Comitato Territoriale

Roma

Da Roma alla foce lungo il Tevere – DIT2021

Il 25 settembre si terrà una delle tappe della 42° edizione della Discesa Internazionale del Tevere, evento che percorre il famoso fiume.

 

Sabato 25 settembre ci sarà la tappa da Roma (Ponte di Mezzocammino) alla Foce (Capo due Rami) della 42° edizione della Discesa Internazionale del Tevere (DIT2021), l’evento che ogni anno percorre in più tappe il fiume Tevere a pagaia, in bici ed a piedi.

L’obiettivo perseguito dalla DIT è quello di promuovere l’idea di un turismo sportivo lento e sostenibile sulle antiche vie del fiume Tevere, nel suo attraversare delle valli umbro laziali fino a Roma e al mare, riscoprendo le percorrenze riparie a piedi e in bici e riconnettendo tra loro i tratti accessibili alla navigazione sportiva/leggera in canoa e sup.

Parliamo di un viaggio reale ma contemporaneamente subliminale e metaforico sul Tevere che per giorni coinvolte una comunità itinerante eterogenea come testimonia Roberto Crosti, responsabile Acquaviva Uisp Roma: “Per questa edizione invece di fare 7 giorni contigui tra Umbria, Lazio e Roma (dal 25 aprile al 1° maggio) abbiamo fatto l’Umbria e l’alto Lazio in estate per poi fare Fiumicino a settembre e Roma a ottobre (in programma il 17 ottobre). Le tappe sono aumentate, la differenza è la presenza degli stranieri. Solitamente sono il 20/25% dei partecipanti, invece sabato avremo solo una persona dall’Inghilterra”.

Il tratto di sabato è lungo circa 18 km e parte da Mezzocammino il cui toponimo sta a significare il tratto a metà strada tra il mare ed il Porto di Ripetta; era il luogo dove venivano cambiati gli animali da soma che sulla via alziaia trainavano le imbarcazioni controcorrente.

Alla fine della Discesa è prevista una visita guidata, con apertura dedicata, al Parco Archeologico dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano. La DIT infatti si ripropone, tra le diverse attività realizzate, di rievocare la storia navale del fiume. Durante l’edizione 2021 sono stati già visitati i Porti fluviali di Pagliano (ciò che affiora dopo l’alluvione che li ha nuovamente sommersi), di Seripola e di Otricoli.

Importante sottolineare, inoltre, che sia direttamente lungo il fiume sia lungo le sue sponde, da Roma si può arrivare alla foce incontrando diverse comunità e realtà fluviali. La Discesa è una proposta di viaggio “creativo” perché, come sottolinea Crosti, è un viaggio che vede lo sport come benessere e come attività fisica all’aperto. Inoltre la DIT è anche un’occasione per conoscere il territorio con cibi locali, visite e siti archeologici abbandonati. “Abbiamo riscoperto in queste edizioni il Porto Traiano e quello di Seripola. In più, in tutte le attività che facciamo, compensiamo i rifiuti che produciamo e raccogliamo i rifiuti che troviamo lungo il fiume”.

La giornata infatti è inserita nel calendario “Let’s clean up Europe”. I partecipanti, per potersi iscriversi, si impegnano a raccogliere almeno due imballaggi di plastica lungo il percorso. “Siamo molto attenti all’ambiente e cerchiamo, attraverso una serie di attività creative, di dare particolare attenzione a quello che abbiamo intorno e di accrescere la consapevolezza sulla conservazione del territorio. Una volta concluso l’evento, facciamo la raccolta di tutto quello che abbiamo preso e comunichiamo quello che abbiamo trovato alla rete Clean Up Europe”.

La Discesa da Roma alla foce del 25 settembre è una attività ludico-motoria di tipo amatoriale allo scopo di mantenere uno stato di benessere psico-fisico. Di fondamentale importanza proseguire una tradizione che dura ormai da 42 anni. “Proseguiamo questa attività perché c’è la paura di perderla se non viene garantita una continuità. L’obiettivo è quello – dichiara Crosti – di favorire la partecipazione del nucleo familiare e di restituire le attività sportive che per troppo tempo sono state ferme”.

La Discesa è guidata in bicicletta ed in pagaia. È previsto anche, solo per i più allenati, il percorso completo a piedi. Il ritorno sarà in battello che riporterà i partecipanti al punto di partenza (è prevista la condivisione dei partecipanti ai costi del nolo del battello).

Le iniziative della Discesa Internazionale del Tevere del 2021 hanno il patrocinio Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale.

I partecipanti sono tenuti a rispettare le misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 che saranno vigenti al momento della realizzazione dell’iniziativa stessa.

Partecipano alla giornata fluviale UISP ACQUAVIVA, Assonautica Lazio Acque Interne e Tevere, SIMTUR, I Gatti della Regina Ciclarum, GATC-Gruppo Archeologico Territorio Cerite-Castello Santa Severa, Walking Center Italia, Fattoria didattica Campo di Contra

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

PRENDE IL VIA LA NUOVA STAGIONE SPORTIVA 2021/2022

Sul sito della Uisp Roma nella sezione Tesseramento e Servizi ai Soci è disponibile la modulistica necessaria per l'adesione delle associazioni e società sportive, per il tesseramento dei soci e l'iscrizione al registro delle ASD/SSD del CONI.

Grazie alla campagna nazionale "RipartiAmo lo Sport" tutte le ASD/SSD affiliate nella passata stagione che decideranno di rinnovare l'adesione per il 2021/2022 avranno uno sconto di 50,00 euro sul costo di affiliazione.

E' sempre attiva la Piattaforma di Servizi Uisp dedicata alle ASD/SSD con tutte le info utili per la gestione della tua associazione e con tutti gli aggiornamenti sull'attuale emergenza sanitaria;
 
Dato il protrarsi fino al 31 dicembre prossimo dell'emergenza sanitaria Covid-19, la nostra sede di viale Giotto 16 riceverà ancora su appuntamento, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 17:30.
 
Per fissare un appuntamento è possibile chiamare 065758395, oppure scrivere all'indirizzo mail roma@uisp.it.
 
Sta partendo una nuova stagione sportiva. Vivila con noi!

 

Assicurazione Marsh - UISP

Piattaforma di Servizi per ASD e SSD

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Uispress

Pagine UISP

Selezione Stampa