Nazionale

Uisp Emilia Romagna: tutti "In acqua per la salute"

Domenica 7 aprile appuntamento in contemporanea in 6 diverse località. Chi nuota di più vince una carrozzina per disabili per la propria piscina

 

Sei comunità, in Emilia Romagna, chiamate a nuotare per la solidarietà: domenica 7 aprile la Uisp Emilia Romagna invita tutti a "In acqua per la salute", una staffetta di nuoto solidale. Semplice la formula di questa manifestazione tutta nuova, gratuita e aperta a tutti, finalizzata a far muovere le persone e a donare a una piscina della regione una carrozzina per favorire l'attività in acqua dei disabili. Per le iscrizioni è possibile compilare direttamente il form online.

Si nuota a squadre, ogni squadra per ciascun impianto. Ogni singolo partecipante dovrà nuotare per un minimo di 25 metri e un massimo di 100 metri e passare poi il testimone a un compagno. È ammesso qualunque tipo di tecnica, stile e supporto, eventualmente anche con l'ausilio di accompagnatore. Ogni partecipante potrà accumulare per la propria squadra un punteggio di minimo 2 punti (1 per la partecipazione + 1 per una vasca di 25 metri) e un massimo di 5 punti (1 per la partecipazione + 4 per un massimo di 4 vasche e 100 metri). Al termine della staffetta l'impianto con il punteggio più alto si aggiudicherà in premio una carrozzina per aiutare persone con disabilità durante la loro permanenza in piscina.

L'iniziativa si terrà in contemporanea in sei diverse piscine, dalle 10 alle 12 del mattino, e sarà documentata da una diretta Facebook sulla pagina della Uisp Emilia Romagna. Appuntamento a Boretto (Re) nella piscina Komodo, a Ferrara nella piscina Pastro, a Forlì nella piscina Comunale, a Modena nella piscina Dogali, a Ravenna alla Comunale "Gianni Gambi" e a San Felice sul Panaro (Mo) alla piscina Agua Center.

"Insieme al nuoto Uisp in regione abbiamo inventato 'In acqua per la salute' – afferma Rita Scalambra, responsabile delle politiche su Salute e Inclusione della Uisp Emilia Romagna – per promuovere l'attività motoria, combattere la sedentarietà, incentivare la partecipazione negli impianti natatori della città e sensibilizzare sul tema della disabilità. E abbiamo investito per rendere questa manifestazione aperta a tutti, per creare socializzazione e condivisione di obiettivi comuni quali l'aggregazione, la beneficenza e il benessere tra persone e città del territorio". (redazione Uisp Emilia Romagna)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP