Nazionale

Giocagin Uisp: il 24 e 25 febbraio torna il divertimento in movimento

Appuntamento nei palazzetti dello sport di 19 città italiane, con Terre des Hommes per i bambini in fuga dalla guerra in Siria

 

Divertimento, sport e solidarietà dal nord al sud d'Italia: tutto è pronto per la 31° edizione di Giocagin, storica manifestazione nazionale dell’Uisp, che andrà avanti sino a giugno. Le giornate centrali della manifestazione saranno quelle di sabato 24 e domenica 25 febbraio, con 19 città coinvolte contemporaneamente, dal nord al sud d’Italia, da Udine a Enna passando per Venezia (Mestre) Firenze e Palermo. Nei week end seguenti altre città si uniranno alla manifestazione e alla fine saranno complessivamente 52 le tappe di Giocagin 2018, con tanti bambini, ragazzi e atleti di tutte le età nelle diverse attività sportive, per tutti e a misura di ciascuno, dai 3 ai 90 anni.

Queste le città che animeranno le giornate centrali di Giocagin: sabato 24 febbraio si fa festa a Lioni (Av), Mestre (Ve), Palermo, Piombino(Gr), Pisa, Rimini, Rosignano-Solvay (Li), Serravalle Pistoiese (Pt) e Udine. Domenica 25 sarà la volta di Alessandria, Chiesina Uzzanese (Pt), Cremona, Enna, Fabriano (An), Giarre (Ct), Lioni (Av), Livorno, Martina Franca (Ta), Rubiera (Re), Sesto Fiorentino (Fi). Come ogni anno le attività sono di vario tipo e aperte a tutti: ginnastica acrobatica e ritmica, danza, pattinaggio e discipline orientali fino alle più innovative performance di break-dance, hip-hop e rock&roll. Giocagin 2018 si potrà seguire in diretta Facebook sulle pagine nazionali di Uisp e Terre des Hommes nella giornata di sabato 24 e domenica 25 febbraio. Per il calendario completo clicca qui

Al centro della festa Uisp, come sempre, c’è la solidarietà, quest'anno rivolta ai bambini siriani che si trovano in Libano in fuga dalla guerra. A pochi chilometri dal confine siriano, sorge Arsal che ospita all’incirca 60.000 rifugiati siriani. Nei campi informali, costituiti da tende e strutture improvvisate, i rifugiati siriani vivono in condizioni precarie dovute alla mancanza di vestiti, medicinali, acqua potabile. La militarizzazione e le misure di sicurezza imposte dalle autorità libanesi hanno limitato la libertà di movimento dei rifugiati, spesso non in possesso di documenti legali, impendendo loro di avere un lavoro; ma ha anche esposto i rifugiati a continui controlli, raid militari e arresti arbitrari.

La presenza stabile di Terre des Hommes Italia ad Arsal fin dal 2013, è stata fondamentale. Dopo l’intervento del 2017 a Macharia al Qaa, che ha permesso l’acquisto di un primo Ludobus attualmente operativo con operatori da noi formati, Giocagin 2018 continuerà a contribuire alla risposta umanitaria attraverso l’acquisto di un nuovo Ludobus, che permetterà a Terre des Hommes di raggiungere anche i bambini delle aree più remote garantendo loro il diritto al gioco e all’infanzia. L’Uisp inoltre continuerà a seguire e formare gli operatori locali permettendo loro di acquisire gli strumenti necessari per svolgere attività ludiche indirizzate ai bambini.

Giocagin 2018 gode della Medaglia del Presidente della Repubblica e dei patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del ministero del Lavoro e Politiche sociali. Partner istituzionale della manifestazione è  Marsh.

 

gfx-hub.net

UISPRESS

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE