Comitato Territoriale

Ferrara

Stagione calcistica Uisp e Csi 2018-2019

Presso la sala Zanotti della residenza municipale di Ferrara, proprio in un sabato mattina dedicato alle cerimonie nuziali, i due enti più rappresentativi del movimento calcistico e sportivo ferrarese hanno presentato la comune stagione calcistica Uisp-Csi 2018-19.

Ferrara - 23 giugno 2018

"Una giornata storica per tutta l'Italia – queste le prime parole di Matteo Provasi (Presidente Csi Ferrara) – che vede coinvolti i due più importanti enti di promozione sportiva. Con questa collaborazione intendiamo fare proposte di qualità, offrire a tutte le squadre campionati più divertenti in grado di coinvolgere l'intera provincia e garantire un surplus di servizi e convenzioni". Un'intesa, quella tra Csi e Uisp, nata dal reciproco riconoscimento dei valori e delle regole che animano entrambe le realtà. "Abbiamo scelto di fermarci per ragionare assieme su come fare meglio le cose – ha commentato Enrico Balestra (Presidente Uisp Ferrara) – presentandoci in maniera organizzata e omogenea in un mondo sportivo sempre più frastagliato". I due presidenti concordano anche sul fatto che, proprio in un momento storico che vede la squadra cittadina nella massima serie calcistica, occorre sviluppare un calcio dilettantistico di buon livello, creando collaborazioni tra sport di base e sport professionistico, con lo scopo principale di promuovere il calcio come piacere, gioco e passione. Come ha raccontato Giancarlo Beltrami (referente del settore calcistico Uisp), l'accordo tra i due enti è stato facile e veloce grazie alla comune volontà di lanciare un messaggio nuovo nell'orizzonte calcistico e sportivo ferrarese. Ben più complesso sarà, invece, il coordinamento delle due realtà sotto il profilo tecnico e dei regolamenti, aspetto, questo, su cui si sta già lavorando a pieno regime. Massimiliano Caputo (referente Calcio Csi) ha presentato i numeri di questa collaborazione: circa quaranta squadre per il calcio amatori, una trentina per il calcio over 35, una quarantina per il calcio a 5 maschile e una decina per il calcio a 5 femminile. Numeri che potranno anche aumentare sulla base delle nuove adesioni. Il tutto per un movimento in grado di coinvolgere oltre 3500 giocatori. Ai campionati sarà affiancata un'attività di tornei in forte ampliamento. Si tratterebbe, quindi, di un'opportunità inedita per tutte le realtà che intendono promuovere lo sport nel territorio ferrarese.
Dall'Assessore allo Sport Simone Merli sono state pronunciate parole di ringraziamento per un progetto che può avere ottime ricadute su una realtà sportiva che negli ultimi anni sta risentendo dell'invecchiamento della popolazione. "Una scelta intelligente – precisa Merli – che va nella direzione giusta e che è auspicabile anche per altre realtà, poiché la storia recente ci insegna che tutto ciò che si è diviso ha rischiato di scomparire".
Entusiasmo per questa collaborazione è stato espresso anche da Ruggero Tosi (Coni Ferrara) che ha sottolineato come l'accordo tra Uisp e Csi si inserisca perfettamente nell'idea di un'attività sportiva organizzata su tre livelli fondamentali: una scuola in grado di avvicinare i giovani allo sport, un'attività federale che tenta di individuare i talenti e un'attività amatoriale per coinvolgere chi vuole continuare a fare attività sportiva.
La convenzione annunciata oggi in conferenza stampa, sarà presentata ufficialmente alle squadre di calcio il giorno 4 luglio alle ore 21 presso il Centro Sociale Rivana.