Nazionale

Attività subacquee Uisp: a Genova il premio Duilio Marcante

Il Galata Museo del mare ospiterà anche una mostra di attrezzature, riferimenti storici e immagini subacquee. Parla E. Maestrelli

 

Torna al Galata Museo del mare di Genova lo storico Premio intitolato a Duilio Marcante, padre della didattica subacquea italiana. Il programma degli eventi, organizzato dalle Attività subacquee Uisp, comprende una mostra visitabile fino al 24 febbraio presso la Galleria delle esposizioni al 2° piano del Museo e due incontri, il primo sabato 17 febbraio e il secondo il 24 febbraio.

Sabato 17 febbraio, alle 15, appuntamento con il concorso d’arte “Il mare che unisce”, patrocinato dal Municipio Centro Est Comune di Genova con la partecipazione e intrattenimento della scuola di robotica; sabato 24 febbraio, alle 16, l’incontro presentato da Alberto Balbi e Paola Filippucci, con ospite d’onore Massimo Scarpati e la partecipazione di Marco Balbi, direttore tecnico della squadra nazionale di pesca in apnea Fipsas-Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee e Antonino Piras, team manager della Cressi. Seguirà la premiazione del concorso di fotografia subacquea Blu Cobalto.

Il Premio, e i Diplomi d’onore, saranno attribuiti dalla giuria nominata dall’Uisp Attività subacquee nazionale a coloro che si sono distinti per significativi contributi alla sicurezza, per il soccorso e la salvaguardia della vita umana in acqua nel corso dell’anno, ma anche per significativi contributi alla subacquea in generale. In occasione del “Premio Duilio Marcante” verrà allestita e aperta al pubblico la consueta mostra di attrezzature, riferimenti storici, immagini subacquee. L’edizione 2018 del Premio Marcante svilupperà il tema “La pesca subacquea tra storia e futuro” con il fattivo contributo della Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee. La mostra racconterà la storia della pesca subacquea attraverso attrezzature e fotografie.

“Il mare come strumento per comunicare i nostri valori e per imparare a rispettare quelli degli altri – spiega Enrico Maestrelli, responsabile attività subacquee Uisp - Chi ammira gli abissi impara ad apprezzare anche la cultura del rispetto e a rispettare chi li custodisce: i subacquei; quando qualcosa viene danneggiato o distrutto nel mare non muore solo una parte di esso, muore la cultura, la memoria, l’identità di chi lo frequenta. Riportare l'uomo al centro della riflessione del suo rapporto con il mare ci potrà condurre ad un approccio migliore, nonché innovativo, superando le differenze ed imparando nuovi valori anche praticando un’attività come la pesca”.

Alla sua quinta edizione, il Premio speciale Regione Liguria sarà assegnato a insindacabile giudizio dei ragazzi delle Attività subacquee Uisp a chi si sia particolarmente distinto in attività innovative per la promozione delle attività subacquee e marinare e la salvaguardia dell’ambiente marino.

“Ancora una volta una iniziativa della subacquea Uisp è ospitata dal Museo del mare – conclude Maestrelli - una ulteriore conferma dello spirito del Museo che, oltre a svolgere una preziosa opera di divulgazione tecnica e scientifica, si è sempre preoccupato di mantenere e rappresentare gli aspetti storici, a tutela di un profondo e vasto patrimonio culturale dell’umanità che non può avere futuro se non poggiando saldamente il presente sulla conoscenza del passato”. (Fonte: attività subacquee Uisp)

 

gfx-hub.net chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP