Comitato Territoriale

Parma

Compagni di cordata

Parma, 11 dicembre 2014 – Gli sport invernali come opportunità di sviluppo di competenze, affermazione della propria individualità e socializzazione. Per tutti. Parte da questi presupposti il progetto nazionale della Uisp “Compagni di cordata” che da dicembre coinvolgerà una serie di ragazzi abili e diversamente abili in attività sulla neve. L’iniziativa si svolgerà in dieci regioni italiane fra le quali l’Emilia Romagna, dove, unico Comitato locale Uisp selezionato è stato proprio quello di Parma.

La valenza socio-educativa di “Compagni di cordata” è stata riconosciuta anche dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, finanziatore del progetto (in base alla Legge 383/2000 – linee di indirizzo annualità 2013) e a livello locale ha trovato subito il sostegno di Provincia, Comune di Parma, Ausl di Parma, Comune di Monchio delle Corti e Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano, il coinvolgimento diretto di molte realtà associative e cooperative sociali (Skirace, Avalon coop. soc, Uic – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Parma, Polisportiva Va’ Pensiero, Multisport scsd, Stazione turistica Prato Spilla, Biricca coop. soc onlus), oltre al contributo di Parma Sport.

Il progetto è stato presentato questa mattina nella sede della Provincia, alla presenza dei promotori, delle associazioni locali coinvolte e dei ragazzi che parteciperanno alle uscitedi sport e integrazione. «Poter aderire a questi progetti ci riempie di orgoglio – ha esordito Gian Paolo Serpagli, delegato alla Scuola della Provincia -. Si tratta di un'ottima opportunità di socializzazione e di promozione della nostra montagna e per questo dobbiamo ringraziare Claudio Moretti, Sindaco di Monchio delle Corti, da tempo impegnato nella valorizzazione della struttura di Prato Spilla e delle sue attività invernali».

«La scelta di Parma fra le città pilota dell'iniziativa dimostra l'impegno che da anni la Uisp, le associazioni e le istituzioni locali stanno investendo nello sviluppo di attività inclusive; ne è un esempio “Confondiamoci sulla neve”: un'intera giornata dedicata alla socializzazione e alla scoperta degli sport invernali – ha proseguito Giulia Piccioni, coordinatrice del progetto per Uisp Parma -. La scelta della montagna per lo svolgimento di iniziative di integrazione non è casuale: l'ambiente montano è spesso insidioso e questo permette di azzerare ogni tipo di diversità, facilitando invece la collaborazione e il confronto con il gruppo. Inoltre, occorre sottolineare l'importante contributo offerto dal Parco Appennino Tosco-Emiliano con la presenza delle loro guide che si affiancheranno agli educatori della Uisp».

Sul piano nazionale, l'iniziativa si svolgerà tra il 2014 e il 2015 e si rivolge complessivamente a circa 150 ragazze e ragazzi, dai 16 ai 30 anni, abili e diversamente abili, provenienti da scuole, società sportive, associazioni e cooperative e a circa 20 persone, tra coordinatori locali, istruttori/operatori ed esperti che accompagneranno i giovani nelle uscite sulla neve.

L'obiettivo dei promotori è di favorire l'inclusione sociale dei disabili e l'integrazione nel gruppo, promuovendo un percorso incentrato su pratiche sportive da svolgere sulla neve (laboratori sperimentali) e finalizzato all'empowerment dei partecipanti, alla capacità di sviluppare attitudini di intervento in team building, di lavorare in una logica di co-organizzazione e acquisizione di competenze e ruoli.

A Parma i “Compagni di cordata” si incontreranno per la prima volta il 21 dicembre a Prato Spilla, dove potranno scegliere fra ciaspolata o trekking in montagna. Il secondo appuntamento in cartello è il 18 gennaio, sempre a Prato Spilla, con sci, snowboard e ciaspole. Anche la terza uscita si svolgerà a Prato Spilla, dove il 22 febbraio è in programma la 5a edizione di “Confondiamoci sulla neve”.

Per l’ultima data del progetto ci si sposterà addirittura a La Thuile, in Valle d’Aosta, per un weekend all’insegna del divertimento e dell’attività fisica. Il 14 e 15 marzo è infatti in programma l’iniziativa “Alla conquista di nuove vette!”, grazie alla quale i partecipanti, circondati dal suggestivo scenario alpino, potranno trascorrere due intere giornate tra sport e convivialità. Le date potranno però subire delle modifiche in base alle condizioni meteo.

«Quelli proposti sono sport che richiedono molta fiducia nei compagni, promuovendo in questo modo il dialogo e la collaborazione fra tutti. Si tratta di un progetto dal forte valore sociale ed educativo che il Comune è felice di sostenere e che speriamo possa essere replicato» ha commentato Andrea De Lorenzi, consigliere del Comune di Parma.

Anche Ettore Brianti, direttore Sanitario Ausl Parma ha espresso i complimenti per l'iniziativa, spiegando come «la montagna permette di valorizzare il ruolo del gruppo e la collaborazione fra le persone. L'Ausl è infatti da tempo impegnata nello sviluppo di attività di integrazione proprio attraverso lo sport, rivolti a persone diversamente abili».

 

Info: www.uisp.it/parma - Rif. Giulia Piccioni, giulia83piccioni@gmail.com

Erika Ferrari

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Calcio

Accesso rapido alla Struttura Calcio

Ciclismo

Accesso rapido alla Struttura Ciclismo

Atletica

minisito atletica

Corsi in ambiente

Corsi in ambiente

Enjoy Trail - corsi di trail running in ambiente

Enjoy Trail

Corsi e attività 2022-23

corsi 2020-21

Corsi in piscina

corsi in piscina

Corsi in palestra

corsi in palestra

Beach Volley

beach volley parma