Nazionale

Corsa di Miguel 2018: presentazione a Roma l'11 gennaio

Si correrà domenica 21 gennaio a Roma, al centro il valore dei diritti attraverso lo sport, iscrizione gratuita per i podisti delle zone terremotate

 

La Corsa d Miguel 2018 sarà presentata a Roma giovedì 11 gennaio, alle 11.30, nella splendida cornice del MAXXI di via Guido Reni. Intanto gli organizzatori della manifestazione che ricorda la figura del maratoneta poeta argentino Miguel Benancio Sanchez, hanno deciso che tutti i podisti delle società colpite dai terremoti del 2016 potranno usufruire dell'iscrizione gratuita alla gara. Peraltro, già prima dell'iniziativa, diversi gruppi avevano annunciato l'arrivo a Roma per il 21 gennaio, giorno in cui si svolgerà la corsa giunta all'edizione numero 19. Fra questi da segnalare i podisti di Norcia Run, protagonisti di un entusiasta arrivo all'Olimpico mano nella mano un anno fa, e il Cus Camerino. Proprio un atleta della cittadina marchigiana famosa per la sua Università, Samuele Grasselli, indossò il pettorale numero uno nell'ultima edizione.

Intanto proseguono a spron battuto le iscrizioni alla manifestazione, nelle sue diverse versioni. C'è la possibilità di aderire su internet, www.lacorsadimiguel.it, ma anche - per la non competitiva dei 10 chilometri e per la Strantirazzismo per scuole, famiglie e associazioni di 3 km - presso i negozi Cisalfa di Roma e le 60 edicole "migueliste" che hanno voluto condividere il messaggio della Corsa di Miguel e che sono sparse in giro per tutta la città (la mappa su https://www.lacorsadimiguel.it/iscrizione-in-edicola/).

L'appuntamento al Maxxi per la conferenza stampa avrà una significativa coda il giorno dopo, venerdì 12 gennaio, quando con la Corsa di Miguel arriveranno nel Museo alcune classi delle scuole romane per una visita guidata dal titolo "Miguel al Maxxi".

La Corsa di Miguel è organizzata da Club Atletico Centrale e Uisp Roma, con il patrocinio di Fidal e Coni. Sono previsti due tracciati (i classici 10 chilometri e i 3 chilometri della Strantirazzismo), due formule (competitiva e non competitiva), una partecipazione che spazia dai bambini delle scuole materne ai loro bisnonni.

Da quasi vent’anni, la Corsa di Miguel è la corsa di tutti. Aperta a chi ama la competizione e a chi preferisce marciare o passeggiare con passeggini e cani, alle carrozzelle e alle carrozzine, agli abili e ai super abili.  Il Tevere e i suoi ponti, visto dall’alto ma anche a filo d’acqua correndo lungo banchine e la pista ciclabile. Il vecchio Ponte Milvio e il giovanissimo Ponte della Musica. La Farnesina. Il Parco del Foro Italico. Lo Stadio dei Marmi. L’Olimpico. La Roma di mille film: da Ladri di Biciclette a Guardie e Ladri a La Terrazza a Mamma mia che impressione. C’è tutto questo e anche di più lungo il percorsi (anzi i percorsi) della Corsa di Miguel.

Nel 2016 quasi 20 mila ragazzi di Lazio, Umbria e Abruzzo hanno partecipato, da novembre a maggio, alle iniziative della Corsa di Miguel per la Scuola.

Dal Mille di Miguel alla 50 x 400 ale gare di salto in lungo ai seminari su (e con) i campioni dello sport ai progetti di Alternanza Scuola Lavoro. Fino, nel 2018, alla maratona a staffetta in programma in tutta Italia.

Tutto garantito da volontariato puro e dal denaro ricavato dalle iscrizioni alla Corsa di Miguel dove i “grandi” aiutano a correre i più piccoli.

 

 

gfx-hub.net

UISPRESS

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE