Comitato Territoriale

Roma

Pedalando nella Memoria: domenica la XIX edizione del Memorial Settimia Spizzichino

Ritorna l’appuntamento per tenere viva la memoria sull’Olocausto e la Seconda Guerra Mondiale.

 

 

Domenica 29 gennaio torna una nuova edizione di Pedalando nella Memoria, manifestazione nata dall’esigenza di rendere le nuove generazioni più partecipi e coscienti dei fatti che sono avvenuti a Roma durante il Secondo Conflitto Mondiale. L’evento si inserisce nella settimana in cui si terrà, come consuetudine, il 27 gennaio la Giornata della Memoria.

La “pedalata”, attraversando alcuni dei luoghi simbolo delle drammatiche vicende di quegli anni, si propone di conservarne il ricordo e di riannodare i fili della memoria attraverso le esperienze ed i racconti di chi li ha vissuti, per poter conoscere, riconoscere e combattere vecchie e nuove discriminazioni, oltre che per fungere da monito per le odierne e future generazioni, affinché ciò che è stato non debba mai più avvenire.

L’evento, giunto alla XIX edizione, vuole inoltre farsi promotore di un messaggio di speranza e di pace per il futuro attraverso la partecipazione e la condivisione di una pedalata in bicicletta.

7 i luoghi che verranno toccati con la pedalata. Il primo appuntamento è alle 9:30 alla stazione Tiburtina – “Binario della Memoria” da dove partirono i treni, carichi di deportati, in direzione dei campi di concentramento. Alle 10:15 la pedalata arriverà a via degli Zingari – Rione Monti dove è stata affissa la targa in ricordo di tutti i Roma Sinti e Camminanti morti nei campi di sterminio. La targa è stata posta in questo luogo perché la via in questione si chiama via degli Zingari ed è stata collocata dal Comune di Roma nel gennaio del 2001. In questi primi due frangenti ci sarà l’intervento del Coro Sgarbatello. La tappa successiva, alle 10:45, sarà alla Gay street – via di San Giovanni in Laterano dove gli omossessuali vennero avviati ai campi di sterminio come gli ebrei, gli zingari e i testimoni di Geova. Gli omossessuali in quel periodo erano distinti da un triangolo rosa cucito sul petto, le donne con un triangolo nero. Si stima che gli internati siano stati almeno 50.000. Interverrà un rappresentante della comunità Gay e il Coro Sincoro.

Alle 11:20 la pedalata si ritroverà al Portico d’Ottaviail cuore del ghetto ebraico di Roma. Qui, il 16 ottobre 1943, vennero rastrellati 1259 ebrei ed avviati i campi di concentramento. Tra questi solo 16 sopravvissero, tra cui la donna Settimia Spizzichino. Ad intervenire sarà Emanuele Di Porto, rappresentante della comunità ebraica. Subito dopo, alle 12:00, si arriverà a San Saba - Un silenzio che dura 65 anni. Nel 2007, Mino, il più grande dei fratelli Moscati, invita Bruno Fantera a testimoniare quanto accaduto. Di lì a poco parte l’iniziativa per riconoscerlo come giusto tra le nazioni. La stato di Israele consegna l’onorificenza a Bruno e alla memoria di sua madre Esifile. Verranno poi piantati due ulivi nel giardino dei Giusti in Israele e i loro nomi vengono iscritti nel museo dello Yad Vashem. A presentare la tappa sarà Fabrizio Fantera.

La successiva fermata sarà alle 12:45 al Ponte Settimia Spizzichino - Il ponte dedicato all’unica deportata nella città di Roma che è tornata da Auschwitz. Dopo la sua scomparsa, il comune di Roma decise di dedicarle il ponte, il cavalcavia che collega via Ostiense alla circonvallazione Ostiense. Interveranno Amedeo Ciaccheri, presidente dell’VIII Municipio ed Elio Limentani in rappresentanza della famiglia di Settimia Spizzichino. L’arrivo finale, previsto per le 13:30, è alla Villetta Social Lab Garbatella. La sezione della “Villetta” fu intitolata nel tempo a Giuseppe Cinelli, comunista di Garbatella, martire delle Fosse Ardeatine, doveva aveva trovato la morte insieme al fratello maggiore Francesco.

L’evento è gratuito e non occorre iscrizione. Per partecipare infatti è sufficiente recarsi sul luogo dell’appuntamento o in una delle tappe all’orario stabilito e, ovviamente, pedalare! Chi partecipa alla pedalata può lasciare il gruppo in qualsiasi momento. Per chi la mattina non potrà esserci, se vorrà, potrà recarsi all’evento pomeridiano per assistere alle iniziative presso la Villetta Social LAB, a Garbatella con la partecipazione del Coro Sgarbatello.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Roma – VIII Municipio, è organizzata dalla Uisp Comitato Territoriale di Roma, ANPI – comitato provinciale di Roma, ArciGay Roma, Bike4city, Ciclofficina MacchiaRossa, Fiab Roma Biciliberatutti, Fiab Roma Ruotalibera, Gruppo Sport e Natura, Salvaiciclisti Roma e VediRomainbici.

Per ulteriori informazioni scrivere a Roberto Cavallini (Tel. 335-8084764 – E-mail rbrt.cavallini@gmail.com).

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

PRENDE IL VIA LA NUOVA STAGIONE SPORTIVA 2022/2023

Sul sito della Uisp Roma nella sezione Tesseramento e Servizi ai Soci è disponibile la modulistica necessaria per l'adesione delle associazioni e società sportive, per il tesseramento dei soci e l'iscrizione al registro delle ASD/SSD.

E' sempre attiva la Piattaforma di Servizi Uisp dedicata alle ASD/SSD con tutte le info utili per la gestione della tua associazione e con tutti gli aggiornamenti sull'attuale emergenza sanitaria;
 
La nostra sede di viale Giotto 16 riceverà ancora su appuntamento, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 17:30.
 
Per fissare un appuntamento è possibile chiamare 065758395, oppure scrivere all'indirizzo mail roma@uisp.it.
 
Sta partendo una nuova stagione sportiva. Vivila con noi!

Assicurazione Marsh - UISP

Piattaforma di Servizi per ASD e SSD

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Formazione

Uispress

Pagine UISP