Struttura di Attività Nazionale

Calcio

Mondiali Antirazzisti: dal 4 all’8 luglio la festa Uisp contro le discriminazioni

L’edizione 2018 tenuta a battesimo dall’azzurro Mario Balotelli: “Per via della legge, ho giocato in Nazionale solo dopo i 18 anni. È stata dura”

 

Parma, 29 giugno 2018 - Un videomessaggio di Mario Balotelli ha aperto la conferenza stampa dei Mondiali Antirazzisti Uisp, che si è tenuta a Bologna ieri, giovedì 28 giugno: “Purtroppo anche nello sport che amiamo, il calcio, il razzismo è presente. L’Italia non è un paese razzista, ma i razzisti ci sono. Compito di tutti è isolare queste persone, rendere ridicolo il loro pensiero medievale. Dobbiamo attivarci in prima persona, denunciare ogni forma di discriminazione a cui assistiamo o di cui siamo vittime”. Leggi qui la trascrizione del messaggio di Mario Balotelli. I Mondiali Antirazzisti, la festa Uisp contro tutte le discriminazioni, si terrà a Castelfranco Emilia (Modena) dal 4 all’8 luglio.

Da 22 anni i Mondiali Antirazzisti rappresentano una forma concreta di lotta alle discriminazioni attraverso tutti gli sport, con il calcio al centro. Saranno 140 le squadre protagoniste nel 2018, di cui il 62% composto da team misti per sesso e provenienza. Sono 21 invece quelle che ospitano migranti e rifugiati e dieci quelle composte da gruppi ultras, i protagonisti originari della manifestazione, che rifiutano lo stereotipo razzista e violento delle tifoserie. Per conoscere le storie di alcune squadre partecipanti clicca quiFischio d’inizio alle 15 di giovedì 5 luglio. Per scaricare il programma dei Mondiali Antirazzisti 2018 clicca qui

Un occhio speciale alle regole con cui squadre così diverse si affrontano: non ci sono arbitri, le squadre sono composte da 7 giocatori, le partite sono  di due tempi da 10 minuti ciascuno. “Nel nostro calcio ci divertiamo a sperimentare, per alzare il livello dell’integrazione  – sottolinea Carlo Balestri, responsabile dell’organizzazione dei Mondiali Antirazzisti – Quest’anno abbiamo introdotto la regola per cui, quando una squadra è sotto di due gol, può inserire un altro giocatore, senza sostituire nessuno. Di certo non è divertente per una squadra forte doversi frenare, così come non è divertente per una squadra ‘materasso’ prendersi valanghe di gol. Così alziamo la difficoltà per quelli bravi, limitandola per i più deboli, e lo sport diventa per tutti”.

Sportpertutti significa anche valorizzazione delle donne nello sport, come ha ricordato Katia Serra, responsabile del calcio femminile nell’Associazione Italiana Calciatori: “Con orgoglio giocherò ai Mondiali Antirazzisti in quel 62% di squadre miste. Come Aic lo riteniamo un segnale importante per il mondo del calcio, solitamente declinato solo al maschile. Il calcio è uno sport che aiuta a costruire la personalità. Crediamo in questo valore educativo per le giocatrici e i giocatori di domani, che sono in primis dei cittadini”.

La difesa dei diritti è da sempre al centro di questa manifestazione. Motivo che ha spinto Eccar, European Coalition of Cities Against Racism, a patrocinarla, considerandola una delle migliori esperienze europee per l’inclusione. “L’organizzione che presiedo – ha dichiarato il presidente di Eccar, Benedetto Zacchiroli – è composta da 168 città, una rete sostenuta anche dal patrocinio dell’Unesco. Non è facile diventare un comune di Eccar perché servono l’onestà e il coraggio per riconoscere che qualcosa non funziona. Lavorando insieme i sindaci Eccar cercano, al di là della colorazione politica, di costruire un futuro più bello fatto di coesione e anche di sport”.

“Libertà, divertimento e sport sono la chiave del successo di questa iniziativa – ha detto in chiusura Mauro Rozzi, presidente della Uisp Emilia Romagna – e sono delle dimensioni ai giorni nostri spesso minacciate”. I Mondiali Antirazzisti, oltre che come una grande festa, si pongono come un territorio libero, “in cui rimettere al centro il divertimento sportivo, il movimento, il piacere per il gioco e il suo valore”. Giocare per credere.

Per il programma dei concerti clicca qui

Per scaricare le foto della conferenza stampa clicca qui

Ufficio stampa Mondiali Antirazzisti Uisp: 340/5819535 - 346 1007877

(Fonte: Ufficio Stampa UISP Nazionale)

 

Tweets by NazCalcioUisp

 

 

TITOLI ASSEGNATI 2018

Coppa Nazionale UISP

  • Calcio Gavena (Empoli/Val D'Elsa)  - Toscana

Coppa Amatori UISP

  • GS Virgoletta (La Spezia/Valdimagra) - Liguria

Rappresentativa Calcio a 11 Maschile

  • Empoli - Toscana

1° Trofeo Amatori Rappresentativa Calcio a 11 Maschile

  • Parma - Emilia-Romagna

Rappresentativa Calcio a 5 Maschile

  • Latina - Lazio

Rappresentativa Calcio a 5 Femminile

  • Bra (Cuneo) - Piemonte

1° Trofeo Amatori Calcio a 5 Femminile

  • Sicilia

Finali Nazionali Calcio a 11

  • GS Calcio Amatori Chiari (Brescia) - Lombardia

Trofeo Uisp Nazionale Calcio a 11

  • Live Love Lift (BAT) - Puglia

Finali Calcio a 5 Maschile

  • ASD Boca C5 Livorno (Livorno) - Toscana

Trofeo Uisp Nazionale Calcio a 5 Maschile

  • FC Tamirolese - Calabria

Finali Calcio a 5 Femminile

  • Pordenone Amatori C5F (Pordenone) - Friuli-Venezia Giulia

Trofeo Uisp Nazionale Calcio a 5 Femminile

  • Bar Roma - Liguria

Finali Calcio Camminato

  • ASD Darwin (Milano) - Lombardia

Rassegna Calcio a 7

  • Sporting Mola (Bari) - Puglia

Finali Calcio a 11 Over 35

  • ASD Fiorentina 10 Bis - Calabria