Comitato Territoriale

Roma

Giochi e Sport tradizionali

La Struttura di Attività Giochi e Sport tradizionali è formata da oltre 90 discipline diverse. L’area va dalle attività circensi alla scherma, dai giochi di ruolo al cricket, dagli scacchi al boomerang, dal tiro con l’arco ai giochi di strada. Proprio le specialità citate hanno una loro identità all’interno del Comitato di Roma, con diverse società sportive affiliate che diffondono la loro pratica.Il tema del gioco è trasversale rispetto a tutte le discipline dell’UISP e il Comitato di Roma vuole metterlo al centro delle proprie proposte e attività. La Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia del 1989 ha riconosciuto per la prima volta “al fanciullo” il gioco, il riposo, lo svago, il dedicarsi ad attività ricreative proprie della sua età, quale diritto fondamentale dell’essere umano, alla pari degli altri diritti umani. Lo sport, come noi lo promuoviamo e lo pratichiamo, non è altro che un’evoluzione dell’attività giocosa dell’individuo, in forma strutturata e finalizzata al benessere fisico e mentale. 
Per l’UISP, le attività sportive devono essere in grado di coniugare il momento del confronto leale, teso a misurare le proprie capacità, con i tratti della festa giocosa. Questo vale per tutti i livelli e per tutte le età. E’ un elemento culturale su cui si deve lavorare, coinvolgendo tutti gli attori che ruotano nel mondo UISP: educatori sportivi, dirigenti, praticanti, istituzioni, famiglie e pubblico. Uno degli obiettivi che il Comitato di Roma intende perseguire è la “contaminazione ludica” che dovrebbe attraversare tutte le discipline favorendo, tra l’ altro, la riduzione del drop out sportivo, ovvero l’abbandono precoce dell’attività sportiva in età adolescenziale. 
Puntando su una corretta educazione al gioco si combatte il suo lato oscuro, la ludopatia, che attualmente sta assumendo in Italia proporzioni spaventose, in ragione dei forti interessi economici che il mondo del gioco d’azzardo e delle scommesse movimenta, favorendo anche la criminalità organizzata e il riciclaggio di denaro sporco. Concludendo, siamo convinti che garantire il diritto al gioco equivale a garantire anche il diritto al movimento, al divertimento e alla felicità: promuovere il gioco equivale a promuovere lo sport.

 

SCACCHI - CIRCOLO MARIO ALBANO

 

BURRACO

 

NEWS 

 

MODULISTICA

 

 

Assicurazione Marsh - UISP

Servizi per le Associazioni e le Società Sportive

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Partnership UISP Roma - ASD Divino Amore Insieme