Comitato Territoriale

Imola Faenza

Alla scoperta del Mini autodromo delle ceramiche di Faenza

La pista fu costruita nei primi anni 80 da un gruppo di appassionati faentini guidati da Angelo Argnani, proprietario di Superboy, un famoso negozio di giocattoli e modellismo situato in Corso Garibaldi a Faenza, in una parte del Parco comunale di via Saviotti che venne appositamente asfaltata. Prima per le sole gare veniva utilizzato lo Sferisterio della Macrelli in via Lapi.
A livello italiano fu una delle prime piste fisse, cioè utilizzabile 365 giorni all’anno dai modellisti. Per anni furono svolte gare di campionati sia regionali che italiani con tanti piloti partecipanti provenienti anche da fuori regione.

Negli anni si sono succedute alcune gestioni, alcune fortunate, altre un po’ meno, fino alla chiusura completa nel 2011 per il ritiro del gestore in carica.
Da inizio 2011 pista chiusa e conseguente abbandono assoluto di una storica area sia sportiva che di aggregamento faentina per diverse generazioni.
A gennaio 2016 un gruppo di amici, per tanti anni utilizzatori della pista stessa, contattò Ufficio Sport e il Comune di Faenza per poterne rilevare la gestione, provare a riaprirla e ri-metterla in funzione.
Dopo la soluzione di una lunga serie di problematiche tecniche (palco), amministrative (convenzione) e notevoli (in parte sicuramente evitabili) spese, finalmente a maggio 2017 la pista fu ufficialmente riaperta.

Per prima cosa furono affrontati in autogestione tutti i lavori più urgenti di pulizia e manutenzione necessari per l’utilizzo, oltre l’aggiunta di tavoli e palco.
Utilizzando il più possibile internet e i social piano piano furono tante le persone che si avvicinarono nuovamente o per la prima volta ad un hobby/sport che si chiama automodellismo.
In circa quattro anni di attività gli utilizzatori sono passati dai 3 iniziali a circa 30 attuali tra adulti e bambini nonostante la pandemia che ci ha rallentato negli ultimi 12 mesi.
Siamo molto fieri di essere la pista in regione con il numero piu alto di bambini (circa 10) che ogni anno la utilizzano.
Noi siamo totalmente “green”, utilizzando solo ed esclusivamente modelli elettrici, quindi assolutamente non inquinanti sia come emissioni che come rumori.
In questi anni come gia detto abbiamo provveduto alla installazione del-le attrezzature necessarie per l’utilizzo della pista come palco e tavoli, poi nel 2020 abbiamo provveduto anche alla installazione di tre gazebi grandi per proteggere persone e attrezzature dal sole e dalla pioggia.
Oltre a questo sempre nel 2020 abbiamo provveduto a chiudere le tante crepe dell’asfalto poi a catramare per intero il piazzale con successiva riverniciatura delle varie piazzole e rifacimento di tutte le righe utilizzando specifiche vernici.

Tutti i lavori e le migliorie fatte sono stati realizzati completamente a nostre spese e con nostra manodopera senza chiedere nessun contributo al Comune di Faenza.
L’unica cosa fornita dal Comune nel 2018 è stata una fontana dell’acqua che poi noi abbiamo provveduto ad installare realizzando anche l’impianto di allacciamento alla rete idrica dopo esserci intestati il contatore che si trova già dentro la pista e che prima era intestato al Comune.
Quando siamo diventati i nuovi gestori nel 2017 in pista non c’era assolutamente nulla, quindi era impossibile poterla utilizzare.

Tutti questi lavori ci hanno permesso di organizzare gare interne o essere una tappa di altri campionati arrivando a superare anche la soglia di 50 piloti (non facile da raggiungere negli ultimi 10 anni) provenienti sia da fuori provincia che da fuori regione.
Con la nostra gara endurance di 6 ore a squadre siamo conosciuti e invidiati da tante piste sparse in tutta Italia.
Ora manca l’ultimo step che anche per via del Covid-19 è diventato praticamente obbligatorio cioè affiliare la nostra pista alle principali associazioni sportive e modellistiche a livello nazionale come Aci Sport, Uisp e Amsci in modo da garantire una maggior tutela assicurativa e legale sia ai gestori ma so-prattutto agli utilizzatori.
Questo tipo di affiliazione ci potrà permettere sia di organizzare gare di livello superiore e far allenare in sicurezza i nostri piloti, alcuni dei quali partecipano da anni a gare sia a livello nazionale che europeo, cosa al momento impossibile da fare,

Bisogna anche dire che ora i vicini sono felici di vedere finalmente vicino le loro abitazioni un area sportiva totalmente riqualificata e non più abbandonata dove vengono anche i loro figli.

Faenza Rc Team
(affiliata Uisp Imola-Faenza)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE
Obbligo di Super Green Pass dal 10 gennaio

Da lunedì 10 gennaio, per l'ingresso al complesso sportivo "Enrico Gualandi", e per l’accesso ai servizi sportivi dei luoghi di sport al chiuso (palestre, palazzetti ecc…) e alle manifestazioni/competizioni sportive sia al chiuso che all’aperto, è obbligatorio il Super Green Pass

Le nostre promozioni

COMPLEANNO - Ingresso gratuito per un'attività a scelta al complesso sportivo "Enrico Gualandi" (anche per chi non ha mai frequentato l'impianto)

UNIVERSITA' - Ulteriore sconto del 10% per gli abbonamenti mensili, trimestrali, semestrali e annuali under 25 per il nuoto libero e la sala pesi al complesso sportivo "Enrico Gualandi". E ingresso gratuito per un'attività a scelta per ogni 30/30 e lode entro un mese dalla verbalizzazione del voto

FEDERAZIONE DIABETE EMILIA-ROMAGNA - Sconto del 20% sull’attività corsistica al complesso sportivo "Enrico Gualandi", all'impianto "Amedeo Ruggi" e nelle palestre comunali

Sponsor