Comitato Territoriale

Roma

Congresso Ordinario 2013

Ore 10:00 - Con l'inizio dei lavori, il commissario Gianluca Di Girolami dichiara chiusa la fase del commissariamento e apre ufficialmente il X Congresso Uisp Comitato di Roma.

Ore 10:06 - L'intervento di Giuliano Prasca, figura storica dell'Uisp di Roma e creatore della corsa podistica principe dell'Uisp "Corri peri il Verde", apre l'assemblea con il primo intervento di saluto.

Ore 10:10 - Laura Coccia (atleta paralimpica e candidata alla Camera dei Deputati): "quando qualcuno mi ha detto di non poter più camminare, ho iniziato a correre e il mio obiettivo è sempre stato andare forte e ancora più forte, anche da atleta paralimpica. Il mio sogno è che, all'insegna dello sport per tutti, un giorno olimpiadi e paralimpiadi potranno svolgersi insieme".

Ore 10:16 - Cosimo Rega (ex presidente circoli Albatros): "il territorio deve essere a conoscenza delle tematiche del carcere, per rendere invisibile il muro che separa i detenuti dagli altri. I circoli Uisp all'interno delle carceri possono fare molto per questo, perché le carceri hanno bisogno del supporto esterno e di associazioni sensibili alle sue problematiche".

 Ore 10:26 - Padre Giovanni Lamanna (responsabile centro Astalli): "il diverso troppo spesso è visto come un problema, per paura di ciò che non si conosce. Ma lo sport azzera le diversità. Può abbattere le barriere culturali che impediscono di comunicare."

Ore 10:32 - Filippo Fossati (presidente nazionale Uisp): "lo sport è un grande motore di cambiamento, per costruire prospettive. E in questo senso quello che ha fatto e detto l'Uisp nel corso della sua storia, oggi è pensiero comune, anche se purtroppo, troppo spesso, è mancato l'appoggio di chi decide. La Uisp a Roma ha una grande responsabilità e una grande possibilità al tempo stesso: può diventare decisiva in questo rapporto con le istituzioni e con chi governa".

Ore 10:41 - Relazione del Commissario uscente Gianluca Di Girolami: "ringrazio le delegate, i delegati e tutti gli invitati giunti qui. Il nostro comitato esce da un periodo duro di commissariamento in cui abbiamo cercato di non far ricadere questo momento sul corpo associativo, nonostante le difficoltà nel doversi relazionare con i numeri. Ma le varie realtà, le varie attività del Comitato Uisp di Roma hanno continuato a produrre il loro grande impatto sul territorio. Apertura deve essere la nostra parola d'ordine. Sia nel consiglio direttivo, pubblico e con votazioni online, sia nei confronti delle associazioni, che troppo spesso restano numeri. Per questo ritengo che il comitato debba aprirsi alla nascita di un Comitato scientifico, che possa essere il raccoglitore delle idee e possa allacciare i fili dei rapporti con le istituzioni.

Ore 11:56 - Angiolo Marroni (responsabile detenuti del Lazio): "nelle carceri della nostra regione vi sono 7000 detenuti a fronte di una capienza di 4000. In celle da tre o quattro persone si sta in sei o sette. Le condizioni di vita sono dunque inaccettabili per i detenuti, ma anche per la Polizia Penitenziaria, costantemente sotto organico e priva di turnazioni di lavoro accettabili. L'equazione più carcere, più sicurezzza non è mai valida. Ma in carcere si può trovare anche una socializzazione forse maggiore rispetto a quella esterna. E in questo senso lo sport diventa fondamentale, per rendere le persone libere attraverso la socializzazione".

Hanno concluso i lavori prima della pausa per il pranzo gli interventi di Pino Battaglia (ex consigliere della Provincia di Roma), Enzo Foschi (consigliere regione Lazio) e Bruno Mascarenhas, olimpionico di canottaggio, che ha contribuito ad avvicinare questa disciplina all'Uisp organizzando la "Coppa Anellone" durante il Vivifiume 2012, oltre alle relazioni delle tre macroaree: ambiente con Marinella Portincasa, gioco con Marco Ottavi e benessere con Francesca Brienza.

Ore 14:40 - Ivano Maiorella (responsabile comunicazione Uisp Nazionale): "ho iniziato a conoscere l'Uisp con Prasca e a comprendere cosa fosse l'associazionismo sportivo. Voglio dire grazie a Gianluca per aver mantenuto unito il comitato di Roma".

Ore 15:00 - Roberto Nobile (Federazione della Sinistra): "il lavoro più importante che va fatto per valorizzare la funzione culturale dello sport è quello dell'inclusione sociale, della promozione dello sport pulito, interagendo costantemente con le istituzioni".

Ore 16:15 - Continuano i lavori con gli interventi dei responsabli delle varie aree e leghe.

Ore 17:18 - Il Congresso assume la proposta di Sergio Raimondo di costituire un Comitato Scientifico.

Ore 18:00 - L'intervento del vicepresidente nazionale dell'Uisp Vincenzo Manco chiude il X congresso dell'Uisp Comitato di Roma.

Ore 18:55 - Il Congresso vota il nuovo consiglio direttivo.

Ore 19:00 - Gianluca Di Girolami è proclamato Presidente dell'Uisp Roma.

PRENDE IL VIA LA NUOVA STAGIONE SPORTIVA 2023/2024

Sul sito della Uisp Roma nella sezione Tesseramento e Servizi ai Soci è disponibile la modulistica necessaria per l'adesione delle associazioni e società sportive, per il tesseramento dei soci e l'iscrizione al registro delle ASD/SSD.

E' sempre attiva la Piattaforma di Servizi Uisp dedicata alle ASD/SSD con tutte le info utili per la gestione della tua associazione e con tutti gli aggiornamenti sull'attuale emergenza sanitaria;
 
La nostra sede di viale Giotto 16 riceverà ancora su appuntamento, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 17:30.
 
Per fissare un appuntamento è possibile chiamare 065758395, oppure scrivere all'indirizzo mail roma@uisp.it.
 
Sta partendo una nuova stagione sportiva. Vivila con noi!

Assicurazione Marsh - UISP

Area Riservata 2.0

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Formazione

Uispress

Pagine UISP