Comitato Territoriale

Imola Faenza

Gestiamo ha incontrato il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini

Gestiamo, il coordinamento dei gestori di palestre e piscine a cui ha aderito anche la società di gestione del complesso sportivo "Enrico Gualandi", ha chiesto e ottenuto di incontrare il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

Un incontro che ha visto mettere sul tavolo idee e proposte e che, soprattutto, ha permesso di lanciare il rapporto di collaborazione con il governatore dell’Emilia Romagna, che si è reso disponibile ad agevolare la relazione con gli altri governatori regionali.
E' stato sottolineato il ruolo dell’imprenditore gestore e il suo impegno a favore della promozione dello sport, dall’attività di base ai grandi campioni, ma che soprattutto garantisce l’utilizzo degli impianti natatori alle famiglie e a tutte le categorie sociali.
Focus ovviamente rivolto sulla pandemia, che ancora costringe alla chiusura buona parte degli impianti natatori italiani e che ha interrotto la pratica sportiva per oltre 5 milioni di persone.

Tre sono le proposte di "Gestiamo" sulle quali sarà sviluppata la collaborazione con Regione Emilia-Romagna e la Conferenza Stato-Regioni:
1) riduzione della attuale limitazione di 7mq a persona per le attività in piscina
2) il Bonus movimento con un credito imposta esteso a tutte le famiglie per la pratica sportiva
3) la creazione di iniziative e attività di turismo sportivo, altro settore molto colpito dalla pandemia

Il presidente della Regione Emilia-Romagna e della Conferenza Stato-Regioni ha confermato attenzione e disponibilità nei confronti di questo settore, ribadendo le sue azioni a sostegno dello sport, del turismo, associazionismo e della coesione sociale, con finanziamenti importanti nel 2020 e in programma nel 2021.
Ricordando di avere «fatto il possibile e di continuare a farlo» sul tema dei ristori alle imprese, Bonaccini ha ammesso che sarà «impossibile garantire a tutte le realtà economiche le loro richieste» e proprio per questo motivo ritiene che «sarà molto importante sviluppare nuovi progetti e proposte di investimenti, sulle quali si potranno costruire le azioni efficaci a sostegno della tanto auspicata ripartenza».
Insomma, se la politica potrà dare una mano, bisognerà farsi trovare pronti e non aspettare che i sostegni piovano dal cielo: «Noi potremo farci promotori e sostenitori, anche tramite impegni economici degli enti pubblici, di progetti di eventi e comunicazione di turismo sportivo, fondamentali per la ripresa del comparto turistico a livello territoriale», ha infatti aggiunto Bonaccini.
Il suo coinvolgimento rappresenta un nuovo passo segnato da "Gestiamo", a dar seguito all’azione partita con il Summit di novembre e il Meeting di dicembre.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

Nel’attesa di una riapertura degli impianti sportivi che tarda ad arrivare, alcune attività ricominciano online (su Google Meet) da lunedì 18 gennaio

Città metropolitana di Bologna zona rossa

A seguito dell'ordinanza del presidente della Regione Emilia-Romagna di mercoledì 3 marzo, il complesso sportivo “Enrico Gualandi” resterà chiuso almeno fino a domenica 21 marzo compreso, e il comitato territoriale della Uisp e la società SportUp interromperanno qualsiasi attività in presenza almeno fino alla stessa data

Trail running - Sessione d'esame posticipata

A seguito dell'ingresso della Città metropolitana di Bologna in zona rossa fino al 21 marzo e della proroga del divieto di spostamento fra le regioni fino al 27 marzo, la sessione di esame del corso Coordinatori/Allenatori di Trail Running in programma per domenica 21 marzo è annullata e posticipata a data da destinarsi

Sponsor