Nazionale

Uisp Puglia: soddisfazione per i risultati della progettazione

Sette comitati Uisp pugliesi tra i vincitori del bando regionale. "Una progettazione in movimento, che cerca spazi nuovi per sperimentare". Parla F. Mariani

 

La Regione Puglia ha pubblicato la graduatoria dei progetti che hanno partecipato al Bando sportpertutti: per la prima volta tra i primi quindici assegnatari ci sono sette Comitati Uisp. Primo della graduatoria è risultato il comitato Uisp di Taranto con il progetto “Pillole di sport”, seguito dall’Uisp Bari con il progetto “Sport oltre l’ostacolo”, dall’Uisp Manfredonia, “Muovere la salute” e dall’Uisp Lecce “Insieme per sport”. Al sesto posto della graduatoria l’Uisp Valle d’Itria con il progetto “Sport bene sociale: pratiche, sostenibilità, accesso”, al nono Uisp Bat con “Attenti a quei due”, al quindicesimo Uisp Brindisi con “Buon movimento? Educare tutti ad una vita attiva”. Le attività legate ai progetti partiranno subito dopo l’estate, dureranno sette mesi e nel loro insieme coinvolgeranno in interventi di sport sociale e per tutti più di mille persone.

“Siamo veramente molto soddisfatti di questo risultato – dichiara Fabio Mariani, presidente Uisp Puglia – è una bella prima volta, che nasce dal lavoro svolto negli ultimi anni per costruire relazioni sui temi a noi cari dello sportpertutti e arrivare preparati ad un’occasione come questa. Precedentemente solo tre comitati territoriali avevano una tradizione di progettazione, percepivo l’esigenza da parte dei comitati di intraprendere nuovi percorsi ma non c’era la preparazione necessaria. Il risultato di questo bando regionale è la conferma che stiamo lavorando bene: con il supporto del regionale tutti i comitati hanno presentato progetti commisurati alle loro capacità. Anche dal punto di vista economico non bisogna dimenticare, infatti, che un progetto prevede sempre un anticipo da parte dell’ente che gestisce l’intervento, quindi bisogna fare riferimento al proprio bilancio e pianificare bene le proposte progettuali”.  

I progetti sono diversi gli uni dagli altri ed affrontano vari aspetti chiamati in causa dal bando: Uisp Manfredonia porta avanti una collaborazione già sperimentata con Andos-Associazione nazionale donne operate al seno; Uisp Taranto si concentra su anziani e disabilità mentale e si è guadagnato il primo posto anche grazie all’inserimento di un’opportunità di avviamento ad attività lavorativa per persone con disabilità; l’Uisp Brindisi si è focalizzato su migranti e disabilità; Uisp Bat su persone con disabilità; il comitato di Bari ha aperto anche ai giovani con dipendenze, proponendo un approccio innovativo, un primo esperimento che ha avuto un ottimo risultato; Uisp Valle d’Itria conferma la sua tradizione di attività per anziani, integrando anche disabilità e migranti; a Lecce attenzione su anziani, bambini e disabili. “Il panorama delle proposte progettuali tocca vari aspetti – continua Mariani - è iniziato un percorso che non vuole fermarsi a cose già sperimentate, ma si sta aprendo a settori dell’intervento sociale che ancora non abbiamo affrontato. È una progettazione in movimento, che cerca spazi differenti e nuovi in cui mettersi alla prova”.

L’impegno per il futuro?
“Tutti i comitati hanno dimostrato molto interesse a costruire relazioni con altre organizzazioni, elemento che era un punto qualificante del bando, le collaborazioni sono state positive e costruttive – risponde Fabio Mariani - Questo fa bene anche dal punto di vista della reputazione, ci stiamo arricchendo tutti e possiamo proporci partner affidabili, capaci di produrre cose positive. In questi mesi di realizzazione dei progetti, i comitati dovranno strutturarsi dal punto di vista dell’attuazione, sia per l’aspetto economico sia per quello delle risorse umane coinvolte, che siano affidabili e costanti nel tempo. Sarà un periodo interessante, è un modo per sviluppare le proprie attività, recuperando risorse per valorizzare l’aspetto sociale delle proposte, cosa non facile. Il comitato regionale sosterrà i comitati nel loro lavoro, e per il futuro ci attrezzeremo anche per partecipare a bandi non regionali cui si può accedere con le nostre attività sociali, forti del curriculum progettuale che ci stiamo costruendo”. (Elena Fiorani)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP