Comitato Territoriale

Imola Faenza

Vaccinazioni anti-Covid negli impianti sportivi. Una seconda alternativa concreta alla chiusura

Non possiamo che essere contenti per l’inizio della campagna di vaccinazione anti Covid-19, che ci auguriamo possa scongiurare un ulteriore peggioramento di una situazione già molto difficile da sostenere e possa farci incamminare verso la normalità quanto più velocemente possibile.
Riteniamo, però, che ci siano soluzioni più rapide ed efficaci rispetto a quella di concentrare tutti gli sforzi di Imola e dei nove comuni del circondario esclusivamente nel centro medico dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari.
Per essere di supporto attivo alla campagna di vaccinazione, rilanciamo la nostra proposta di trasformare gli impianti sportivi chiusi da ottobre (vale a dire quelli che hanno rispettato le normative e non hanno inventato soluzioni di comodo per aggirarle) in presidi sanitari veri e propri, in cui somministrare il vaccino a tutte le fasce di popolazione che li frequentano abitualmente.

Sugli impianti sportivi, sempre sicuri come hanno dimostrato ampiamente tutti i controlli effettuati dall’Azienda usl e dai Carabinieri dei Nas, e sulle società di gestione è calato il silenzio più assoluto.
La nostra proposta concreta per riarprirli immediatamente per effettuare i tamponi, esattamente come avviene nelle farmacie e nei drive trough, è rimasta inascoltata.
Eppure, da sempre la buona salute è una fra le armi migliori per sconfiggere una malattia. Inspiegabilmente, dunque, il Governo ha sottratto agli italiani uno fra gli strumenti più efficaci per mantenersi in forma senza gravare su un sitema sanitario già in crisi. Quale visione lungimirante è mai questa?
Se fossimo certi del fatto che la chiusura degli impianti sportivi è utile per il contenimento della diffusione del coronavirus, tutti li chiuderemmo volentieri, perché nessuno vorrebbe dare l’impressione di disinteressarsi della salute pubblica. Questa prova/dimostrazione, però, non è tuttora emersa da nessuna analisi effettuata.

Chiediamo ai sindaci del circondario di mobilitarsi per chiedere lo sblocco del Codice Ateco che consentirebbe agli impianti sportivi di riaprire in completa sicurezza.

Comitato terriatoriale di Faenza e Imola della Uisp
SportUp
Deai (società di gestione del complesso sportivo Enrico Gualandi)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

Nel’attesa di una riapertura degli impianti sportivi che tarda ad arrivare, alcune attività ricominciano online (su Google Meet) da lunedì 18 gennaio. Una parte di queste verrà presentata nel corso di una diretta Facebook sulla pagina "Impianto sportivo Ortignola Imola" domenica 17, alle 10

Decreto del 15 gennaio 2021

A seguito del Decreto del presidente del Consiglio dei ministri di venerdì 15 gennaio 2021, il complesso sportivo “Enrico Gualandi” resterà chiuso almeno fino a venerdì 5 marzo compreso, e il comitato territoriale di Imola e Faenza della Uisp e la società SportUp interromperanno le proprie attività in presenza fino a quella data

Vaccinazioni anti-Covid negli impianti sportivi

Dopo la proposta di ottobre, rimasta inascoltata, il comitato territoriale di Faenza e Imola della Uisp, la società SportUp e la società Deai rilanciano un'alternativa concreta alla chiusura degli impianti sportivi.

Quinto numero di TrecentoSessantaGradi

E' online, nella pagina dedicata del sito, il quinto numero (dicembre 2020-febbraio 2021) del nuovo TrecentoSessantaGradi. il periodico di informazione del comitato territoriale di Faenza e Imola della Uisp

Tesseramento e pre/post scuola - Orari reception

Per le sole attività ancora attive (tesseramento Uisp e pre/post scuola), la reception del complesso sportivo "Enrico Gualandi" sarà aperta il sabato mattina, dalle 9 alle 12

Pre e post scuola anno scolastico 2020/2021

SportUp organizza il servizio di pre e post scuola per le scuole elementari Athos Rubri, Sante Zennaro e Bianca Bizzi di Imola

Social Media

 Facebook

Comitato Uisp And Bike

 

Sponsor