Settore è composto da Associazioni affiliate alla UISP e a DO.
Tutte le Associazioni che aderiscono al Settore adottano, attraverso esplicita normativa interna, i programmi tecnico-formativi di base per lo studio del TCC/TJQ- CK/ QG, i principi etico-morali e le modalità didattiche. Di conseguenza, si impegnano al completo rispetto dei principi e delle modalità del presente Regolamento Nazionale del Settore, accettandolo quale strumento di regolazione della vita associativa all’interno DO-UISP.

Art.3 – Esecutivo di settore
L’Esecutivo del Settore TCC/TJQ-CK/QG è l'organo di governo operativo, è nominato dal Coordinamento Nazionale DO-UISP che nomina anche il Responsabile di Settore, è rinnovabile e segue la scadenza congressuale.

Art.4 – Compiti e funzioni
L’Esecutivo del Settore TCC/TJQ-CK/QG ha il compito di elaborare e di definire in via propositiva l’ordinamento ed i programmi del settore.
In particolare adempie alle seguenti funzioni:
a. propone eventuali modifiche al presente Regolamento;
b. articola gli indirizzi programmatici del Settore per la realizzazione delle finalità previste dall'art.1 del Regolamento stesso;
c. definisce i requisiti deontologici necessari per il riconoscimento della qualifica di Insegnante di TCC/TJQ-CK/QG;
d. nomina la Commissione Tecnica dei Maestri (costituita dai Maestri Caposcuola) di cui si avvale per i compiti istituzionali presieduta dal Coordinatore di settore;
e. supervisiona l'attività didattica, formativa e promozionale;
f. progetta ed organizza le iniziative a livello nazionale;
g. mantiene e sviluppa contatti internazionali;
h. esamina le richieste di riconoscimento di status di maestro, insegnanti di ogni livello, e ne delibera gli esiti;
i. designa le commissioni esaminatrici;
k. designa gli insegnanti nei corsi di formazione.


Sezione II: Formazione e didattica

Art.5 - Percorsi Formativi
Il percorso formativo per il conseguimento delle qualifiche è normato dal Regolamento UISP DO e prevede le figure di
INSEGNANTE, abilitato all'insegnamento
MAESTRO: acquisito per titoli come previsto dal Regolamento UISP DO

Esistono 3 livelli di qualità tecnica

Articolo 6 - Riconoscimento delle Scuole
Il riconoscimento delle “Scuole” è di competenza dell’Esecutivo nazionale del Settore nel
rispetto dei seguenti requisiti:
1) la Scuola non deve insegnare o permettere la divulgazione e la pratica di tecniche fisiche o mentali pericolose per la salute psicofisica dell’individuo;
2) la Scuola non deve perseguire ideologie o adoperarsi in pratiche che possono ingenerare forme di esaltazione o fanatismo dannose per se e per gli altri;
3) la Scuola deve contare sulla adesione di un certo numero di insegnanti, gruppi, ed un minimo di 100 aderenti (quest’ultimo elemento può, in via eccezionale, non essere ritenuto vincolante);
4) la Scuola deve fornire oltre al programma della scuola stessa, il programma specifico per la formazione degli insegnanti per ogni specifico livello.
I programmi in questione dovranno essere articolati, e L’Esecutivo ne valuterà la congruità rispetto alle linee della UISP e del settore;
5) la Scuola dovrà dimostrare di promuovere durante l’anno attività di formazione, incontri, aggiornamenti.
Il riconoscimento ad una Scuola può essere ritirato dall’Esecutivo Nazionale del Settore,
qualora questa abbia contravvenuto a norme contenute nel Regolamento.


VIDEO DI PRESENTAZIONE DISCIPLINE ORIENTALI UISP

 

VIDEO DISCIPLINE ORIENTALI UISP (versione lunga)

Campionato Nazionale di Judo 2018
Campionato Nazionale di Karate 2018
Campionato Nazionale di Karate 2019
Campionato Nazionale di Judo 2019
Formazione

Percorso per la Qualifica di Insegnante

Riccione 24/27 ottobre 2019

Il Coordinamento Nazionale delle Discipline Orientali UISP (approvato dal Settore Formazione Nazionale UISP) dal prossimo ottobre proporrà un corso nazionale per la formazione Insegnanti, per la parte comune (materie trasversali), come opportunità per i regionali in difficoltà ad organizzarlo nel proprio territorio.
La modalità della parte didattica disciplinare rimane invariata, come definita dal Settore di riferimento.

Programma e modalità

Modulo d'iscrizione

--------------------------------------------------

Notizie dal Territorio

Judo, Tai Chi e Natura

Domenica 23 giugno, a conclusione dei festeggiamenti per i 30 anni di Judo dell’ASD Aurelio SG di Roma, i dirigenti dell’Associazione hanno organizzato per gli indomiti che continuano a resistere in palestra, una serata evento presso il Parco Natura “Volo Alto”, un’oasi naturale  a pochi chilometri dal caos di Roma. Alle 19.30, dopo aver montato il tatami, è iniziata la lezione di judo tenuta dal sottoscritto, che ha visto i  giovani allievi impegnati sia nello studio di tecniche che nel randori e, contemporaneamente, è iniziata una lezione di Tai Chi per i genitori dei judoka, tenuta dal Maestro Bruna Moratti che, oltre ad essere un ottimo insegnante di Tai Chi e Chi Kung, è una cara amica che si rende sempre disponibile e partecipa con passione a queste iniziative. Grande l’entusiasmo di tutti i partecipanti alla lezione. Alle 20.30, terminate le lezioni di Judo e Tai Chi, è iniziata la lezione di cottura della carne sul barbecue tenuta da Claudio Catenaro, Presidente dell’Aurelio SG, da Mattia Locatelli, da Andrea Saltarel e da Christian Pignocchi, tre dei genitori più attivi dell’Associazione. Terminata la cena con i dolci fatti dalle mamme, è iniziata la suggestiva visita notturna degli animali del parco, soprattutto volatili come i grifoni, le cicogne e i gufi, con la possibilità di accarezzarne alcuni come il riccio, il cincillà ecc. accompagnati da una guida che ha descritto in modo eccellente gli animali e le loro abitudini arricchendo le spiegazioni con tanti particolari interessanti e coinvolgenti. Al termine della visita abbiamo continuato a dilungarci con chiacchiere, ricordi e progetti andando ben oltre l’orario di chiusura previsto. Un ringraziamento a tutti coloro che si sono impegnati per la riuscita della serata compresi Alessandro e tutto lo staff del Parco Volo Alto per la competenza, la disponibilità e per averci sopportato fino a mezzanotte passata.                                                                                                   Claudio Bufalini