Comitato Territoriale

Roma

Judo

LA STAGIONE DEL JUDO UISP ROMA

Sabato 30 aprile scorso, presso la Scuola Istituto Comprensivo di Castelverde, Via Massa S.Giuliano 131, Roma, si è svolta l’ultima delle manifestazioni del circuito a fasi di Gioca Judo denominata “Il mio amico avversario” organizzata tutti gli anni dal Settore Judo dell’ADO UISP - Comitato Territoriale di Roma.

La manifestazione è riservata a tutti i mini atleti (non agonisti) delle classi comprese dal 2002 al 2011 e che li vede impegnati principalmente in attività ginniche, in special modo i principianti (cinture bianche), mentre tutti gli altri in prove tecniche propedeutiche a quelle che saranno, in futuro, le attività agonistiche.

Anche quest’anno alle tre fasi della manifestazione hanno preso parte circa 16 Associazioni Sportive Dilettantistiche e non solo dell’UISP, con un numero complessivo di circa 394 mini atleti. Ad eccezione delle classi Esordienti, la cui direzione degli incontri come da regolamento nazionale è affidata ad arbitri regionali UISP, la gestione dei Randori (esercizi liberi) è stata curata dagli insegnanti che, indossando il classico indumento con cui si pratica questa disciplina (il Judogi), hanno controllato che tutto si svolgesse con regolarità.

Ripetuta con successo la cerimonia dello scorso anno in cui è stato premiato con un piccolo trofeo il mini-atleta per ogni società che ha preso parte a tutte e tre le fasi della manifestazione, come “Migliore Atleta”, quale riconoscimento per l’impegno profuso in palestra, la disponibilità dimostrata verso gli altri, il minor numero di assenza alle lezioni, insomma quell’atleta che nel corso dell’anno sportivo nella rispettiva palestra si è distinto rispetto agli altri.

Alle società è stata consegnata una targa di partecipazione. Alla manifestazione abbiamo avuto il piacere di presentare l’Associazione ONLUS “IO DOMANI”: “nata nel 1984 grazie da un’iniziativa del Prof. M. Castello insieme ad alcuni genitori di bambini ricoverati al reparto di Oncologia Pediatrica che lamentavano la scarsa attenzione per la qualità della vita dei propri figli. All’inizio gli interventi seguirono la logica dell’emergenza: rendere più confortevoli e ‘familiari’ gli spazi del reparto creando stanze singole per accogliere il piccolo accompagnato da un genitore; fornire servizi igienici, arredi e attrezzature medicali a misura di bambino; sopperire alla carenza di personale medico e paramedico specializzato nell’ assistenza ai bambini; prevedere servizi di accoglienza per le famiglie; formare personale in grado di capire e risolvere il problematico rapporto fra ospedale, famiglia, piccolo paziente e malattia. Col tempo acquisimmo organicità e costanza divenendo un sostegno attivo per il Centro di Oncologia Pediatrica nella Clinica Pediatrica dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Nel 1994 questo aiuto attivo si trasformò nella convenzione con “La Sapienza” che convenne l’intento di: promuovere ogni tipo di intervento per migliorare l’assistenza ai bambini malati; favorire la ricerca clinica; dibattere e diffondere i temi dell’oncologia pediatrica; formare e aggiornare il personale medico nata nel 1984 si adopera attivamente per il Centro di Oncologia Pediatrica nella Clinica Pediatrica dell’Università “La Sapienza” di Roma (fonte http://www.iodomani.it/associazione-io- domani/la-storia/).

Come Responsabile del settore Judo, auspico e spero di riuscire ad organizzare presto una manifestazione di solidarietà e di conforto per contribuire a dare un’aspettativa di vita migliore ai bambini “meno fortunati” dei mini-atleti che ogni anno partecipano alla manifestazione, nel pieno concetto dei due principi fondamentali del Judo: “Seryoku zenhyo” (“il miglior uso della energia, fisica e morale”);“Ji ta kyò ei” (“amicizia e mutua prosperità”).

Esse sono veramente l’essenza di quello che lo studio del Judo può dare all’individuo ed alla società: al primo come preparazione fisica ed educazione del carattere, alla seconda come scuola formativa di uomini e donne preparati a lottare equilibratamente per la vita nel rispetto della personalità dei propri simili.

Alla cerimonia ha preso parte, con vivo ringraziamento da parte del Responsabile del Settore Judo ADO UISP di Roma Fabrizio Niutta, il Presidente dell’ADO Regione Lazio dell’UISP Enrico Governale e il Presidente della Commissione Scuola, Sport e Cultura del VI (ex VIII) Municipio del Comune di Roma Massimo Sbardella.

A conclusione, si ringrazia, per la proficua e attenta collaborazione, il Responsabile Nazionale del Settore Judo Caludio Bufalini, gli istruttori, le cinture nere e i vari collaboratori che hanno svolto con attenzione e professionalità la funzione di giudice di gara e tutti coloro che fanno parte della Polisportiva Castelverde per aver messo a disposizione, ad ogni appuntamento ed in modo impeccabile, il loro tempo e il loro lavoro per il montaggio e smontaggio del tatami e la sistemazione e pulizia della location.

Il Responsabile Settore Judo UISP Roma

Fabrizio Niutta

A causa di un problema tecnico alle linee telefoniche i numeri fissi degli uffici di viale Giotto sono momentaneamente indisponibili. Sono comunque attivi i numeri di cellulare: 3408214742 e 3408212353.

Ricordiamo inoltre che per tutte le informazioni sono attive le caselle email istutuzionali roma@uisp.it e tesseramento.roma@uisp.it.

Ci scusiamo per il disagio.

 

Questionario per i soci UISP

Assicurazione Marsh - UISP

Servizi per le Associazioni e le Società Sportive

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Pagine UISP

Partnership UISP Roma - ASD Divino Amore Insieme